Archivio per ottobre 2009

Autumn is sad


 

 

Autumn is so sad without you

my friend with a dog

and in the eyes the blue,

like a frog i wanna to jump there

and know if i was mistake

and mistake when.

 

And that eyes become new my friends

and at this empy so i could say " is the end "

but the time is a strong and a long long " Goodbye "

until the end

until the die …

 

Marco Vasselli to L.M.

Photo by

Katy Scarlet from New York

1 Commento

Magdalena dei Tool ( ma quì non è un circolo perfetto )


 
… è notte …
musica
click
e parte
One chance
One kiss
One taste of you my Magdalena …  "
mentre a me
basterebbe
il sorriso e una stretta di mano
dell’amica che non torna
che amava cantare questa
 
sarebbe un ridere di occhi
a pianger divertiti
 
stavolta
 
fino all’alba
sarebbe l’alba !!
 
 
 
Marco Vasselli

3 commenti

Cuor di Ðιکtratta


 

/(",)
./♥.
_| |_ . . . Ðιک

 

Bambolina

nata per mano

di quella artigiana non artista,

ma con il cuore

che ami a prima vista,

e di cui apprezzo

la veritiera voglia di vagare

tra il bello, il brutto

il quasi come se fosse

e quel che è

anima vera

il canto d’una mattina di Settembre

il pianto

di una donna

quello di gioia

che ora vorrei vederle in volto,

alla fine della cruenta

ennesima battaglia

 

Poesia di Marco Vasselli

per

Ðιکtratta

Tutti i diritti sono riservati

 

3 commenti

Felpata la notte


 

 

 

Un ineffabile languore
impallidisce al sorgere del sole…
Felpata la notte
con smarrite stelle
ha ceduto i passi,
fendendo il febbrile giorno
che disincantato s’annuncia…

Corteggiando le prime luci,
l’alba
cosparge un negligente nettare
che le ultime brezze indora…

Sapori stantii
che ristagnano ovattati
in un fluttuante epilogo
e inesorabili patteggiano
l’umano divenire….

 

 
Poesia scritta da Ana TF
 
Tutti i diritti sono riservati

3 commenti

Fotoracconto – Risplendere


 

 

Immagine e poesia di Ana Tf

Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Fotoracconto – Poker di regine


 

 

A Vale,Marti,Dada e Alexis

Le persone che per prime hanno letto con costanza il mio blog,

alla nostra amicizia che continua

Grazie per esserci sempre

Marco Vasselli

1 Commento

Anima cabriolet


 
Anima cabriolet
voglia di libertà
anni ed anni contromano
di cuore in cuore
e di città in città.
 
Ci incrociamo di rado
sguardo da ragazzini
come che quelli lì a Tito Labieno
fossero quelli lì,
Andrea e Marco,
e Vasco sullo stereo,
le scarpe da scavarco
liberi e vivi ancora !!
 
 
Marco Vasselli
Per Andrea B.
Tutti i diritti sono riservati
 

3 commenti

Musica – Caparezza – Eroe ( Storia di Luigi delle Bicocche )


 

 

Piacere / Luigi delle Bicocche
Sotto il sole faccio il Muratore e mi spacco le nocche
da giovane il mio mito era l’attore Dennis Hopper
che in Easy Rider girava il mondo a bordo di un Chopper
invece io passo la notte in un Bar Karaoke
se vuoi mi trovi lì / tentato dal videopoker
ma il conto langue e quella macchina vuole il mio Sangue
un soggetto perfetto per Brahm Stoker
TU
che ne sai della vita degli Operai
io stringo sulle spese / Goodbye Macellai
non ho salvadanai da Sceicco del Dubhai
mi verrebbe da devolvere l’otto per mille a Snai
io sono il pane per gli usurai ma li respingo
non faccio l’Al Pacino / non mi faccio di Pachinko
non gratto / non vinco / non trinco / nelle sale Bingo
man mano mi convinco

[RIT]

che io sono un Eroe
perchè lotto tutte le ore
sono un Eroe
perchè combatto per la pensione
sono un Eroe
perhcè proteggo i miei cari / dalle mani dei Sicari / dei cravattari
sono un Eroe
perchè sopravvivo al mestiere
sono un Eroe
straordinario tutte le sere
sono un Eroe
E te lo faccio vedere
ti mostrerò cosa so fare col mio superpotere

[STR 2]

Stipendio dimezzato / o vengo licenziato
a qualunque età io sono già fuori mercato
fossi un ex SS novantatreenne / lavorerei nello studio del mio avvocato
invece torno a casa distrutto la sera
bocca impastata come calcestruzzo in una betoniera
io sono al verde / vado in bianco / ed il mio conto è in Rosso
quindi posso rimanere fedele alla mia bandiera ?
SU
vai / a vedere nella galera / quanti precari / sono passati ai mal’affari
quando t’affami / ti fai / nemici vari
se non ti chiami Savoia scorda i Domiciliari
finisci nelle mani di strozzini / ti cibi
di ciò che trovi se ti ostini a frugare i cestini
ne l’Uomo ragno ne Rocky ne Rambo ne affini
farebbero ciò che faccio per i miei Bambini

[RIT]

[STR 3]

Per far denaro ci sono più modi / potrei darmi alle frodi
e fottermi i soldi dei morti come un banchiere a Lodi
c’è chi ha mollato il Conservatorio per Montecitorio
lì i pianisti sono più pagati di Adrien Brody
io vado avanti e mi si offusca la mente
sto per impazzire come dentro un Call Center
vivo nella camera 237 / ma non farò la mia famiglia a fette
perchè sono un Eroe

[RIT]

 

Un ritratto perfetto che Caparezza fa alla nostra Italietta

 

3 commenti

Sassi al lago


 
Siamo dei sassi al lago che balzellano,
lanciati al grande lago della vita.
Non ci è dato sapere la forza oppur la grazia
di questo guizzo che ci spinge oltre,
ma l’oltre già finisce
ed affondiamo.
 
 
Marco Vasselli
 
 

3 commenti

Un gomitolo di sogni


Vorrei un gomitolo di sogni mia dolce musa,
cara gaiezza, , tenerera e sincera.
Con una policromatica matassa di lana
intesserei per te una coperta
calda di sogni
e che ti porti altrove
dalla tua vita quando fà freddo e è Inverno.
Marco Vasselli
Per Rosy A.S.

3 commenti

Insegui i tuoi sogni


Insegui i tuoi sogni

Con dedizione, come la barca spinta dal vento

Che cerca nuove mete

Che insegue il suo sentiero

Che libera nel mare viaggia.

 

Anche se non andasse come credi

Anche se non avrai i tuoi risultati

Non resterai a pensare

Per il resto dei tuoi giorni

“ Lo avessi fatto …

…potessi tornare indietro !! ”

 

Quando un giorno ti ritroverò

Dopo averti portato nel cuore

Come un prezioso dono,

Come un passato di gioia e speranze,

Saprò il tuo sorriso

Che dal diverrà il mio

Sapendo che finalmente ce l’hai fatta !!
 

Per  L.M.
la persona che qualche tempo fa mi disse che i sogni si realizzano
ora spero possa essere così anche per lei
come in un’arrivederci a tempo indetrminato
 

5 commenti

Tutti che dicono ” Ti voglio bene “


 
Che nulla t’accada di male,
questo io voglio  per te,
ho stima, rispetto
ti metto al di sopra di molti altri
inquanto vali piu’ di altri.
 
In altre parole
ti conosco abbastanza
per poter asserire he sei una persona che merita
che mi da affetto,
che mi capisce,
che condivide qualcosa di nome amicizia con me.
 
E allora perchè
tutti dicono ti voglio bene ?
Come che fosse " Ciao "
con la stessa facilità del respiro ?!!
 
Eh no,
 bisognerebbe dare
il giusto metro e peso alle parole,
e poi giù tutti,
che dopo otto minuti son tuoi amici,
tutti che ti capiscono e ti conoscono,
che se solo tu
ti conoscessi un palmo di quanto ti dicono loro
saresti lieto,
sarebbe una conquista !!
 
La faciloneria,
il buonismo,
entusiasmi e sentimenti allo spasmo,
tutti " Fratè "
anche se in realtà
chi cazzo li conosce !!
 
C’è bene e bene,
questo volevo dire,
c’e’ quello che si dice,
e quello che si prova,
che è cosa ben diversa, credi a me.
 
Quanti di loro farebbero di tutto
quando ti caghi in mano
e che la vita sembra tutta scura ?
Beh,
sinceramente,
in questa grande giostra,
ben piu’ preferisco
chi lo dimostra all’atto,
che quando serve,
come una mano sempre,
potrai trovare nella brutta strada,
che ti riporti nella realtà
e che ti dica " Che cazzo stai a fa ? "
 
Ed io sarò per loro,
riso nel pianto,
o ombrello nella pioggia,
e brezza di stupore, di scoperte,
ed apriremo tutte le porte chiuse,
e porte aperte diverranno al mondo
 
Marco Vasselli
 

24 commenti

Esperanza d’Otòno


 

La lluvia deja en mí.
El viento me lleva
de la danza de los colores
Olores caliente a mi alrededor.
Me dejé arrastrar a la baja,
cubierto de hojas.
Hojas, hojas por todas partes.
Yo reconozco mis días pasados,
lavada y arrugada
en esa alfombra.
Me levanto.
Libre de cualquier mal recuerdo,
Espero con interés.
Las hojas nuevas
verde esperanza
encontrar mi camino.

 

 

Poesia di Ana TF

Tutti i diritti sono riservati

3 commenti

Musica – Francesco De Gregori – Tutto più chiaro che quì


 

 

 

È tutta stesa al sole, vecchio,
questa vecchia storia.
Tutta nelle tue gambe,
e nella tua memoria.
Che hai visto il Tevere quand’era giovane,
che si poteva nuotare,
che hai visto il cielo quand’era libero,
che si poteva guardare.
E hai visto l’aquila volare.

Io da qui vedo il cielo inchiodato alla terra,
e la terra attraversata da gente di malaffare,
e vedo i ladri vantarsi e gli innocenti tremare,
vedo i ladri vantarsi e gli innocenti tremare.

Ma tu, dimmi che cosa vedi adesso tu?
Che adesso quasi non ci vedi più.
Dimmi che cosa vedi tu da lì.
Dimmi che è tutto più chiaro che qui,
tutto più chiaro che qui.

E dimmi che potrò capire,
e dimmi che potrò sapere,
e dimmi che potrò vedere,
un giorno anch’io così,
tutto più chiaro che qui.
Anch’io così, tutto più chiaro che qui,
tutto più chiaro che qui.

È tutta stesa al sole,
questa vecchia storia,
tutta sulle tue spalle, vecchio,
e sulla tua parola.
Che hai visto piovere sulle rovine,
e le montagne crollare
e hai visto il sangue e le stelle alpine
e la neve bruciare.
E hai visto l’aquila volare.

Io da qui vedo uomini caduti per terra
e nessuno fermarsi a guardare.
E gli innocenti contendersi e gli assassini ballare
e gli innocenti corrompersi e gli assassini brindare.

Ma tu, dimmi che cosa vedi adesso tu?
Che adesso quasi non ci vedi più.
Dimmi che cosa vedi tu da lì.
Dimmi che è tutto più chiaro che qui,
tutto più chiaro che qui.
E dimmi che potrò capire,
e dimmi che potrò sapere,
e dimmi che potrò vedere,
un giorno anch’io così,
tutto più chiaro che qui.
Anch’io così, tutto più chiaro che qui,
tutto più chiaro che qui.

 

Sebbene questa canzone abbia qualche anno rimane di un’attualità impressionante.

Arriveremo un giorno a vedere un mondo migliore di questo ?

Intenso come sempre Francesco De Gregori

 

 

1 Commento

Poesia allo specchio ( Se )


 
Se il tempo tornasse indietro,
finirei a quattordici anni,
senza capirci niente,
ma quell’età
come tutte le altre,
se
con un guizzo del cuore e la mente ci rivado
sono rimaste in me,
sono presente
 
 
etneserp onos
,em ni etsamir onos
odavir ic etnem al e erouc led ozziug nu noc
es
,ertla el ettut emoc
àte’lleuq am
,etnein icripac aznes
,inna icidrottauq a ierinif
 ,orteidni essanrot opmet li eS
 
 
Marco Vasselli
 

1 Commento

Le persone speciali della mia vita


 
Le persone speciali della mia vita
sono quelle che ci sono,
che ci sono state,
che ci saranno,
sebbene solo nel cuore,
come un’arrivederci a tempo indeterminato.
 
Le persone speciali della mia vita,
sono e sono già state
quelle che m’hanno dato
pensieri nuovi,
proccupazioni,
o gioia,
o forza,
e costruito un’uomo.
 
Non hanno superpoteri, siamo seri,
non voglio enfatizzare,
so solo che non ho mica Wonder Woman,
o Batman, o Robin,
o Superman
Diabolik, L’uomo Ragno
Paperinik.
 
Sono gente comune,
pezzi di vita insieme,
pipa di tabacco ed ebano,
risa di mille sere e birre chiare,
sono semplicità
lampi d’infinità
poeti calvi,
e sono idraulici, baristi,
artigiani non artisti,
sono pittori e suonatori Jones
sono il ricordo che torna
a ricordare solo le cose belle,
sono du’ girasoli
un’aeroplanino,
un tesorino musa
ed una greca bionda.
 
E sono stati punk,
saranno donne
e angeli con gli anfibi
ed anche madri,
siamo momenti,
sfumature di quadri,
che cambiano
mentre li dipingiamo li cambiamo
come i colori della vita andata,
come di quello che è
che vi sarà.
 
Sono cantanti lirici robusti
o uomini della nettezza urbana,
sono tutti coloro,
che di volta in volta,
hanno sottrattome da questa grana,
chiamata vita quando che è stata tale,
ed io li voglio tutti,bene e male
portar nel cuore come la vita un viaggio
e il cuor lo zaino, per contenerli tutti.
 
 
Marco Vasselli
Agli amici veri
 

12 commenti

Il Diario – Silennzio # 3


 
 
 
 
 
.

1 Commento

… poi ecco te !!


Con una mano sul cuore tentai di lenire i dolori del passato,
come uno strale che mi colpì, lasciando ancora la ferita aperta
esanime, quasi morto, con l’anima per terra.

 

Poi ecco te .. dolce, unica, speciale, come nessuna matita sapra’ mai disegnare .. vera !!

 

La tua mano tesa verso di me, decido di afferrarla, i tuoi occhi mi ispirano fiducia,
come un vortice travolgi la mia vita e mi ritrovo a sognarti, ho paura di riaprire gli occhi
e scoprire di essere ancora solo, tengo stretta la tua mano e l’appoggio al mio cuore,
non lasciare che i suoi battiti si spengano.
Poesia scritta da Amore Silenzioso e Marco Vasselli
Tutti i diritti sono riservati
 

12 commenti

Sweet Minerva – Dolce Minerva


 

 Sweet Minerva

the eyes of heaven and the heart absent,

What are you looking from a distance?

A love gone?

hug a friend?

or maybe your childhood that there is no more

first love

fragments of the past.

 

When autumn

bend your knees

and as to succumb to regret,

saran served what then?

 

When the leaves yellow

fall from the trees in clumps

pushed by the wind chill

that will not be heaps of uncertainties

the short strokes on the face

occurred in that past that is no longer

 

But in the eyes of heaven

lapilli as short of eternity

continue to rincorresi

as children in the courtyards of somewhere,

knowing sadness vain

picks up the uncertainty,

continue them

 

 

Photo

Katy Scarlet (New York)

Poetry

Mark Vasselli

All rights reserved

 
 

 ____________________________________________________

Dolce Minerva

dagli occhi di cielo ed il cuore assente,

cosa vai cercando di lontano ?

Un amore andato ?

un abbraccio amico ?

o forse la tua infanzia che non v’è più,

il primo amore,

frammenti di passato.

 

Quando l’autunno

piegherà le tue ginocchia

come a soccombere e a rammaricarti,

a cosa saran serviti queli momenti ?

 

Quando le foglie gialle

cadranno dagli alberi a ciocche

spinte dal vento gelido

non saranno che cumuli d’incertezze

quelle brevi carezze sul volto

avute in quel passato che più non è

 

Ma dentro gli occhi di cielo

come brevi lapilli d’eternità

continueranno a rincorresi

come i bambini nei cortili di non so dove,

sapendo tristezza vana,

raccoglierai da terra l’incertezza,

proseguirai

 

 

Foto

Katy Scarlet ( New York )

Poesia

Marco Vasselli

Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Il sorriso di Martina


 
" Stai a ride eh piccolè … "
anche quando non ci vediamo, non ci sentiamo e non ne sò di te,
preferisco pensare amica mia
che stai a ride,
e immaginando questo prendo forza,
quando una speranza che credevo si smorza,
arrivi te
che spunti all’improvviso,
ed ecco che appresso al tuo
s’accende nuovamente il mio sorriso.
 
 
Marco Vasselli
A Martina C.
La mia fan numero 1
Tutti i diritti sono riservati
 

1 Commento

Profumo d’amore


 
 
Ho spento la luce,
riempito di silenzio
il mio buio,
ho acceso in questo
mondo del nulla
una bianca candela.

Vestito
di ombre e paure
cerco parole
portate da pensieri,
pensieri lontani.

Raccolgo dal nulla
una leggera voce
a tratti serena
poi singhiozzante.

Riconosco dolore,
paura, terrore,
riconosco frasi d’amore
già vissute,
vedo giorni di gioia,
giorni di solitudine,
attimi di terrore.

Sento un profumo di fiori
nel sangue che esce dal mio petto,
leggo l’amore, vedo dolore.

Non voglio più ascoltare,
voglio gridare,
voglio strappare le tue spine,
distruggere il tuo dolore,
voglio toccarti sentirti,
prenderti ora, adesso,
per bruciare al rogo
le tue parole di sangue.

Un pensiero, un passo,
un solo obbiettivo, l’amore.

 
 
 
Ana TF
Tutti i diritti sono riservati
 

1 Commento

Il Diario – Il libro c’è !!


 

Poche parole per dirvi che è in uscita il libro con tre mie poesie e quelle degli altri autori di Windows Live che vi hanno partecipato, trai quali Jack Max, Rosa Andronaco ed Armonia. Non sto quì a dilungarmi, ma se vi capita di vederlo in libreria acquistatelo.

Vorrei per altro ringraziare Nenè che mi ha dato l’opportunità di essere coautore di quest’opera

ed avermi dato ancora una volta la conferma del fatto che  " La poesia porta lontano ".

 

Marco Vasselli

 

3 commenti

Nulla oltre te


 
Nulla oltre a te
Nelle mie mani non vorrei nulla,
nulla che non sia
un tuo desiderio,
sogno, dolore.

Nella mia mente
vorrei tutto,
il tutto per
dividerlo con te.

Vorrei possedere
la maestosità
di una quercia
per tenerti al
sicuro sotto la mia ombra.

Vorrei possedere
la gioia di un bimbo
per farti vivere
giorno dopo giorno
un mondo nuovo.

Vorrei possedere
la pace degli abissi
per sentire nelle tue mani
la tranquillità.

Vorrei possedere
mille volte la vita
per viverla, dividerla,
mille volte con te.

 
 
Ana TF
Tutti i diritti sono riservati.

 

1 Commento

Dolce Minerva


 

 

 

Dolce Minerva

dagli occhi di cielo ed il cuore assente,

cosa vai cercando di lontano ?

Un amore andato ?

un abbraccio amico ?

o forse la tua infanzia che non v’è più,

il primo amore,

frammenti di passato.

 

Quando l’autunno

piegherà le tue ginocchia

come a soccombere e a rammaricarti,

a cosa saran serviti queli momenti ?

 

Quando le foglie gialle

cadranno dagli alberi a ciocche

spinte dal vento gelido

non saranno che cumuli d’incertezze

quelle brevi carezze sul volto

avute in quel passato che più non è

 

Ma dentro gli occhi di cielo

come brevi lapilli d’eternità

continueranno a rincorresi

come i bambini nei cortili di non so dove,

sapendo tristezza vana,

raccoglierai da terra l’incertezza,

proseguirai

 

 

Foto

Katy Scarlet ( New York )

Poesia

Marco Vasselli

Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Engelskid


Es war einmal ein Engelskind
fern ab vom guten wege
einsam und willenlos übernahm
die Dunkelheit sein Leben

Engel sollen Menschen gutes tun,
deswegen erscheinen sie in so voller Pracht
doch besessen von dem bösen
war er schwarz wie die dunkle Nacht

doch eines Tages geschah das unfassbare
der Engel sah sein Spiegelbild
ein kleines Kind fiel von einer Brücke
weil es spielte und das wild

der Engel tastete an die Herzstelle
rettete das junge Leben
er bekam sein Licht zurück
und die Geschichte war geschrieben.

__________________

C’era una volta un bambino angelo
via sui sentieri bene
solo e involontariamente è diventato
il buio della sua vita

Angelo farà buona gente,
in modo che appaiano in tanta gloria
ma posseduto dal male
Era nero come la notte oscura

Ma un giorno arrivò l’incredibile
L’angelo guardò il suo riflesso
Un bambino piccolo è sceso da un ponte
perché si è giocato e la selvaggia

L’angelo ha toccato il cuore-corpo
salvato la vita di giovani
Ha riacquistato la sua luce
e la storia è stata scritta.

Angel Carola
All rights reserved

 

1 Commento

Il soffio della vita


 

Quante volte ho contato le stelle mentre la luna illuminava le mie notti.

Quante volte ho guardato oltre l’orizzonte mentre il sole accarezzava  la mia anima ad afferrare la Vita


Vita che va, che scivola tra le dita, spesso dietro un senso di vuoto che taglia i pensieri.

Rughe coperte da un pesante trucco di circostanza ogni volta che la solitudine ti costringe a fare un bilancio, ogni volta che un chiodo nel cuore lacera per un attimo il suo battito. E ti senti morire mille volte. Ma poi  la vita corre inesauribile inseguita dal tempo e sempre va alla ricerca di sogni mentre rigetta il dolore per una gioia che ti porta al di là del tempo e dello spazio

E la Vita ancora danza leggera come foglia d’autunno che lenta volteggia nei suoi mille colori.

E la piega ai lati del viso si illumina  mentre l’anima, pur stanca di dovere ricominciare ogni volta, si tende tra cielo e terra.

Corda vibrante in cui spiegare la musica della Vita

Ancora una volta. Più volte

 

Immagine e racconto di Ana TF

Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Visione


 

 Quegli occhi quello sguardo quel sorriso Quegli occhi quello sguardo quel sorriso
Quel volto Liscio vienen porcelana Quel volto liscio come porcellana
Soave Quella voce e vellutata Quella voce soave e vellutata
Aggraziato Quel muoversi leggiadro ed Quel muoversi leggiadro ed aggraziato
Dentro mi si Scatena un uragano Dentro mi si scatena un uragano
Ed un subbuglio blu d’onde di mare Ed un subbuglio blu d’onde di mare
L’anima mi s’impiglia nei pensieri L’anima mi s’impiglia nei pensieri
Sarò mica approdato en una fiaba? Sarò mica approdato in una fiaba?

 

Dipinto e racconto di Ana TF

Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Mi chiedo


 
Mi chiedo
dove sono andati a finire
i sogni che avevo
dove sia andata a finire
l’Estate.
 
Io che non sò finire
di chiedermi
di soffrire
di sperare,
io che non so restare
col cuore in tasca
e con le mani in mano.
 
Mi chiedo se vada poi così lontano
questa poesia
quando che il nulla torna,
in giornate come questa
a riempirmi
di ciò che frulla in testa,
queste giornate amare
per me che amar non sò
se non passato.
 
 
Marco Vasselli
 

3 commenti

Musica – Afterhours – Quello che non c’è


 

http://video.libero.it/static/swf/eltvplayer.swf?id=9cf932fda48633781b89c8f9d0561555.flv&ap=0</OBJECT

 

 

Ho questa foto di pura gioia
E’ di un bambino con la sua pistola
Che spara dritto davanti a se
A quello che non c’è
Ho perso il gusto, non ha sapore
Quest’alito di angelo che mi lecca il cuore
Ma credo di camminare dritto sull’acqua e
Su quello che non c’è
Arriva l’alba o forse no
A volte ciò che sembra alba
Non è
Ma so che so camminare dritto sull’acqua e
Su quello che non c’è
Rivuoi la scelta, rivuoi il controllo
Rivoglio le mie ali nere, il mio mantello
La chiave della felicità è la disobbedienza in se
A quello che non c’è
Perciò io maledico il modo in cui sono fatto
Il mio modo di morire sano e salvo dove m’attacco
Il mio modo vigliacco di restare sperando che ci sia
Quello che non c’è
Curo le foglie, saranno forti
Se riesco ad ignorare che gli alberi son morti
Ma questo è camminare alto sull’acqua e
Su quello che non c’è
Ed ecco arriva l’alba so che è qui per me
Meraviglioso come a volte ciò che sembra non è
Fottendosi da se, fottendomi da me
Per quello che non c’è

 
L’intensitaà delle parole ed il video
 fanno di questo pezzo uno trai più emozionanti degli Afterhours

 

1 Commento

Musica – Francesco De Gregori – Povero me


Cammino come un marziano, come un malato,
come un mascalzane, per le strade di Roma.
Vedo passare persone e cani e pretoriani con la sirena.
E mi va l’anima in pena, mi viene voglia di menare le mani,
mi viene voglia di cambiarmi il cognome.
Cammino da sempre sopra i pezzi di vetro,
e non ho mai capito come, ma dimmi dov’è la tua mano,
dimmi dov’è il tuo cuore?

Povero me! Povero me! Povero me!
Non ho nemmeno un amico qualunque per bere un caffè.
Povero me! Povero me! Povero me!
Guarda che pioggia di acqua e di foglie, che povero autunno che è.
Povero me! Povero me! Povero me!
Mi guardo intorno e sono tutti migliori di me.
Povero me, povero me, povero me,
guarda che pioggia di acqua e di foglie, che povero autunno che è,
guarda che pioggia di acqua e di foglie, che povero autunno che è.

Cammino come un dissidente, come un deragliato,
come un disertore, senza nemmneno un cappello
o un ombrello da aprire, ho il cervello in manette.
Dico cose già dette e vedo cose già viste,
i simpatici mi stanno antipatici, i comici mi rendono triste.
Mi fa paura il silenzio ma non sopporto il rumore,
dove sarà la tua mano, dolce,
dove sarà il tuo amore?

Povero me! Povero me! Povero me!
Non ho nemmeno un amico qualunque per bere un caffè.
Povero me! Povero me! Povero me!
Guarda che pioggia di acqua e di foglie, che povero autunno che è.
Povero me! Povero me! Povero me!
Mi guardo intorno e sono tutti migliori di me.
Povero me, povero me, povero me,
guarda che pioggia di acqua e di foglie, che povero autunno che è,
guarda che pioggia di acqua e di foglie, che povero autunno che è …

 

Francesco De Gregori

3 commenti

Il Diario – Silenzio 2


 
 
 
 
 
.

3 commenti

Una goccia di te


 
Seguo con le mani
le curve del tuo corpo
ed è bello solo
immaginarti
dietro la trasparenza del vestito
e sapere che non è importante spogliarti
Ti pettino con le dita
i capelli corvini,
ti bacio…
Una goccia di te
mi lava piano le labbra,
mentre il sole lascia
tracce di luce
sulla tua pelle bianca
 
 
Poesia scritta da
Ana TF
Tutti i diritti sono riservati
 

1 Commento

A lill crazy dancer called Kharon


 
Here there is your smile,
here there is your world,
here there is the wonderful friend that i can say to know.
 
An artist is crazy but not a lot
An artist is beauty, but not only this,
is a lover of life like you are,
and also we live far
I want to say to you
I love a crazy friend called Kharon,
She make full of colour my empty days,
and smile with me in a little ball of soap
that fly on the top of the friendship.
 
Tank you for all ^^
from your crazy italian poet .
 
 
Poem writen by Marco Vasselli
for Kharon Gillian Rossi the dancer and actress
a real friend that make me happy
every time we talk
 
___________________________________________________________

Aquí no es tu sonrisa,
Aquí no es tu mundo,
aquí está el amigo maravilloso que puedo decir de saber.
 
Un artista es una locura, pero no mucho
Un artista es la belleza, pero no sólo eso,
es un amante de la vida como eres,
y también el que vivimos ahora
Quiero decir a usted
Me encanta un amigo llamado loco Kharon,
Ella hace que llena de color mis días de vacío,
y sonreír conmigo en una pequeña bola de jabón
que vuelan en la parte superior de la amistad. 
  
 
 
Poema escrito por Marco Vasselli
para Kharon Gillian Rossi la bailarina y actriz
un amiga de verdad que me hacen feliz
cada vez que hablamos

1 Commento

La pochezza delle persone


La pochezza delle persone,
non è data da quante siano in un piccolo gruppo,
la pochezza delle persone
sono un’insieme di fraseggi sconfusionati
che non portano a nessuno sviluppo.
Esse non mi arricchiscono emotivamente,
non fanno di me una persona migliore,
esse,
con la la loro pochezza
fanno in modo che il mondo veda del loro nulla
come che di quel nulla
esse si nutrano
e lo adoperino come scudo per indifesi.
E se si fa di sofferenze un vanto,
se si pensa che tutti stiano dietro a sciami
come l’esercito della salvezza
scopro che la bellezza dell’amicizia
resta nel fatto che se la gioia va esternata a tutti
il dolore,
quello che di dentro un po tutti hanno,
debba arrivare solo a chi di dovere,
a chi comprende,
e che dolore ha avuto dalla vita.
Sono state poche nella mia vita fino ad ora
persone con i quali ho appeso al chiodo
timore e la barriera dei miei guai,
certe sono presenti da una vita,
certe sono già andate chissà dove,
ma con in cuore spero ciò che è stato.
Poche persone,
a cui io devo molto
poche persone
vere come rugiada di fine Aprile
col cuore verde e grande come un cortile,
dove corremmo noi
e la pochezza
lasciammo alle altre genti d’altre paste.
La pochezza dilaga,
ma se c’è al mondo
che sà di gioia e amore e mi ripaga,
gli dono il cuore, in carta da regalo,
come il più bel regalo,
un tratto di vita insieme,
un pò a ciascuno
fieri noi d’esser
sempre pochi e veri
sempre una spanna sopra
alle altre genti
ed alle loro saggia e inutile pochezza.
Marco Vasselli

27 commenti

Carmen Consoli – Quello che sento ( with Pon & Zì )


 

 

Potrei parlare.. discutere..

stringere i denti.. sorridere..
mentire infinitamente

dire e ridire inutilità

Mostrare falsa, ipocrita serenità.

Quando le parole si ribellano..
favole fiumi, mari, di perplessità..
non c’è una ragione per non provare

quello che sento.. dentro

un cielo immenso.. dentro
quello che sento..

Ho bisogno di stare con te
regalarti le ali di ogni mio pensiero
oltre le vie chiuse in me
voglio aprire il mio cuore a ciò che è vero

Potrei parlare.. discutere..

stringere i denti.. sorridere..
soffrire infinitamente..

trovare un senso all’inutilità
Mostrare falsa, ipocrita serenità,

 

quando le parole si ribellano

 

favole fiumi, mari, di perplessità..
non c’è una ragione per non provare

quello che sento.. dentro
un cielo immenso.. dentro

quello che sento

Ho bisogno di stare con te
regalarti le ali di ogni mio pensiero
oltre le vie chiuse in me
voglio aprire il mio cuore a ciò che è vero

 

Bella la canzone di Carmen Consoli

tratta dal suo primo disco

" Due parole "

Carino l’accostamento con Pon e Zì

 

6 commenti

FotoRacconto – Red – By Katy Scarlet


 

Red

 

http://cid-ac7a341f5138bd15.skydrive.live.com/embedicon.aspx/KatyScarlett/Red-ByKatyScarlet

 

By Katy Scarlet from New York

tank you my friend

all rights reserved

 

1 Commento

Il Diario – Silenzio 1


 
 
 
 
 
.
 
 

1 Commento

She want to fly – Ella quiere volar


She want to fly i tink
on bad days
on the wrong persons
on every small think that isn t ok.
she wanna say goodbye
at grey days
couse all the people that know she
says:
” Gully is a raimbow of colours
that make smile in heart of everyone “

 

 

Ella quiere volar i creo què
en los días malos
en la persona equivocada
en cada pequeño creo que puede ¿no.
lo que quiere decir adiós
en los días grises
couse toda la gente que sé que ella
dice:
“Barranca es un raimbow de colores
que hacen sonrisa en el corazón de todos “
Marco Vasselli for Gudrun Lilja Jònasdòttir
my best friend in the net
All rigths reserved

4 commenti

Musica – Fabrizio De Andrè – Rimini


 

 

Teresa ha gli occhi secchi
guarda verso il mare
per lei figlia di pirati
penso che sia normale

Teresa parla poco
ha labbra screpolate
mi indica un amore perso
a Rimini d’estate.

Lei dice bruciato in piazza
dalla santa inquisizione
forse perduto a Cuba
nella rivoluzione
o nel porto di New York

nella caccia alle streghe
oppure in nessun posto
ma nessuno le crede.

Coro: Rimini, Rimini

E Colombo la chiama
dalla sua portantina
lei gli toglie le manette ai polsi
gli rimbocca le lenzuola

"Per un triste Re Cattolico – le dice –
ho inventato un regno
e lui lo ha macellato
su di una croce di legno.

E due errori ho commesso
due errori di saggezza
abortire l’America
e poi guardarla con dolcezza

ma voi che siete uomini
sotto il vento e le vele
non regalate terre promesse
a chi non le mantiene ".

Coro: Rimini, Rimini

Ora Teresa è all’Harrys’ Bar
guarda verso il mare
per lei figlia di droghieri
penso che sia normale

porta una lametta al collo
è vecchia di cent’anni
di lei ho saputo poco
ma sembra non inganni.

"E un errore ho commesso – dice –
un errore di saggezza
abortire il figlio del bagnino
e poi guardarlo con dolcezza

ma voi che siete a Rimini
tra i gelati e le bandiere
non fate più scommesse
sulla figlia del droghiere".

Coro: Rimini, Rimini

 

Questa è tra quelle che preferisco di Faber

 

1 Commento

Beyond the Moon – al di là della luna


 
Beyond the Moon
there is a coldness,
the void of absence,

the siege of melancholy.
beyond the moon
weightlessness
and lightness of head, with thoughts.
 
Beyond the Moon
There is no ‘today
there yesterday
is only
constant coming and going
days gone

beyond the Moon 

 
_______________________
 
 
Al di la della Luna
c’è il gelo dell’anima,
il vuoto dell’assenza,
l’assedio della malinconia.
al di là della luna
assenza di gravità
e leggerezza di testa, di pensieri.
 
Al di là della Luna
non c’e’ oggi
non c’è ieri
soltanto c’è
un continuo andirivieni
di giorni andati via

al di la della Luna
 
 
 
Marco Vasselli
All Rights reserved

 

 

  
 

5 commenti

Fotoracconto – fulgidi attimi


 
 
Creazione di Carmen Basile
Tutti i diritti sono riservati
 

1 Commento

Tù y yò



Tú y yo
en un espacio de tiempo que no tiene límites,
agazapados en las sombras de soles lejanos,
amados y amantes ala vez …

Tú y yo
en el calor de un abrazo
cerco vivo
Invierno calido
la pasión eterna
lo que demuestra no tener fin
la agonía y el éxtasis
que no se tienen miedo.

Tú y yo
cogidos de la mano
mientras que Dios nos muestra
infinita tu vanidad.

_____________________

Tu ed io
in uno spazio di tempo non ha limiti
in agguato nell’ombra di soli lontani,
Una volta amato e ala amare …

Tu ed io
nel calore di un abbraccio
live recinzione
Warm Winter
eterna passione
che mostra senza fine
il tormento e l’estasi
Non abbiate paura.

Tu ed io
tenendosi per mano
mentre Dio ci mostra
infinita vanità.

Poesia scritta da
Ana TF
Tutti i dirittisono riservati

1 Commento

…e piansi …


 
… e piansi…
come che nulla tornae tutto resta
immobile,
incombe il ricordo
un sorriso strappatomi a forza
e vado
dove non sò sapere ne azzittire
questo fiotto strozzato a fatica
e di te che sei stata mia amica
il ricordo
 
 
Marco Vasselli
per L.M.
 

3 commenti

En largas avendidas


 
Antorchas encendidas en las largas avenidas
buscan las via de evacuacion de un pensamiento,
corren sobre la piel los grises y los negros.
Huellas de nube derrite el sol,
amando siento una sombra
lloverme, cerca, a los pies
y gimo.
 
————–
 
Torce accese in lunghi viali
cercare la via di fuga di un pensiero,
sulla pelle sono i grigi ei neri.

Tracce di nube si scioglie al sole,
Mi sento un ombra amorosa
pioggia, vicino ai piedi
e gemito.

 
 
Poem wrote by Ana TF
All Rights Reserved

 


 

1 Commento

Fotoracconto – La gioia che passa


 

 

 

BINARI GIA’ VUOTI

TI GIRI UN SECONDO,

E’ QUESTA LA VITA…

COSI’ GIRA IL MONDO !

AMORI SI CERCANO

ED ALTRI SI PERDONO.

UN TRENO CHE ARRIVA

E UN ALTRO PARTENDO

LASCIAN SOGNARE

CHI VIVE DI STORIE.

CHI VIVE CON POCO

CHI SOGNA E HA PASSIONE

SI LASCIAN PASSARE

QUEI TRENI DI AMORI

SOLTANTO IN UN POSTO…

DIRETTI NEL CUORE .

 

IMAGINE E POESIA DI MARCO VASSELLI

TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI

 

1 Commento

Fotoracconto – Istantanee


5 commenti

Quante stelle nel cielo


 
" Guarda che bello il cielo,
che vi saranno un milione di stelle credi ? "
" Stronzo, ne manca una, conta bene !! "
 
 
Marco Vasselli

7 commenti

An angel with the amphibians – Un angelo con gli anfibi


 
  Black dressed
as the night sky
and behind the veil
a little smile
much resentment and desire for change. 

  
Autoironia
And a bit of life
Amphibians and a baby cradle.

  

And life too many times you have betrayed
And life is a constant lament
Like that song …
Because everyone wants Ale as they say
But nobody knows what she wants
Or ignore it … 

  
"Not worth anything …"
"The only woman in the house …"
As in the Middle Ages
As people without feeling
Meaningless. 

  
Make sympathy shield
The smile an insult
To those who mortify you,
Make your heart your diamond in the dark
Why is your best gift
Leading to those who appreciate. 

  
By Ale a beer with friends …
Laughter in the wind
And that your amphibians
To walk on intolerance.

 
 
 
 
 Nero vestita,
come la notte il cielo
e dietro il velo
di un sorriso accennato
tanto rancore e voglia di cambiare.
 
Autoironia
E un pizzico di vita
Anfibi ed un bambino da cullare.
 
E la vita troppe volte ti ha tradito
E la vita è un lamento continuo
Come quella canzone …
Perché tutti vogliono Ale come dicono loro
Ma nessuno sa quello che vuole lei
O lo ignorano…
 
“Non vali niente …”
“L’unica donna in casa…”
Come nel Medioevo
Come gente senza sentimento
Senza senso.
Fai della simpatia uno scudo
Del sorriso un insulto
Verso coloro che ti mortificano,
Fai del tuo cuore il tuo diamante nel buio
Perché è il tuo dono migliore
Che porterai a chi lo sa apprezzare.
 
Dai Ale…una birra tra amici
Una risata al vento
E quei tuoi anfibi
Per camminare sull’intolleranza.
 
 
 
Marco Vasselli dedied this poem at Alexis Ghidoni
All rights reserved
 

1 Commento

Diario di un non scrittore

Perché, in fondo, non so scrivere

Virtualidades

Blog do jornalista e professor Solon Saldanha

遊民ジャーナル

我思わぬ 故に我なし

Il mio viaggio

I viaggi della vita attraverso il lavoro, il cibo, i luoghi, le curiosità, la musica, le esperienze vissute e attuali, un viaggio nel tempo in continua evoluzione.

bArfaNi bAbA

Me, My City and My Traveling

Bonnywood Manor

Peace. Tranquility. Insanity.

Luna

Pen to paper.

The tragedy kween

A boisterous introvert illustrating her way through life.

Desert flower

living in the vibe of my emotions

Has-sent-i-do-que.blog

Has sentido que...

sonidodeansar.wordpress.com/

Viaja a través de las páginas y escucha...

ladypdiaryhome.wordpress.com/

Everyone feels glum, distressed, or perturbed as a result of life's experiences; but if these feelings last for a long time, they disrupt your life. Learning to notice and identify these feelings and mastering the habits of a healthy lifestyle takes practice. I will be sharing my personal stories and stories of individuals (on emotional issues) whose names won't be mentioned. Most of these stories will be written in the first person narrative. Promising you a noteworthy read! Cheers!

Verses Inked©

We set the ink down, on the streets of the town. where Eternity Stand Confound.

lifehubhome.wordpress.com/

Short articles to bring inspiration to people.

Alescritor

Relatos cortos y proyectos de escritor

Prefiero quedarme en casa

Un blog sobre lo que me gusta escribir

Johnny Jones

Edinburgh author of the Zander Trilogy

#AMIGOSDECENA

NU E CRU!

Word to Picture

Graphic Recording and Visual Storytelling Services

AYUBOWAN LIFE

Wish For Long Life

📖 Gioia per i libri 📖

Recensioni - Poesie - Aforismi

THINK DIRECTLY

book of knowledge and information

Cinzia and Holger's Travel Blog

TRAVELLING WITH AN EXPEDITION TRUCK

Rachana Dhaka

Have a dream and live it. This is about my work, human rights, people in social field, law, poetry, opinions, knowledge, relationships, drawings, nature, love, imagination and whatever you can think of. ज़िन्दगी बिंदास जियो दोस्तों.

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quattordicesimo anno ♥     

K P RAM

Princess of my father..

IL CANTO DEGLI OCCHI

Possiedo il canto degli occhi, possiedo il profumo della dolcezza!

Omwony writes

Lifestyle | Entertainment

dokala.art.blog

مدونة صحفية.

Figlia dei Fiori "Poisoned Flower"

Mi guardo intorno, ma senza esagerare, traendo le conclusioni che condizionano la mia vita.

ilpensierononlineare

Riflessioni e sguardi non lineari sulla Psicologia

La Mente Creativa

Blog a cura di Leonardo Scala

necessito arte

la chiave è comunicare

Màvadoetorno

Voglio sconfinare, andare al di là di qualsiasi orizzonte del pregiudizio per godermi l'infinito della diversità

EfectiVida - Efectividad, organización, productividad y desarrollo personal

En EfectiVida hablamos de eficacia, eficiencia y efectividad. También de gestión del tiempo, productividad, organización y desarrollo personal. Pero todo, sin olvidar las cosas IMPORTANTES. Porque… ¿para qué serviría la efectividad si no nos ayuda a disfrutar de la vida?

Prophetpedia

Trending facts and tech Stuffs

Ex Floppartista

Per volare alto imparai a cadere con stile!

Comodamentesedute

un angolo confortevole dove potersi raccontare

The other side to the knowns

Write what you feel, coz it doesn't make you fear

Dove una poesia può arrivare

"Leggere un libro non è uscire dal mondo, ma entrare nel mondo attraverso un altro ingresso" ~ Fabrizio Caramagna ~

VIHAAN

BEGINNING OF THE NEW ERA

The flower

Feel the words

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: