Archivio per 22 febbraio 2010

Musica – Afterhours – Riprendere Berlino


 

 

Luce del mattino
Luce di un giorno strano
Pensavi di esser perso
Che cambia il tuo destino

Non sarebbe bello
Non farsi più del male
Non sarebbe strano
Se capitasse a noi

Anche il paradiso
Vuole essere un inferno
Era tutto scontato
Finché non sei caduto

Non sarebbe bello
Riprendere Berlino
Non sarebbe strano
Prenderla senza eroi

Non sarebbe bello
Venire ad incontrarti
Senza aver paura
Di non ritrovarci mai

Fuori dalla tua porta
Fare la cosa giusta
Essere razionali
Mentre ti gira la testa

Non sarebbe bello
Non farci più del male
Non sarebbe eroico
Non essere degli eroi

Non sarebbe strano
Essere più leggeri
E non aver paura
Se capitasse a noi

Se capitasse a noi
Se capitasse a noi
Se capitasse a noi

Il testo poetico è scandito dalla batteria che ricorda un treno in corsa, è favolosa !!

 

1 Commento

‘nverno dè Tor Sapienza


 

 

Ecco er quartiere mio,

ste quattro case dè quattro piani l’una,

dove li giorni uguali dè st’Inverno

cianno  er sapore dè  paese antico.

 

Stretta tra le dù strade conzolari

tra fabbriche de ‘nà pseudo civirtà

stà Tor Sapienza

quella che dela tore ha solo er nome

perchè dar mille e quattrocento e passa

ce stava scritta la storia dè sto posto,

parte dè monno in me omnipresente.

 

L’americani e lì bombardamenti

rasero ar suolo lo stemma dè casa mia

dove mì nonno partigiano e contadino

l’ha amata lui pè primo

e poi mì padre, mì fratello e io.

 

Quì trovi ancora er vineoli antico

che vineoli ce se fece ricco,

er feramenta, er carzolaro e er sòla

e quelli sò parecchi ‘n tutta Roma.

 

Quì c’è er Casale

che ‘ntitolarono a quer Michele Testa

che appartenette a zia,

era ‘n amore

e se faceva er latte e le verdure

e adesso er centro anziani

er centro curturale

e c’è la samba.

 

Vecchio quartiere mio

dall’animo gentile

schietto mà bono

come st’Inverno der rumore er sono

dè traffico e gente core pè stà piazza.

 

Quì er primo amore, quelli da regazzino

quì la mijore amica

er bare dè Severina che più non è

quello de Pino e quello de Marco  e Mauro.

 

Quì c’è er barbiere Gianni

e c’è er Vernice, quì Riccardone, dove er pabbetto è storia

c’è Anna dele borze

e Massimo, Mirchetto e ‘e Tre Venezie

anche se non ho ancora ben capito

che cazzo c’entreno nell’ambito de Roma.

 

Vivo dè tutto quello che me ispira

e quì la prima strofa, a prima rima,

e quì

‘a prima sigheretta sur terazzo

dove tutt’ora, se ce dovessi annà,

vedo stà piazza

cò quela scola dove corevamo

pè dele scale enormi pè noiartri

che regazzini annammo

da grossi a portà appresso dentro ognuno

‘n pezzo dè Tor Sapienza,

casa der monno mio

casa dè tutti.

 

 

Foto e poesia di

Marco Vasselli

© Tutti i diritti sono riservati

 

 

7 commenti

Musica – Piero Pelù – Io ci sarò


 

Ottimismo a colazione
è quello che ci vuole
dopo la notte che ho passato alla stazione
se vedo umani attorno all’osso
ad abbaiare ai cani
forse è il momento giusto
di saltare il fosso
non abbassare lo sguardo con nessuno
fuori dal brutto sogno con le mie idee
non c’è bisogno babe di fare male
voglio soltanto farmi rispettare

io ci sarò con tutto il mio entusiasmo
un’altra storia da vivere c’è ora
io ci sarò con tutto il mio entusiasmo
con tutta la rabbia che c’è in me in me..

c’è rabbia da dividere

io mi vesto da assassino
con il mio passato
ho esagerato ma è più forte di me per ora
lassù qualcuno mi ama
e sento che mi chiama
mi dice avanti non lasciarti andare mai
disegna l’onda con cui poi tu giocherai

non abbassare lo sguardo con nessuno
tu puoi chiamarlo orgoglio
è la mia idea
non c’è bisogno babe di dimostrare
ci basta solo farci rispettare

io ci sarò con tutto il mio entusiasmo
ci scambieremo lo sguardo e poi e poi
io lo farò con tutto il mio entusiasmo
un’altra storia da vivere c’è e c’è e c’è
io lo farò lo farò lo farò con tutto il mio entusiasmo
un’altra storia da vivere c’è
io ci sarò ci sarò ci sarò io ci sarò
con tutto il mio entusiasmo
ci scambieremo
lo sguardo e poi e poi e poi

 

Un inno ad andare sempre avanti dal grande Piero Pelù

 

 

1 Commento

Filastrocche narreranno


 
Filastrocche narreranno
di come l’uomo e il poeta persero amici
trovaron serpi che tennero nei sogni
di là del vetro
come di non potere e non provare altro che rabbia.
 
Filastrocche narreranno
della sua amica
quella che è sempre stata
la parte meno greve in questo viaggio,
la penna narratrice che si mosse
sopra dei fogli blianchi
semplici e lievi parole
a consolare genti
amici e intenti tanti e quei momenti
come a giocar di sponda coi ricordi
tornano vivi anch’essi.
 
Sia di di una spiaggia marchigiana,
di un sole che tramonta livido a Boston,
sia esso la campagna toscana
o quattro strade dissestate del suo quartiere,
il poeta narrava.
 
Anelando di ricordi e di ritorni,
esso vide la luce d’un’era
ricominciare come dopo la notte tanto freddo
e
oltre quel freddo l’alba
dove camminerà e cammineranno
tutti coloro i quali
han dato peso al metro e al giusto verso,
mangiando il pane assieme
fumando su terrazze d’un’isolotto
lontan da chi
solo per far salotto
derise a oltranza.
 
Filastrocche narreranno
di incubi diurni
come che del lavoro la carenza
come che del razzismo
e il peggio
e il meglio
di questo mondo
pallina blu nel vuoto
dove poeta stette ad aspettare
nuove parole
e verso
e ispirazione.
 
Riprese così il cammino
da Tokio a Liverpool
New York e Quarticciolo,
urlo d’un cuore solo
che guardando attorno
vide Matera e i Sassi
Milano,
 poi Napoli, 
poi Roma
come la mamma
chead abbracciar gli disse:
 " Bentornato !! "
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

1 Commento

𝗦𝗺𝗶𝗹𝗲, 𝗜𝘁𝘀 𝗙𝗿𝗲𝗲 𝗧𝗵𝗲𝗿𝗮𝗽𝘆

Smile, it is the key that fits the lock of everybody’s heart.”

Yours Satirically

with no commitments and all excuses

Dominic Jacovacci Writer

Novels Contemporary Nonconformist Unpublished

Literary Revelations

Independent Publisher of Poetry and Prose

The Risell Chronicle

Poems by Dany D Risell

CRECER CON UNO MISMO

Tu sitio web favorito para temas financieros y de desarrollo personal. ¿Te lo vas a perder?

Maria Pina Ciancio

Quaderno di poesia on-line

TripKeya

Travel teaches you about the world!

Skyview Capital

Skyview Capital is a successful company that specializes in private equity, venture capital and other business services.

ragazzainrosso

Blog letterario a cura di Silvia

abdulsahidkhan

My Coffee Story

THE PRODIGY OF IDEAS

This blog is a part of my inner world. Be careful to walk inside it.

antonio75

Si va avanti per resistere contro tutti e tutto

Gabrianna

Erotismo di coppia e non solo

TOMOの部屋

投資とレビューと商品紹介

Tafur Property Maintenance

House & Roof Soft Washing

Economics and Finance 101

Sharing Economics and Finance With You

ママにこっとブログ

困っているママをお助けします!

Gradina Magica

Fii schimbarea pe care vrei sa o vezi in lume!

Travomania

Explore the travel stories around the world.

Solorecensioni

... ma senza prendersi troppo sul serio

Master Mix Movies

One Movie at a Time

IJ Printer

All about printer

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , ♥ Diciassettesimo anno ♥    

Defeca Dor

que bien

M.A aka Hellion's BookNook

Interviews, reviews, marketing for writers and artists across the globe

Carrie Cannon Wessel

Venture Capital

Oma's Minute

The heart and thoughts of man is broad. I share reasonings that alot of people out there needs to hear and hopefully adds value to their world***

Primavera de Oliveira Oliveira

Literatura e primaveras

Jean P.

Alle hier vorgestellten Romane und Kurzgeschichten haben direkt oder manchmal auch auf verschlungenen Pfaden miteinander zu tun. Träume? Phantasien? Wirklichkeit? Finden Sie es selbst heraus und folgen Sie den Abenteuern und Irrungen und Wirrungen meiner Heldinnen und Helden.

hybrid e:HO!?

hybrid e:HO !? Blog hybride (HEV) & électrique (EV)… depuis / since 2012

I Just Ask

Ask Something Genuine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: