Archivio per luglio 2009

Silenzio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
.

1 Commento

Le parole


 
Le parole hanno il potere di guarire tutte le ferite,
le parole sono portatrici di emozioni,
le parole sono per sempre.
Si può uccidere con le parole,
 ma si può e si deve amare con le parole.
 
 
Poesia scritta da Armonia
Tutti i diritti sono riservati

5 commenti

Entrare ed uscire


 
Entrare nel dolore,
giorno dopo giorno
non mi  spaventa.
Ultimamente
mi spaventa il fatto
che se ne uscissi presto,
dimenticherei
quello per cui ora soffro
ed a cui tengo  …
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Inconsistenza


 
Inconsistenza,
di frasi
di pensieri,
la consapevolezza
che forse si è viaggiato per mete di nulla
e il nulla torna
nelle giornate di sole come questa,
e pensare che quel nulla il sole accese
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Sali e scendi


 
Sali e scendi le scale
 ma sai che sempre
 ci sarà un pensiero
 che ti starà accanto…
non importa se lontano nel tempo,
non importa se rimane trà i sogni
…è con te…
e a volte ti sorregge
 e ti dona più forza
 o più tristezza….
ma la vita che sarebbe
senza il suo respiro
 che aleggia sul tuo divenire.
 
 
Poesia scritta da Cinzia P.
Tutti i diritti sono riservati
 
 

1 Commento

Mettere un punto


 
Io,
che ho perso un punto fermo nella vita
giorno dopo giorno,
seppure allontanandomi da lei
cerco di mettere un punto
a quella che era splendida amicizia.
 
Rimando e di rimando mi domando,
se lei ritorna,
e se ritorna quando
 
 
Marco Vasselli

3 commenti

Un ottimo pessimista


 
Un ottimo pessimista
è quello che è pessimista ma non troppo,
e sono io adesso
quello che si rintoppa nei ricordi,
quello che più non torna è un disco rotto
e gira e gira
sempre le stesse note.
 
Certo sarà pur vero,
se è vero che il tempo andato non ritorna
ch il tempo andato rivive dentro noi,
come a voler curare
un giardino di sterpaglie,
come che ancora scorger meraviglie
dentro quel campo che non da più frutti,
volessi togliere tutti i momenti brutti.
 
Usare metro e verso non m’appaga
e del dolore
la gente molto spesso se ne frega
degli incubi
di quello che ho passato.
 
E già …
passato,
passato,
passato
quì è solo passato,
e quando può cambiare tutto questo ?
 
E qual’è il tempo che mi ridà indietro
ricordi senza rancore
o almeno il modo
d’una giustificazione.
 
Quando e con chi
correggerò gli errori
se poi con chi li ho fatti più non c’è ?
 
E potrei scrivere all’infinito
della mia superbia,
del mio ego,
e potrei dire
" Aspetta che ti spiego … "
 
Ma non c’è replica
e sai che Paganini non ripete
e sai  per certo
che se pazienterò
ripartirò per nuovi e lunghi viaggi.
 
Un pessimo ottimista
vorrei esser
se non per altro,
per essere ottimista,
sebbene pessimo
lasciar la porta aperta,
a chi l’ha chiusa senza ripensamenti,
ma so che forse è
prosopopea d’intenti,
so che forse
dovrò posare
per sempre questa speranza da 2 soldi.
 
 
 
Marco Vasselli
 

1 Commento

Lacrima


 
Come ladri nella notte
mille pensieri ti rubano il sonno
luci ed ombre si rincorrono sui muri come pensieri fugaci
 e nel buio una lacrima a stento trattenuta
ti solca il viso rotola per le guance
 e si raccoglie fra le labbra
e con il suo sapore salato
ti ricorda di essere vivo,
che una speranza di luce ancora c’è
 
 
Marco Vasselli e Sabry
Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Palloncini – Racconto di Valeria M.


 
I palloncini ad elio possono volare in alto,liberi.A volte,questo può dispiacere.
Ricordo che nell’atrio del grosso palazzone c’erano due bambini.Me li ricordo bene ,un pò perchè erano simpatici,un pò perchè somigliavano a noi.La bambina teneva con la mano sinistra un palloncino rosso,con la destra cercava di annodare  al polso il lungo filo bianco.
Il bambino la prendeva in giro:
-"Non ci riesci!!!"
-"Stai zitto ,scemo!"
Fare un nodo,anche quello più semplice,è un’operazione estremamente complessa.
E’ possibile annodare una corda su se stessa; legare insieme tre corde o di più;formare una lunga catena di trenta,quaranta,ottanta corde.
Più difficile è unire due corde sole.Insieme fanno un laccio d’amore.
Centinaia di anni fa due lottatori venivano legati ad una corda e si azzuffavano fino alla morte.Quel laccio,di notte,riempiva i sogni del lottatore vincente,e gli incubi di coloro che avevano assistito  allo spettacolo.
Il bambino diede alla bambina uno spintone e lei si lasciò cadere a terra,proteggendosi il viso con entrambe le mani.
Il palloncino ad elio volò.
Gli uomini sono fatti d’amore,molto spesso si amano fra loro.Ma quando l’amore finisce,quelli che erano due innamorati diventano lottatori.
Tuttavia quelli che si sono amati,non vogliono uccidersi.
Sciogliere un nodo,anche quello più semplice,è un’operazione dannatamente complessa.
I palloncini ad elio lo sanno,per questo non si lasciano annodare tanto facilmente.
Vogliono volare in alto,liberi.E a volte,questo può fare un pò male.

 

Racconto scritto da Valeria M. Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Sotto un cielo limpido


Sotto un cielo limpido,
ad un passo
dalle nuvole,
in mezzo a delicati suoni armoniosi
di arpa,
sinuosamente,
una figura
eterea, morbida, delicata
danza
alla vita
per augurarti
una splendida giornata
in
Armonia
Poesia scritta da Armonia
Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Un tempo d’incanto


 
Camminare
 sopra un prato verde
ricco
di fiori colorati e profumati
mi riporta
ad un tempo
incantato
dove tutto
era
ed è
Armonia
 
 
 
Poesia scritta da Armonia
Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Buongiorno !!


 
Svegliarsi,
stiracchiarsi,
aprire prima un occhio,
poi l’altro,
il profumo del caffè,
il tepore della giornata estiva,
una dolcissima melodia in ascolto.
Sentire il calore di una persona amica che ti infonde coraggio per
il passato, il presente, il futuro…
oggi inizia così
l’Armonia
 
Poesia scritta da Armonia
Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Rimpianti


 
Rimpianti
come piccoli esattori,
mi derubano dell’anima,
prende forma l’illusione
il nulla
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Non vi preoccupate !!


 
Va tutto bene,
non vi preoccupate !!
 
Mi sento come se mi è passato un treno sopra
e attenuo il mio risentimento con la birra,
ed esco con gli amici
e vado a feste.
 
Va tutto bene,
solo che c’è qualcosa che non torna !!
 
 
Marco Vasselli

5 commenti

Sere


 
Sere,
dove che tutto è pieno,
dove che tutto è vuoto,
dove che tutto è
boh,
un’altro po di sabbia nella clessidra del tempo
va
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

… e dei perduti amici


 
… e dei perduti amici
potrò dirvi
che li ritroverò dentro un ricordo,
e vorrà dir che il tempo
sarà velso …
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Ottimismo


 
Ci sono sere
che non solo non riesco a vedere  il bicchiere …

mezzo vuoto ….
….mezzo pieno….
….magari fosse ….
E’ che non vedo nemmeno il bicchiere !!

Marco Vasselli

1 Commento

Ti dicono


 
Ti dicono
di andare avanti
che nulla è perduto
che tutto torna prima o poi,
ma è perchè loro non si sono mai sentiti
come un sacco di tela vuoto.
 
…e dov’era il coraggio
ora il nulla
e dov’era il sorriso
ora il vuoto
vuoto
di giorni
di pensieri.
 
…e pensieri
rincorrono il nulla
e il nulla invade
soffoca
devasta.
 
…e
in giornate tipo questa
il  passato diviene amarezza
come qualcosa che di colpo si spezza…
precipiti.
 
Marco Vasselli

3 commenti

Foto Racconto – Alba nuova


 
 
 
E’ l’alba
sopra d’un cielo indaco d’incanto,
sopra dei tetti quì, per questi posti
dove periferia
già si confonde al centro.
 
Sarà per me un’alba nuova ?
Io me lo spero,
ma quale alba
mi aiuterà a correggere gli errori
di questo uomo
io
un po vano un po poeta,
io
che non so fare altro
che perdere
senza possibilità di riprovare
quelle persone amiche
che ora tali non lo sono più.
 
Giorno,
fotocopia di ieri,
sorgi,
avvolgimi in un manto d’afa estiva
conducimi nei posti di quel tempo
dove di gioia e incanto io vivevo,
dove che gioia e icanto
in un briciolo di minuti
son diventati
inesorabilmente
il vuoto.
 
 
 
Foto e poesia di
Marco Vasselli
Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

L’eroi


 
L’eroi sò sule statue dei piazzali
sopra i palazzi nobili e antichi,
quelli dè oggi sò sule copertine
dei dischi o le riviste de la moda.
 
L’eroi sò quela gente che è ‘mportante
pè patria, pè la storia e se distingue
l’eroe dala persona più comune
se sarva er monno
e parla sette lingue.
 
L’eroi sò solo
immagini dè pietra
sopra a ‘ncavallo
‘npennato fiero e vivo,
solo pè er fatto che la muscolatura
è presa in atti eroici dè battaja.
 
Chi me considera eroe,
quello sè sbaja,
sò grezzo, schietto
e parlo romanesco.
 
Io sò sortanto uno,
uno qualunque,
che accrocca le parole che dipigne
co strofe versi e rime ciò ch vive.
 
‘n omo comune
ma cor pallino infonno
dè dà coraggio cò ”na poesia,
a chi er coraggio sel’è scordato artrove,
e move le parole su sto fojo
do ce ritrova amici amori annati e versi sciorti.
 
Problemi non risorti,
bello, cattivo tempo e malumori,
er Piotta, er Fabio, Sandro e tutti quanti,
fanno girà stò circolo dè vite,
piccolo monno,
stò B 612
dove ce sta
quello che c’era prima,
quarche perzona in più,
quarcuna in meno,
ma cò la voja dè salì sur treno,
dove che s’apre er libro e ripartimo.
 
E ripartimo,
pure ner senzo lato
e dividemo tutto,
qullo che c’è da quello che c’è stato,
speranno sempre che sia uno dè noi
solo chi penza dè nù stà tra l’eroi.
 
Lasciateli ala storia
Mazzini, Verdi, Cesare e quantartri,
o Garibari, o Verga e poi Trilussa,
pè noi che semo gente più ala mano.
nun ce sarà nemmeno ‘n piedistallo,
e ne er cavallo,
che io manco sò bono
a cavarcà sull’onda dela moda,
sò uno dè passaggio
er viaggiatore,
su strade dè vialetti dè parole,
che confruiscono dentro a quer viale
chiamato vita odierna
e questo è solo
quello che pè me vale.
 
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Vado all’indietro


 
Nella fresca mattina estiva,
un film in me inizia a prender forma,
fotogrammi di ieri
un ieri dove c’eri e ridevamo
e ridavamo senso e il verso giusto
alle giornate
pure quelle nere.
 
Vado all’indietro con la mente
col cuore
io che poeta di periferia
umore grezzo e fradicio di pianto
ho fatto errori uno dopo l’altro
per perdere anche te, mia cara amica
per perdere anche te
passo dopo passo
cazzata dopo cazzata.
 
" Basta pensarci e lei ritornerà "
mi dico già sapendo del contrario,
parole come selciate quelle tue,
ma colpiscimi,
fammi male,
che tanto la tua assenza già lo fa.
 
E non è più d’un ridere sereni
come serena tu vorrei sapere.
 
Vorrei sapere,
che dentro alle tue parole,
ci sia rancore e rabbia,
ma non odio.
 
Oh no, forse eè chiedere troppo
e con la testa m’intoppo
a ripensare ai tuoi modi di dire,
alla tristezza trasformata in gioia,
ma ora la mia
chi ce la trasforma,
se chi lo fece
ormai non resta più
come la foglia al vento
che sopra cielo d’argento
sopra d’un’altra stada si prepara
a nuovi viaggi
dove non ci sarò.
 
Spero che solo vai per la migliore
di queste strade che hanno nome  " scelta "
e nel momento in cui ritornerai
se lo farai,
per me sarà un gran tempo.
 
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Comete


 
Siamo come comete
 nella vita delle persone
talvolta
 passiamo una volta sola per loro,
loro
 si accorgeranno mai della nostra luce ?
 
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Mal d’anima


 
Quando stai male dentro,
con la testa nel pallone,
nella gola il pianto
più nulla ti sfiora,
più nulla ti tocca.
 
Quando stai male dentro
per la tua amica,
quella che se ne è andata via per sempre,
di cui sapevi il sorriso,
beh quel sorriso
è come se lo avessero tolto a te.
 
E la tua mente è in loop,
e niente ti và più
e ancora niente,
e tutti dicono
forza,
passerà
ma che ne sanno loro,
che ne sanno.
 
E ci sei solo te,
li con i tuoi ricordi,
che non tornano,
non torna nulla,
se non amarezza
rimpianti lacrime.
 
Ed i pensieri
ti affollano la mente,
come alveari le api,
come il piccolo lumicino che non trovi.
 
E te lo vivi dentro
e te lo soffri
arrovellandoti,
la testa,
il cuore
i giorni.
 
Mal d’anima,
e dove c’era il sorriso l’indifferenza
e te ne stai
nel buoio della stanza
con le persiane chiuse al sole estivo
se c’era un mondo
te ne trovi privo
e ti domandi
non c’è partenza alcuna
a quel dolore amico,
ma quel che è peggio,
non ci sarà mai arrivo !!
 
 
 
Marco Vasselli

5 commenti

Dove vai ?


 
Dove vai ?
Ci siamo visti ieri,
tu eri una scheggia di energia che rideva,
tre anni sempre così
ed ora ?
 
Quanto mi mancherai piccola scheggia,
Ciao …
 
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Non voglio


 
NON VOGLIO CHE MI SI DICA
QUELLO CHE DEVO FARE
PERCHE’ C’ E’ SEMPRE QUALCUNO CHE ME LO DICE !!
 
SO IO QUELLO CHE E’ GIUSTO
E QUEL CHE NO !!
 
HO L’ETA’ PER CAPIRE
HO MOLTI AMICI
E NEMMENO UN RAMMARICO.
 
HO UNA FAMIGLIA
SOLIDA COME ROCCIA
OGNUNO
CON UNA FACCIA
SIMILE
MA UNICA.
 
POI CI SONO
QUELLI CHE MI DICONO
COSA
E COME FARE
 
E SONO QUELLI
DA CUI DEVO TEMERE…
 
TEMERE COSA ?
 
DI QUELLA GENTE NON MI INTERESSA
E’ SEMPRE GRIGIA
SEMPRE LA STESSA !!!
 
E TIRO AVANTI
COSI’
SENZA RIMPIANTI
E VADO AVANTI
COMUNQUE E SEMPRE AVANTI !!
 
 
 
Marco Vasselli
 

1 Commento

Volo all’indietro


 
Volo all’indietro,
a quel sabato da pazzi
a ridere noi
semplicemente
perchè non siam mai stati
così vicini come quel pomeriggio.
 
Unisono di pensieri,
un sogno che si avvera,
qualcosa che ci legava
l’amicizia che c’era
che si trasforma in nulla,
vuoto
ed io che adesso resto
nel vuoto volo e verso il vuoto
verso dopo verso
perso
senza di te
amica vera.
 
 
Marco Vasselli

5 commenti

e mò … boh !!


 
E mò … boh
come che aver scalato montagne
come che aver portato la gioia,
come che aver sperato
e vissuto
condiviso
benvoluto
non sia che un vago ricordo
ma presente nella mente
come se fosse quasi stato ieri
 
 
Marco Vassellli

5 commenti

Scusa Laura


 
Le tue fotografie,
le mie poesie
ed era tutto un ridere
un giocare,
uno starcene
da qualche parte
sopra l’arcobaleno
dove guardando giù
tutti sembravan dir
"Ti voglio bene"
come in quella canzone
ti ricordi ?
 
Io romano de’ Roma
tu marchigiana D.O.C.
parlando di birre
pranzando a chiacchierare
di te li immezzo
tra la montagna e il mare.
 
Poi Praga e i tuoi racconti
il tuo Giappone, i tuoi sogni
la Canon, la Patente
e i " senne jesse " .
 
Amici o meno adesso più non conta
le incomprensioni
le scuse mai accettate
compagna di due inverni ed un’Estate
gioia che divien rabbia
ed io da " Nuotando nell’aria "
a " Strisciando per terra "
solo per poter dire
" Mi dispiace ".
 
Ed ora quì,
quasi che gli ultimi giorni non fossero vissuti
fatti di insulti e sputi
tensioni
indecisioni
vaffanculi.
 
Credo che Dio è un pezzente
ci fa conoscere la gente più preziosa
e ce la toglie
quasi non meritevoli di nulla.
 
Ti chiedo ancora scusa,
riprenditi i tuoi sogni e la tua vita,
se leggerai ‘ste righe di dolore,
spero tu possa avere
ancora una volta il cuore
quel che mi hai regalato cara mia
e ritornare in questi miei giorni spenti.
 
 
Marco Vasselli a Laura M.

7 commenti

Vuoto totale


 
…e ancora quì
tra la desolazione,
lo sconforto,
vuoto totale
di frasi
di pensieri
di ricordi
aspettando
fino a quando
chissà,
quello che ti aspettavi e più non era,
quella persona
che tanto t’ha insegnato
come la gioia e i sogni
che posson divenire realtà,
ma anche trasformarsi
nell’incubo dell’incertezza viva.
 
 
Marco vasselli

4 commenti

Accroccatore di parole


 
D’ogni sorpresa giornaliera,
d’ogni emozione,
d’ogni sobbalzo del cuore,
d’ogni amicizia.
 
D’ogni lavoratore
disoccupato
d’ogni piaga sociale
del Governo.
 
E del globalizzato
mondo pallina blu,
d’ogni finestra aperta su di esso.
 
D’ogni tramonto od alba
e d’ogni notte oscura
e d’ogni nubifragio dell’anima
d’ogni tempesta cheta
Ivi narro
come d’ogni pensiero
ispirazione
d’ogni fotografia od annotazione
in questo blog
oh caro il mio lettore
porto da sempre il senso di me stesso
e come d’ogni giorno va a finire,
s’aprono i sogni
e tornerà nell’alba.
 
Poeta no,
ma forse accroccatore di parole,
 
 
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Pace


 
Taci
 
ed odi,
 
dei pensieri il rumore
 
dell’animo il respiro,
 
del cuore il volo
shhh
pace
 
 
 
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Notte


 
notte
 su case e silenzi
d’un giorno andato
 dove non so
e che non posso piu’ raggiungere
nello scrosciare di pensieri
 m’addormento
 
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Un giorno


 
Eccolo …
afa estiva
calma di pensieri
tregua
gioia interiore
flash
è già ieri
che bello !!
 
 
 
Marco Vasselli

7 commenti

Vanno


 
Vanno,
giorni come questi
in quel momento che chiamerò ricirdo
assieme al riso della mia grande amica
e come sorsi di birra
a colorare un poco un’Estate
e come la speranza,
la gioia e le cazzate,
son tutti lì
sorrideremo ancora !!
 
 
Marco Vasselli
agli amici
quelli veri.
 
Grazie per esserci sempre
come io per voi.

1 Commento

Semplicemente Laura


 
Tu che mi fai compagnia,
amica mia
tra mille risate, emozioni e delusioni.
 
Tu che mi rendi partecipe
delle tue gioie
e delle tue scoperte,
che colori le mie giornate
con le sfumature che vedi nelle tue foto.
 
Tu che sai passare
dall’oblio di un momento di tristezza
ad un esplosione di gioia
ed incontenibile esuberanza,
sei una persona unica
e non conta l’aspetto esteriore,
ne tanto meno l’intelligenza,
quelli sono scontati per chi ti conosce;
quello è relativo
nell’occhio di chi guarda.
 
Tu che vedi chi soffre
e sai che si prova
e lo sperimenti di giorno in giorno
dentro ogni tuo dubbio
ogni cantonata presa,
sai renderti sorriso ai bisognosi.
 
E tu sei questa:
semplicemente Laura
semplicemente te stessa.
 
 
 
Marco Vasselli a Laura M.
 
La migliore amica che io abbia mai avuto nel web
 
 
 
Cuore - Foto di Laura
 
 
La foto " Cuore di mani "
 
simbolo della nostra amicizia
 
è una sua creazione
 
Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Just to see u smile


 

I have a friend called Marco
On a journey – he did embarko
he set off to the moon
said- " I’ll see you all soon “

I’ll be back in a while
just to see u smile
but for now i’m an explorer
out in the great aurora
put the kettle on for
me..

 

Poem writen by Kharon Gillian Rossi for me

She was return to see me smile

3 commenti

Che sembra che il mondo giri all’incontrario


 
Sembra che il mondo giri all’incontrario
e non perchè sei sbronzo,
solo perchè ti senti stralunato,
amato e forte
da questa gente mia,
che mai abbandonerei
come la mia
voglia di raccontarmi e raccontarvi
che sembra che tutto giri all’incontrario.

Che bello !!


Marco Vasselli

1 Commento

Mille sogni


 

Mille sogni nella testa,

mille momenti

mille cassetti da riempire ancora.


E’ felice Laura

e sogna i viaggi e un Mac

ma ha mille prove ancora da passare.


Mille libri

e il Giappone, e la birra

e una strada di montagna

che porta a casa nella sera scesa.


Mille amici da scordare

solo approfittatori

che non ci sono stati mai nei momentacci.


E’ felice lo stesso

anzi meglio così

di gente strana già cen’è a migliaia.


Spero il suo mondo

Non crolli sotto il peso

di un mondo assurdo

senza più un sorriso.


E sono certo che la vita è là

dietro la porta..

basta solo uscire….

 

 

Marco Vasselli a Laura M.


1 Commento

Il pagliaccio


 
Pagliaccio
col nasone rosso
il viso bianco,
coi ciabattoni
e un cuore di pezza straccio.
non credere affatto
che il pagliaccio non pianga mai !!
 
 
Marco Vasselli

3 commenti

La sofferenza


 
" Tu oh poeta
sempre allegro, spensierato,
sempre lì a ridere,
non ti è dato di soffrire,
cantaci di quanto è bella la vita,
e i fiori
e dell’amore,
dell’amicizia
e della vita intera !! "
 
Ma quanto è vera la noia quando la rendi palpabile,
e quanto pianto la notte per la mia solitudine,
credi sia bello
sentirti stretto all’angoletto
usato,
come paio di pedalini
all’occorrenza,
utile
colorato,
ma quando soffri nessuno più ti bussa.
 
Quando soffri è differente,
quando soffri ci sei te,
in prima persona,
quello che è peggio
è che vedi solo quello che provi te.
 
Ti verranno a dire oh poeta
delle vacanze al mare,
degli impegni
improrogabili impegni
di non so bene cosa,
ma tutto finalizzato a giustificare
la loro meschineria
carenza d’amore.
 
Ti verranno a far visita un’ora al mese,
come nella canzone di De Andrè,
oh cazzo !!
Quante volte mi sono sentito così,
quanta solitudine pur’io
nel fondo d’un bicchiere !!
 
Se poi lo dici
" Tu non stai male "
ma in realtà non gliene frega niente,
eh gà,
perchè tutte quelle volte che lì tu c’eri,
a mettere le toppe ai loro guai,
non contan più,
che gliene frega a loro,
ora leggeri,
che corrono verso i giorni dell’ Estate.
 
In Autunno torneranno forse,
brandendo l’amicizia come spada,
facendo vede che sei uno di loro,
e tutto questo
nella misura in cui
gli occorre qualche cosa di non detto.
 
Poeta, me tapino,
me imperfetto,
che ho fatto sempre dell’amicizia un vanto,
scernendo e discernendo quasi sempre,
quelli che valgono e quelli che no.
 
Per loro che l’amicizia non è un gioco,
continuerò
a rallegrare i giorni,
o a esser fazzoletto per il pianto,
per tutti gli altri
un fazzoletto
e addio !!
 
 
 
Marco Vasselli
 
 

1 Commento

Quando tu guardi via


 

Quando tu guardi via,
una traccia malinconica sul tuo viso lascia il tempo
la tristezza fa spavento,
rivivilo fino affondo ogni momento
e delusione
e amore
e sofferenze
gioie
come cadere pioggia
a rinfresacare memoria
di quello che non ci siamo mai scordati.
 
Amica con gli anfibi
angelo trai tanti
viandanti
dal manto nero
come la notte che ti porti in cuore,
sapessi quante risa
sapessi quanti momenti
avrei da raccontarti,
di giorni bianchi
cupi grigi
o di colori
che zampillano dalla mia penna come viaggi
di scarabocchi
schizzi d’inchiostro,
montagne di file di testo qui a narrarti
di quanto tu distante
Alexis dall’altra parte della notte
quella che fa di tutto tutti i giorni,
affinche
nel cuor degli altri torni
quel po di serenità che ora non hai.
 
C’è quasi sempre la musica punk
c’è quasi sempre
la foto di quell’alba quì con me,
ma ora che lo vorrei
piccola sognatrice di grifoni,
non ci sei tu
e i tuoi consigli buoni
per una vita che ti sputa contro
e devi stare attento che non faccia centro.
 
Il libro
il tuo,
quello che poi si apre e parte il treno,
cel’ho con me che son due anni almeno
ma non ci sei
ed ora che vorrei
non so più dirti poi
se la poesia
porti così lontano.
 
 
 

La poesia porta lontano

 

 

Marco Vasselli

per Alexis Ghidoni

L’ immagine  " La poesia porta lontano "

che da due anni e mezzo è simbolo di questo blog

è una sua creazione

Tutti i diritti sono riservati

 

 

3 commenti

Il diario – Un immotivato senso di insoddisfazione dentro


Con tutte le cose che vanno per il verso giusto, non ci sarebbe da lamentarsi in apparenza,
il lavoro, la famiglia, gli amici, tutto va come ho sempre voluto che andasse.
anche il blog funziona, devo dire, con il ritorno di Kharon poi, che non mi aspettavo più, ho preso pure a riscrivere testi in inglese con lei.
Prossimamente poi c’e’ in programma grazie a Nenè, la stesura di un’antologia che vedrà impegnati svariati scrittori e poeti di Windows Live,
trai quali Armonia e Max Casavecchia.
C’è sempre però, un senso di insoddisfazione interiore che mi accompagna da una decina di giorni a questa parte. E’ vero sì che grazie ad esso  vengono fuori poesie ispirate e belle cose, ma a dire il vero,provarlo in prima persona è tutt’altra cosa.
Mi manca da circa sei mesi una persona a cui tenevo che non ha più dato notizie di se, anche avendo promesso che lo avrebbe fatto.
Scrivo talvolta in braining storming, come ho imparato da Alexis.
E’ una tecnica di scrittura che all’inzizio va bene per scrivere bozze di poesie o di racconti, ma il fatto è che i pezzi che scrivo restano grezzi, allo stato emotivo, perchè tanto non avrebbero mai pienamente la forma che vorrei conferire loro.
C’è poi in ballo la cosa con un’editore di Milano, al quale già ho mandato mie poesie. Mi ha esortato a scrivere un racconto, cosa che non ho mai fatto.
Ho deciso di scriverlo in stile " grezzo " anche quello e l’unica persona che si è offerta di correggerne la bozza è Laura che ringrazio.
L’insoddisfazione che dicevo però va ben oltre i segnali positivi della mia vita in questo periodo,
Non basta talvolta solo essere benvoluto o reso partecipe della vita altrui, condividere, come ho sempre fatto con le persone a cui tengo.
Se mi guardo indietro, anche in questo blog per dire,
mi mancano le cose con cui ero partito, la collaborazione con le associazioni culturali, ormai ridotta in spicciole presenze in poche riunioni e ai pranzi ed alle cene organizzate da loro.
Mi manca il mio quartiere che ho tanto decantato anche con le mie poesie, il bar, gli amici come Stefania o Riccardone ed il suo pub.
Mi manca in poche parole una parte del mio mondo, vitale, importante, che mi dava slancio, ispirazione, coraggio, e soprattutto mi conteneva.
Il fatto di non essere più all’interno di questi contesti quotidianamente, anche se vi torno, è come se avessero staccato una pianta dalle proprie radici, ed eccolo lì che sono spesso malinconico, ed eccolo lì che è come se avessi ceduto una parte del mio mondo che rivorrei indietro.
Brutta la sensazione che ciò che si è perso sia molto di più di quel che si ha, che si vive.
Fortunatamente dal mio " Direttore artistico " Carlo, posso sempre tornare, come al bar degli amici e a tutto il resto.
Spero solo arrivino tempi migliori.
Non sò nemmeno io dove voglio andare a parare con questo discorso, era solo per ringraziare chi con me ci è ancora ed ha dimostrato che il tempo cambia, le situazioni, ma gli amici veri come voi siete, dal mio cuore non se ne andranno mai.
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Sereno


 
Sereno
come questo bel cielo,
come il viaggio che riprende
piano piano
uniti tutti
forse distanti o stanchi,
forse felici, forse
non lo sò.
 
Ma con la consapevolezza
che siamo stati,
siamo o anche saremo
uniti ancora
e quì per raccontarci.
 
Come che è sempre stato
come spero
 
 
 
Marco Vasselli
Agli amici
 

1 Commento

Dance, Kharon, dance …


 
Dance, Kharon, dance …
dance on my hearth
on my friendship,
on my black days,
on my hopes.
Take me away every day
in a world of  big,sweet bubles,
when you and me,
two stupids artists
can see that everything is perfect
with the eyes of the soul
 
 
 
Marco Vasselli
to
Kharon Gillian Rossi
 
Dancer, actress and painter

3 commenti

La Poesia Porta Lontano


 
Vieni con me amica mia.
 Seguimi lungo i sentieri della mia poesia.

 Ti condurrò nell’aurora di freschi mattini di primavera,
 su prati di anemoni e viole appena sfiorati dai raggi del sole.
 Ci stenderemo insieme
sotto il cielo stellato nelle notti d’Estate,
 a seguire sognando
le scie luminose col cuore
 ricolmo di dolci speranze.
 Ti mostrerò le nuvole rosa
 dei tramonti settembrini
 dalle verdi colline ricolme
 di grappoli dorati.
 E di Dicembre,
 le le nubi azzurrine
preannuncio di candida neve
 che attende i tuoi passi felpati
 nei rigidi giorni invernali.
 Ti porterò nel mio vecchio quartiere.
 In quel piccolo borgo che odora di antico.
 Tra viali alberati un tempo percorsi da risa infantili,
 ove ora su tristi panchine siedono uomini soli,
dal viso segnato dal vento e dal sole,
 con un sorriso appena accennato
 e lo sguardo perso nel vuoto
a cercar quel ricordo di un tempo passato.
 Seguimi amica,
 lungo i sentieri della mia poesia.
 Ed essa ti porterà lontano,
 nei luoghi dimentichi del tuo cuore,
 risvegliando emozioni e vivendo poesia.
 
 
Poesia scritta da Luna,
nel Settembre 2008, quando ricorrevano i due anni  mezzo del mio blog
che porta il medesimo nome … che porta lontano !!
Grzie di vero cuore.
 
 
La poesia porta lontano
 
 
L’Immagine " La posia porta lotano "
è un lavoro di Alexis Ghidoni
Tutti i diitti sono riservati .

3 commenti

… e potrei dire … ( o alla noia )


 
… e potrei dire…
che l’Estate è bella,
che mi sento fresco e vivo
come un ruscello di montagna,
dove uccellini simpatici rimbalzano di ramo in ramo
cinguettando.
 
… e potrei dire…
che il mare è calmo,
che è bella la brezza della sera
dalla cima del faro,
attorno al quale
gabbiani legiadri
colorano il tutto
pittorescamente.
 
… e potrei dire…
dei party e delle cene con gli amici,
dell’amicizia che non si spegne mai,
dei cuori amici
che levano le vele
mentre rimango solo
con i sorrisi loro
e le parole confortanti,
che l’amicizia
è disinteressata,
che passerò una gran bella serata
ma te lo dico domani,
perchè per oggi non sarà così !!
 
 
Marco Vasselli

3 commenti

La Casta


 
La Casta,
non è solo
quella modella francese,
moglie di quell’attore
 comesechiama
ecco
quello che ha cominciato coi gelati …
 
La Casta
che poi tanto casta non è
è composta da un manipolo di bambocci
che stà al potere,
che ce li hai messi te,
poi ti lamenti
La Casta,
è quella che magna magna e intasca busta,
quella che le bollette non le pagan,
quelli con l’immunità parlamentare,
son quelli lì.
quelli tra palco e realtà,
dove noi siamo la realtà
e loro dal palco non scenderanno mai,
come dalla poltrona,
come dal settimo colle di Roma.
 
Sovversivo io ?
Macchè
ho detto pure poco,
se sol potessi sviluppare il tema
Cecco angiolieri sarebbe un cherubino,
 
E Cherubini ?
Ah bono quello !!
Azzeriamo il debito
è una tribù che balla,
e che gli frega a lui
di rimanere a galla,
mica gli viene il cinque il condominio,
mica ti dice quello che lui combina,
ma non cel’ho con lui
infondo quella pure,
quella è la Casta uguale,
come dei giocatori,
dei Tronisti,
e tu che fai,
ancora che ci insisti
e non fai nulla per levare a questi ?
Boh
….
 
 
Marco Vasselli
 

4 commenti

Sera d’Estate


 
Estate, caldo,
la sera, l’afa,
il non dormire,
come ci fosse qualcosa da aggiustare,
in questa vita,
di questi stupidi tempi,
mentre scorre
come il nastro d’un film
una sequela di pensieri e ricordi in me.
 
Il tutto si addensa,
svanisce,
la pace è scesa,
quiete
finalmente,
dopo un’altra semi-inutile
giornata apparentemente senza senso.
 
 
Marco Vasselli

1 Commento

Diario di un non scrittore

Perché, in fondo, non so scrivere

Virtualidades

Blog do jornalista e professor Solon Saldanha

遊民ジャーナル

我思わぬ 故に我なし

Il mio viaggio

I viaggi della vita attraverso il lavoro, il cibo, i luoghi, le curiosità, la musica, le esperienze vissute e attuali, un viaggio nel tempo in continua evoluzione.

bArfaNi bAbA

Me, My City and My Traveling

Bonnywood Manor

Peace. Tranquility. Insanity.

Luna

Pen to paper.

The tragedy kween

A boisterous introvert illustrating her way through life.

Desert flower

living in the vibe of my emotions

Has-sent-i-do-que.blog

Has sentido que...

sonidodeansar.wordpress.com/

Viaja a través de las páginas y escucha...

ladypdiaryhome.wordpress.com/

Everyone feels glum, distressed, or perturbed as a result of life's experiences; but if these feelings last for a long time, they disrupt your life. Learning to notice and identify these feelings and mastering the habits of a healthy lifestyle takes practice. I will be sharing my personal stories and stories of individuals (on emotional issues) whose names won't be mentioned. Most of these stories will be written in the first person narrative. Promising you a noteworthy read! Cheers!

Verses Inked©

We set the ink down, on the streets of the town. where Eternity Stand Confound.

lifehubhome.wordpress.com/

Short articles to bring inspiration to people.

Alescritor

Relatos cortos y proyectos de escritor

Prefiero quedarme en casa

Un blog sobre lo que me gusta escribir

Johnny Jones

Edinburgh author of the Zander Trilogy

#AMIGOSDECENA

NU E CRU!

Word to Picture

Graphic Recording and Visual Storytelling Services

AYUBOWAN LIFE

Wish For Long Life

📖 Gioia per i libri 📖

Recensioni - Poesie - Aforismi

THINK DIRECTLY

book of knowledge and information

Cinzia and Holger's Travel Blog

TRAVELLING WITH AN EXPEDITION TRUCK

Rachana Dhaka

Have a dream and live it. This is about my work, human rights, people in social field, law, poetry, opinions, knowledge, relationships, drawings, nature, love, imagination and whatever you can think of. ज़िन्दगी बिंदास जियो दोस्तों.

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quattordicesimo anno ♥     

K P RAM

Princess of my father..

IL CANTO DEGLI OCCHI

Possiedo il canto degli occhi, possiedo il profumo della dolcezza!

Omwony writes

Lifestyle | Entertainment

dokala.art.blog

مدونة صحفية.

Figlia dei Fiori "Poisoned Flower"

Mi guardo intorno, ma senza esagerare, traendo le conclusioni che condizionano la mia vita.

ilpensierononlineare

Riflessioni e sguardi non lineari sulla Psicologia

La Mente Creativa

Blog a cura di Leonardo Scala

necessito arte

la chiave è comunicare

Màvadoetorno

Voglio sconfinare, andare al di là di qualsiasi orizzonte del pregiudizio per godermi l'infinito della diversità

EfectiVida - Efectividad, organización, productividad y desarrollo personal

En EfectiVida hablamos de eficacia, eficiencia y efectividad. También de gestión del tiempo, productividad, organización y desarrollo personal. Pero todo, sin olvidar las cosas IMPORTANTES. Porque… ¿para qué serviría la efectividad si no nos ayuda a disfrutar de la vida?

Prophetpedia

Trending facts and tech Stuffs

Ex Floppartista

Per volare alto imparai a cadere con stile!

Comodamentesedute

un angolo confortevole dove potersi raccontare

The other side to the knowns

Write what you feel, coz it doesn't make you fear

Dove una poesia può arrivare

"Leggere un libro non è uscire dal mondo, ma entrare nel mondo attraverso un altro ingresso" ~ Fabrizio Caramagna ~

VIHAAN

BEGINNING OF THE NEW ERA

The flower

Feel the words

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: