Archivio per 22 febbraio 2010

Musica – Afterhours – Riprendere Berlino


 

 

Luce del mattino
Luce di un giorno strano
Pensavi di esser perso
Che cambia il tuo destino

Non sarebbe bello
Non farsi più del male
Non sarebbe strano
Se capitasse a noi

Anche il paradiso
Vuole essere un inferno
Era tutto scontato
Finché non sei caduto

Non sarebbe bello
Riprendere Berlino
Non sarebbe strano
Prenderla senza eroi

Non sarebbe bello
Venire ad incontrarti
Senza aver paura
Di non ritrovarci mai

Fuori dalla tua porta
Fare la cosa giusta
Essere razionali
Mentre ti gira la testa

Non sarebbe bello
Non farci più del male
Non sarebbe eroico
Non essere degli eroi

Non sarebbe strano
Essere più leggeri
E non aver paura
Se capitasse a noi

Se capitasse a noi
Se capitasse a noi
Se capitasse a noi

Il testo poetico è scandito dalla batteria che ricorda un treno in corsa, è favolosa !!

 

1 Commento

‘nverno dè Tor Sapienza


 

 

Ecco er quartiere mio,

ste quattro case dè quattro piani l’una,

dove li giorni uguali dè st’Inverno

cianno  er sapore dè  paese antico.

 

Stretta tra le dù strade conzolari

tra fabbriche de ‘nà pseudo civirtà

stà Tor Sapienza

quella che dela tore ha solo er nome

perchè dar mille e quattrocento e passa

ce stava scritta la storia dè sto posto,

parte dè monno in me omnipresente.

 

L’americani e lì bombardamenti

rasero ar suolo lo stemma dè casa mia

dove mì nonno partigiano e contadino

l’ha amata lui pè primo

e poi mì padre, mì fratello e io.

 

Quì trovi ancora er vineoli antico

che vineoli ce se fece ricco,

er feramenta, er carzolaro e er sòla

e quelli sò parecchi ‘n tutta Roma.

 

Quì c’è er Casale

che ‘ntitolarono a quer Michele Testa

che appartenette a zia,

era ‘n amore

e se faceva er latte e le verdure

e adesso er centro anziani

er centro curturale

e c’è la samba.

 

Vecchio quartiere mio

dall’animo gentile

schietto mà bono

come st’Inverno der rumore er sono

dè traffico e gente core pè stà piazza.

 

Quì er primo amore, quelli da regazzino

quì la mijore amica

er bare dè Severina che più non è

quello de Pino e quello de Marco  e Mauro.

 

Quì c’è er barbiere Gianni

e c’è er Vernice, quì Riccardone, dove er pabbetto è storia

c’è Anna dele borze

e Massimo, Mirchetto e ‘e Tre Venezie

anche se non ho ancora ben capito

che cazzo c’entreno nell’ambito de Roma.

 

Vivo dè tutto quello che me ispira

e quì la prima strofa, a prima rima,

e quì

‘a prima sigheretta sur terazzo

dove tutt’ora, se ce dovessi annà,

vedo stà piazza

cò quela scola dove corevamo

pè dele scale enormi pè noiartri

che regazzini annammo

da grossi a portà appresso dentro ognuno

‘n pezzo dè Tor Sapienza,

casa der monno mio

casa dè tutti.

 

 

Foto e poesia di

Marco Vasselli

© Tutti i diritti sono riservati

 

 

7 commenti

Musica – Piero Pelù – Io ci sarò


 

Ottimismo a colazione
è quello che ci vuole
dopo la notte che ho passato alla stazione
se vedo umani attorno all’osso
ad abbaiare ai cani
forse è il momento giusto
di saltare il fosso
non abbassare lo sguardo con nessuno
fuori dal brutto sogno con le mie idee
non c’è bisogno babe di fare male
voglio soltanto farmi rispettare

io ci sarò con tutto il mio entusiasmo
un’altra storia da vivere c’è ora
io ci sarò con tutto il mio entusiasmo
con tutta la rabbia che c’è in me in me..

c’è rabbia da dividere

io mi vesto da assassino
con il mio passato
ho esagerato ma è più forte di me per ora
lassù qualcuno mi ama
e sento che mi chiama
mi dice avanti non lasciarti andare mai
disegna l’onda con cui poi tu giocherai

non abbassare lo sguardo con nessuno
tu puoi chiamarlo orgoglio
è la mia idea
non c’è bisogno babe di dimostrare
ci basta solo farci rispettare

io ci sarò con tutto il mio entusiasmo
ci scambieremo lo sguardo e poi e poi
io lo farò con tutto il mio entusiasmo
un’altra storia da vivere c’è e c’è e c’è
io lo farò lo farò lo farò con tutto il mio entusiasmo
un’altra storia da vivere c’è
io ci sarò ci sarò ci sarò io ci sarò
con tutto il mio entusiasmo
ci scambieremo
lo sguardo e poi e poi e poi

 

Un inno ad andare sempre avanti dal grande Piero Pelù

 

 

1 Commento

Filastrocche narreranno


 
Filastrocche narreranno
di come l’uomo e il poeta persero amici
trovaron serpi che tennero nei sogni
di là del vetro
come di non potere e non provare altro che rabbia.
 
Filastrocche narreranno
della sua amica
quella che è sempre stata
la parte meno greve in questo viaggio,
la penna narratrice che si mosse
sopra dei fogli blianchi
semplici e lievi parole
a consolare genti
amici e intenti tanti e quei momenti
come a giocar di sponda coi ricordi
tornano vivi anch’essi.
 
Sia di di una spiaggia marchigiana,
di un sole che tramonta livido a Boston,
sia esso la campagna toscana
o quattro strade dissestate del suo quartiere,
il poeta narrava.
 
Anelando di ricordi e di ritorni,
esso vide la luce d’un’era
ricominciare come dopo la notte tanto freddo
e
oltre quel freddo l’alba
dove camminerà e cammineranno
tutti coloro i quali
han dato peso al metro e al giusto verso,
mangiando il pane assieme
fumando su terrazze d’un’isolotto
lontan da chi
solo per far salotto
derise a oltranza.
 
Filastrocche narreranno
di incubi diurni
come che del lavoro la carenza
come che del razzismo
e il peggio
e il meglio
di questo mondo
pallina blu nel vuoto
dove poeta stette ad aspettare
nuove parole
e verso
e ispirazione.
 
Riprese così il cammino
da Tokio a Liverpool
New York e Quarticciolo,
urlo d’un cuore solo
che guardando attorno
vide Matera e i Sassi
Milano,
 poi Napoli, 
poi Roma
come la mamma
chead abbracciar gli disse:
 " Bentornato !! "
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

1 Commento

Coinshape

Leading Cryptocurrency Exchange

GOOD WORD for BAD WORLD

Residieren mit Familie, Job und einem Rattenschwanz

Rebus Sic Stantibus

Timeo Danaos et dona ferentes

Benie Writes

"With words, I give my thoughts life."

Noi non abbiamo patria

Gazzettino rosso sulla lotta di classe all'epoca del coronavirus

I Viali Dell'Anima - Pensieri Indaco

In Una Realtà Invisibile

bea'sblog

pensieri messi a fuoco

You Lil Dickens

Words To Think On

È pizza 🍕

Pizza & hinterland....

Big Dreams

Quotes, Stories and life tips by Author Ceco

mariaraquelbonifacino

Escritora , L. sociólogía, poetisa uruguaya,poetry ,pintora,fotógrafa,conductora de TV. modelo

Mellowstorm

Happiness is contagious, spread it.

Mareducata

Chi volete che io sia?

Progresif rock

Rock müziğin temelidir.

Jewel Truth

Handcrafted Gold Filled & 14k Gold Fine Jewelry

PENSIERIALLAFINESTRA

Mai dire farò, ma fare

What Will It Be

Spirit, Sole, Body, Son,Holy,

Cricket Vikas

Let's Discuss Cricket

Poet The Mirror

Poetry My Religion

JaZzArt en València

Faith saved us from the savages that we were, losing faith makes us savages again

THE KNOWLEDGE FREAK

AN INVESTMENT IN KNOWLEDGE PAYS THE BEST INTEREST

Spicy Road

Travel & Lifestyle - Come and Disover the WORLD with me!

Ottavanota

Viaggio alla scoperta delle canzoni

Mila Detti

"Antes y después el mundo se ha hecho pedazos y hay que nombrarlo de nuevo, dedo por dedo, labio por labio, sombra por sombra." Julio Cortazar.

serumpunbambu.id

sedikit nakal, banyak akal

Awesomengers

Think हटk, Be Awesome!

100TageEchtzeitTest

In diesem Echtzeit-Test wird - so weit möglich - gelebt, als würde das Leben nur noch 100 Tage dauern

anaklarah's alive words

Quando as palavras ganham vida própria

Fronte Popolare

Organizzazione militante comunista

Partito Comunista Italiano Federazione di Varese

Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti. -- Antonio Gramsci

Allison Marie Conway

I write about Desire. Sex. Longing. Pain. Darkness. All of it.

Au fil du temps...

* Beautés et Sagesses * - * Clins d’œil et Coups de cœur *

GiftedAndChilling

A personal blog that shares writing & positivity

Driver & Utilities

Solving Printer Problems

Trust and Believe In The Unseen

Live with More Light & Faith by CM.

The Cat's Write

Milly Schmidt

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: