Archivio per luglio 2010

Pensatore Notturno


 
Notti di sguardi in luce
e tutto tace…
 
Le mani raccolgono un fior di pensiero,
lo annuso per sentirne il suo profumo…
Amaro, dolce in gola…
E lo sfioro per sentirne al tatto
il delicato tessuto,
lasciarmi libera dai suoi sensi
come una donna che ali non ha
e corre alla ricerca
di un qualcosa che potrà renderla felice…
 
Un pensatore notturno
di morte e paure
scaturite dal buio…
 
 
 
Poesia scritta da Black Mirror ( Miss Lady )
 
© Tutti i diritti sono riservati
 

2 commenti

In Deinen Armen – Fra le tue braccia


In Deinen Armen liegen und wissen,
nicht bleiben zu können.
In Deinen Augen zu versinken und wissen,
wieder auftauchen zu müssen.
In Deiner Nähe ertrinken und wissen,
doch nicht daran zu sterben.
Sich Dir öffnen können und wissen,
nicht ausgeraubt zu werden.
Das mag wohl Liebe sein.
_________________
 Fra le tue braccia sono e sanno,
non può rimanere.
Nei tuoi occhi per affondare, e sapere
dover riemergere.
Close di conoscervi e di annegare,
ma non per morire.
Può mostrare e conoscere
di non essere derubato.
Che potrebbe essere amore.
Testo originale Lady Angel Carola
adattamento dalla lingua tedesca Marco Vasselli
Foto Lady CarolaAngel, che appare per gentile concessione
© Alle Rechte vorbehalten

Lascia un commento

Una parte del mio mondo – 2 Maggio 2008


 

Cuore - By Laura Mecozzi

 

Questa sera
ho il deserto nel cuore,
mi sento vuoto
come quel cuore fatto di dita che mi regalasti.

Manco sei andata via che già mi manchi
sono emotivo sono emotivo
è questa la spiegazione.

Ma come minimizzare tuto questo
come dare spiegazione
che un pezzo di me
amica con la Canon
è andato sbattendo tutto all’aria ciò che è stato ?

Un momento di rabbia?
Tristezza mista
a voglia di cambiare ?
…e chi lo sà…
io non lo so sapere…

Non sò sapere
come sarà domani
senza quella che mi induceva a ragionare,
pensare al mondo
che è tutto un mondezzaio.

Mi hai donato la tua amicizia
mi hai presentato il tuo universo
giorno per giorno
fianco a fianco
passo passo …
.. e passo passo
m’accorgo che finisce
che non resta nulla
se non qualche foto che avro’ paura di prendere
per non ricordare la felicità di un volo di due anni
scandendoci i sorrisi e le paure
al suono dei Marlene ed una birra.

In bocca al lupo Laura
per come sarai domani
spero solo domani
porterai nei tuoi ricordi
questo tuo amico sciocco
che come un bambino sta per piangere.

Auguro a Laura Mecozzi tutto il bene del mondo mentre io perdo una parte del mio.

Marco Vasselli

© Tutti i diritti sono riservati

5 commenti

Miles and smiles ( 诗 ) – Chinese version


 
there are miles from me to you
there are smiles from me to you
and everytime i need, you are there
and here
in my heart
in my soul
like only a real friend can do.
Thank you to exist, lill crazy dancer !!
 
People come and people go
but you and I stay just so
A friendship forever
whatever the weather
A poet and dancer
we have the answer
of friendship that is strong and true
so I’m writing this poem
from me to you!
O/ xx
_______________________________________

 

 

你我之间虽然相隔着距离
但是微笑使我们又联系在一起
每当我需要你的时候,你总在我身边,在我心里,在我灵魂深处,就像一个真实可触的朋友
感谢你的存在——有点狂热的舞蹈家!!
人们来来往往
但你和我就仅仅站着
不管风吹雨打
诗人和舞蹈家之间的友谊天长地久
我们都坚信彼此之间的友谊是坚固的,是真诚的
所以我写下这首诗,见证你我之间的友谊
 

 

 

 

 

O/ xx

 

 

English text

 

Gillian Grant and Marco Vasselli

 

Chinese version

 

 

Linn Wei Wei – 无聊

 

 

© All Rights Reserved

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Miles and smiles


 
There are miles from me to you
there are smiles from me to you
and everytime i need, you are there
and here
in my heart
in my soul
like only a real friend can do.
Thank you to exist, lill crazy dancer !!
 
People come and people go
but you and I stay just so
A friendship forever
whatever the weather
A poet and dancer
we have the answer
of friendship that is strong and true
so I’m writing this poem
from me to you!
O/ xx
 
 
 
Gillian Grant and Marco Vasselli
 
© All Rights Reserved
 
 
 
 

4 commenti

FotoRacconto – Fabrizio De Andrè – Ho visto Nina volare


 

Ho Visto Nina Volare - Valeria M. Per Marco Vasselli © Tutti i diritti sono riservati

" Ho visto Nina volare

sulle corde dell’altalena

un giorno la prenderò

come fa il vento alla schiena "

 

Omaggio a Fabrizio De Andrè

Valeria Mavillo per Marco Vasselli –

© Tutti i diritti sono riservati

Lascia un commento

Il Diario – Gennaio 2007 – Parte 1


29 gennaio

TOR SAPIENZA

IO STAMATINA

M’ARZO E VADO FORA

QUANNO CHE ER CIELO

ROSSASTRO SE COLORA,

E ER SOLE TONNO

NELL’ARBA CHE CAMMINA

‘N PUNTA DE PIEDI

TE DICE CHE E’ MATINA.

 

E CAMMINANNO

PE’ LA VIA CENTRALE,

DE’ ‘STO QUARTIERE DE PERIFERIA

ME ACCORGO CHE LA GENTE ME VO’ BENE

E ‘N FIN DEI CONTI ‘N POCO ME SOMIA.

 

SI’ VOJO VEDE DE’ GIOCA’ A BIJARDO

ME POI TROVA’ AR CLEBBE DELA ROMA

A CAZZEGGIA’ CO’ STEFY E LEONARDO.

 

OPPURE ME NE VADO DA ROSARIO

L’AMICO MIO CHE FA LE PASTARELLE,

CE STO’ CONTENTO FINO A ‘NA CERT’ORA

E ‘NSIEME SE NE DIMO BRUTTE E BELLE.

 

VECCHIA PAZZETTA

LI’ DA SEVERINA

CHE BELLO ER BARE

DOMENICA MATINA,

FERMASSE CO’ TONINO E COMPAGNIA

MENTRE CHE ER TEMPO

SPRENDIDO VA VIA.

 

A GIORNI ARTERNI

VADO DAR BATTAJA,

L’AMICO MIO DELL’ASSICURAZIONI

E PURE LA’

‘NA PINZA E ‘NA TENAJA

LA GENTE PE’ PAGA’ CO’ LI’ SORDONI.

 

L’AMICI NUN ME MANCHENO

PERCHE’ ER QUARTIERE E’ PICCOLO,

PERCHE’ DA PICCOLO

ME CE SO’ FATTO GROSSO;

E TANTE VORTE…SPESSO

CE SE PENZA…

…COME FO’ IO

CHE NUN VOREBBE MAI

 

SORTI’ DA TOR SAPIENZA ….
 
 
ALLA GENTE DEL MIO QUARTIRE.
25 gennaio

Lido di Ostia

 

          MARE DIMENTICATO

          CIMITERO DI STELLE

          QUA’ ABBANDONATO.

 

          NELL’ONDEGGIARE DEL BUIO

          LA LUNA HA FREDDO

          QUESTA LUNA PIENA

          VUOTA ALLO STESSO TEMPO.

 

          GABBIANI

          SULLE BARCHE ROVESCIATE

          DAL SOLE CHE LANGUE

          IN UN MEZZOGIORNO DI PESCATORI.

 

          COME ONDE CHE TORNANO

          GLI UOMINI AGLI ARGANI

          NOI VICINI SUL MOLO

          AL DI FUORI DEGLI ARGINI

          A PESCARE I RICORDI.

 

 

 

   Marco Vasselli

20 gennaio

ANGELI PER LA STRADA

VIVONO DI RICORDI

ASPETTANDO UN GIORNO ANCORA,

UN GIORNO DI SPERANZA

NON DI RABBIA NE’ DI PAURA.

 

ANGELI PER LA STRADA

NEI BAR DI CENTOCELLE

VIVONO LE ESPERIENZE

SULLA PROPRIA PELLE.

 

PERSONE DIVORZIATE

A TRENT’ANNI DIMENTICATE

OPPURE ALCOLIZZATE

IN CERCA DI SE STESSE.

 

PERSONE A CUI LA VITA

HA TOLTO MOLTE COSE

STORIE UMANE FOTTUTE

CHE SPRERAN SEMPRE

IN OCCASIONI VUOTE.

 

VIVONO DI SE STESSI

GLI UOMINI SOLITARI

PAGANDO GLI INTERESSI

DI UNA VITA DA SOMARI.

 

LA VITA,MA CHE VITA

VISSUTA E NON CAPITA

A NULLA DESTINATA…

ETERNAMENTE ERRATA.

 

LA RABBIA E’ GARANTITA

MINUTO PER MINUTO,

CHI CI RIMANE SOTTO

CHI NE E’ SOPRAVVISSUTO.

 

LA RABBIA E’ LA VERGOGNA

DI NON VIVERE “PER BENE”

E VIVERE BISOGNA

NON DA CANI MA DA PERSONE..

 

ANGELI PER LA STRADA

NEI VIALI DEL QUARTIERE

CHE CHIAMANO VERGOGNA

CIO’ CHE AGLI ALTRI FA PIACERE.

 

VERGOGNA PROVOCATA

DAL NON POTER CAMPARE

(CAMPARE PER COMPRARE)

UN BICCHIERE PER BERE

UN PIATTO PER MANGIARE.

 

SE NE INCONTRASSI UNO

DI QUESTI DISPERATI

REGALAGLI TE STESSO

TE NE SARANNO GRATI.

 

Marco Vasselli

 

Questa poesia l’ho declamata al Teatro Tendastrisce di Roma in occasione dei festeggiamenti della Notte Bianca 2006.

Lascia un commento

Stanno


 
Stanno le nubi al cielo
come le strofe al verso,
come quel metro al passo
di vita avuta e avrà
ed avrà avuto un senso.
 
Stanno le fiamme del camino
al freddo Inverno a riscaldare i giorni
stanno le rondini alla Primavera
come le cose che sanno di ritorni
come le foglie al vento
e all’autunno andare
come l’Estate al mare
al caos e tutto il resto.
 
Stanno le ore e notte
come la notte presto resto io
quì a documentare
dell’ansie tutte
felicità d’un tempo
oppur di prospettive nuove e raccontarle.
 
E raccontare è quello che mi basta
per dare metro e verso a tutta questa
prosopopea d’intenti
che chiamo vita
e che mi porto appresso
su questo spazio bianco
… e prende vita …
come di cose che stanno
tra terra cielo e mare ed io di mezzo
se questo è il mezzo di ricordare e andare
stanno ad andare i giorni
ancora
e ancora
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati

2 commenti

Due soldi e mezzo


 
Eccomi qui
già sveglio
due soldi in tasca e mezzo di sorriso
senza vacanza, ma con il sole dentro
l’ennesima giornata di lavoro

apro la porta e vado

 

 

Poesia e foto

Marco Vasselli

© Tutti i diritti sono riservati

 

 

 
 

2 commenti

Lapsus – Settembre 2009


 
Quasi dimenticavo
eh già,
son due mesi e mezzo che non c’è più lei
e ancora ascolto gli Afterhours
e ancora mi ricordo i pistacoppi
ed ogni volta
che vedo la pubblicità della canon
o leggo poesie tipo:
" Un bacio sulla fronte "
" Semplicemente Laura "
o
" Una piccola parte del mio mondo "
mi prende il lapsus
dimentico la cosa principale
Tu non ci sei
Dio solo sà
quanto mi stai mancano,
a parte Martina e Alexis
nessuno m’ha capito sino infondo in questi giorni,
ma infondo,
cosa vuoi che sia
non sono più
una piccola parte del tuo mondo.
 
 
 
Marco Vasselli
 
a L.aura M.
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
Poesia postata nel blog nel Settembre 2009
 
Quando io e Laura discutemmo, stando lontani per mesi, mi mancava tantissimo e solo pochi mi aiutarono ad alleviare la sofferenza. Martina ed Alexis, mie amiche dalla nascita del blog, che Laura un po la conoscevano sono state quelle che veramente lo hanno fatto applicandosi affinchè potesse accadere. Per il resto vidi solo gente che me ne parlava male ed io rispondevo dicendo " Zitto , tu non sei neppure equiparabile all’unghia del dito mignolo di Laura ". A molti sembravo esagerato, ma non è così, ho sofferto ed ho pianto per un’amica, proprio perchè tale. Al giorno d’oggi l’amicizia mi sembra un bene di consumo, nel senso che finchè si può ottenere qualcosa da un amico gli si rimane tale. Martina ed Alexis non sono così, loro non avevano niente da ricavare aiutandomi, solo vedere un’amico sereno. Tra amici quando si è tali, si passa sopra incomprensioni, soffrendo per le scelte, ripensando ai bei momenti e, dopo tanto soffrire ci si domanda se sia giusto gettare via ciò che di buono si è costruito. Laura lo ha fatto e tutt’ora gliene sono grato. Aggiungerei " Alla faccia di chi ne parlava male non conoscendola "
 
Grazie per essere mia amica
 
 
 

Lascia un commento

Il Diario – Dicembre 2006


30 dicembre

PER VOI …

A CHI MI ODIA
A CHI MI AMA,
A CHI MI RINCUORA
A CHI MI DIVORA.
 
PER TUTTI QUELLI CHE CONTINUERANNO CON ME
PER TUTTI QUELLI CHE … NON SO’ PERCHE’
PER TUTTE LE LACRIME VERSATE NEI VOSTRI BLOG
PER TUTTI I SORRISI CHE MI AVETE REGALATO.
 
PER TUTTO CIO’ CHE E’
PER TUTTO CIO’ CHE E’ STATO,
PER VOI CHE VENITE E ANDATE
DA NOVARA A CATANIA ..
 
.. ED ANCORA PER TONINO,
SANDRO,RICCARDONE,
LETIZIA E STEFANIA ..
 
PER UN MONDO UN PO’ OTTUSO
CHE RIMANE RINCHIUSO
IN PREGIUDIZI E FUTILI DIATRIBE.
 
PER ANDARE AVANTI
SEMPRE E COMUNQUE,
PER NON BRUCIARE
CIO’ CHE SI E’ COSTRUITO …
 
PER UN CERVELLO ED UN CUORE
BEN VISIBILI AL DI LA DI UN VESTITO,
UN CREDO,UNA BANDIERA DI PARTITO …
 
BUON ANNO A TUTTI VOI ..
CARLO,TOMOE,NICOLA,ALESSANDRO …
BUON ANNO E BUONA VITA …
PER TUTTO QUELLO CHE MI AVETE INSEGNATO
E CHE NON SONO CAPACE DI ABBANDONARE !!!
 
23 dicembre

VENDONO I LORO CUORI

VENDONO I LORO CORPI

NEI PRATI,PER LE STRADE

MENTRE LA NEVE DENSA

LENTAMENTE CADE

E UN MANTO DELICATO

I LORO CUORI SPEZZA

CHE SE CI PENSI BENE

TI FANNO TENEREZZA.

PELLICCIA E CALZE A RETE

E CONSUMATO AMORE

QUESTO DA LA VITA

INSIEME COL SUDORE.

ED ECCO GIA’LA SERA

CON MILLE E PIU’COLORI

MENTRE DOMANI FUORI

UN ALTRO GIORNO NASCE

E LORO SEMPRE LA’

LE PICCOLE BAGASCE.

LE LACRIME SUGLI OCCHI

LE BOCCHE BEN TRUCCATE

OGGI FA TANTO FREDDO

E LORO AFFATICATE.

DOMANI E’ GIA’ NATALE

E’ QUASI IL NUOVO ANNO

E LORO SEMPRE SOLE

DA SOLE SE NE VANNO.

Marco Vasselli

21 dicembre

AMICO FRAGILE

 
 
Evaporato in una nuvola rossa
in una delle molte feritoie della notte
con un bisogno d’attenzione e d’amore
troppo, "Se mi vuoi bene piangi"
per essere corrisposti,
valeva la pena divertirvi le serate estive
con un semplicissimo "Mi ricordo":
per osservarvi affittare un chilo d’erba
ai contadini in pensione e alle loro donne
e regalare a piene mani oceani
ed altre ed altre onde ai marinai in servizio,
fino a scoprire ad uno ad uno i vostri nascondigli
senza rimpiangere la mia credulità;
perché già dalla prima trincea
ero più curioso di voi
ero molto più curioso di voi.
E poi sospeso tra i vostri "Come sta"
meravigliato da luoghi meno comuni e più feroci,
tipo "Come ti senti amico, amico fragile,
se vuoi potrò occuparmi un’ora al mese di te"
"lo sa che io ho perduto due figli"
"signora lei è una donna piuttosto distratta"
E ancora ucciso dalla vostra cortesia
nell’ora in cui un mio sogno
ballerina di seconda fila,
agitava per chissà quale avvenire
il suo presente di seni enormi
e il suo cesareo fresco,
pensavo è bello che dove finiscono le mie dita
debba in qualche modo incominciare una chitarra.
E poi seduto in mezzo ai vostri arrivederci,
mi sentivo meno stanco di voi
ero molto meno stanco di voi
 
Potevo stuzzicare i pantaloni della sconosciuta
fino a vederle spalancarsi la bocca
Potevo chiedere ad uno qualunque dei miei figli
di parlare ancora male ad alta voce di me
Potevo barattare la mia chitarra e il suo elmo
con una scatola di legno che dicesse perderemo
Potevo chiedervi come si chiama il vostro cane
il mio è un po’ di tempo che si chiama Libero
Potevo assumere un cannibale al giorno
per farmi insegnare la mia distanza dalle stelle
Potevo attraversare litri e litri di corallo
per raggiungere un posto che si chiamasse arrivederci.
E mai che mi sia venuto in mente,
di essere più ubriaco di voi
di essere molto più ubriaco di voi.
 
 
 
QUESTO VUOLE ESSERE UN MIO OMAGGIO A FABRIZIO DE ANDRE’, UNO DEI PADRI DELLA MUSICA LEGGERA ITALIANA.I SUOI TESTI RICCHI DI POESIA E LA SUA MUSICA EVOCATIVA E PARTICOLARE HA CONTRIBUITO E NON POCO A TUTTO CIO’ CHE E’ VENUTO DOPO DI LUI.MA NESSUNO SARA’ PIU’ COME LUI.
QUESTA CANZONE IN PARTICOLARE E A TRATTI SURREALE E’ STATA SCRITTA DALL’ARTISTA DURANTE UNA SBORNIA CLAMOROSA.NONOSTANTE CIO’ PUO’ RIGUARDARE UN PO’ OGNUNO DI NOI.E’ UN’ATTACCO ALLE PERSONE IPOCRITE E FALSE,QUELLE CHE ANCH’IO HO SEMPRE ODIATO.PER QUESTO MI RITROVO IN PIENO IN QUESTE PAROLE.
12 dicembre

UN SORRISO SUL VISO

UNA GIACCA DI BLU

UNA GOCCIA DI PIOGGIA

LA CAMICIA DI VENTO

E IL FUTURO E’ UN ISTANTE …

MARCO VASSELLI

11 dicembre

Mille miglia

                                  
                                  
   Mettere mille miglia  
   tra te e il mondo        
   in un nuovo posto    
   con nuove situazioni 
e il passato si azzera   
e dove certezza era     
   solo il vuoto .. il nulla. 
                                    
Ricominciare dal nulla  
  e dove il nulla era      
    costruire .. amare,odiare 
   non dimenticare                
    e dove incertezza era    
    la tua rivincita               
    e il tuo sguardo brillera’ 
   di nuovo come un tempo 
   perche’ quel tempo         
   è un valoroso amico   
                                
marco vasselli        
                                           
08 dicembre

Un posto così

PENSA AD UN POSTO

LONTANO DA QUI’

DOVE LA GUERRA

LA POVERA FAME

SIANO PICORDI,

SOLTANTO RICORDI.

CREDI CHE ESISTA

UN POSTO COSI’?…

DOVE OGNI UOMO

SIA DEGNO DI VITA

OGNI ANIMALE

PUO’ ESSER FELICE

E LA NATURA SIA INTATTA E PULITA?

PENSA AL TUO MONDO

CON ALBERI GRANDI

FRESCHI RUSCELLI

CHE SCORRONO PIANO

ED I RAGAZZI

GIOCANDO CON POCO

RIESCANO A PRENDERE

LA VITA PER MANO.

VEDI DI UN POSTO

UN POSTO MIGLIORE

NON TANTO LONTANO

NON TANTO VICINO

SOLTANTO IN UN POSTO:

VICINO AL TUO CUORE.

MARCO VASSELLI

05 dicembre

TI SOSTERRO’ SEMPRE

TI SOSTERRO’
QUANDO GLI ALTRI VEDRANNO IN TE CIO’ CHE NON SEI.
TI SOSTERRO’
PERCHE’ LA LORO INVIDIA E’ LA TUA FORZA.
TI SOSTERRO’
PERCHE’ NEL MONDO C’E’ BISOGNO DEL TUO MODO DI VEDERE LE COSE.
OSSERVERO’ IN SILENZIO
I TUOI MUTAMENTI
PERCHE’ QUELLA PERSONA
CHE LA GENTE NON VEDE ALTRO CHE COME UN BRUCO,
POSSA DIVENIRE
UNA FARFALLA INCAVOLATA COL MONDO,
CHE LA RIPUDIA
PERCHE’ NON SA’ CHE FARSENE
DI UNA FARFALLA.
PIANGI PURE SE PUOI
SUL TUO DOLORE
E SUL TUO CUORE
DOVE TUTTI VOGLIONO PORTARE CONFUSIONE.
PIANGI PURE SU QUESTA VITA INGRATA
MA CHE NON PUOI ABBANDONARE
SENZA UNA POESIA,UN MURALES
UNO SKATE O UN ACQUARELLO…
SENZA LASCIARE UN SEGNO DEL TUO PASSAGGIO.
E LA SOFFERENZA
TI DARA’ LA FORZA
DI RINASCERE
UNA VOLTA ANCORA,
E PER UNA VOLTA ANCORA
TI SOSTERRO’
E RIDEREMO CON I NOSTRI XD
A DISPETTO DI UN MONDO
CHE NON SA
CHE ANCHE UNA FARFALLA PUO’ VOLARE !!
A MARTINA

MARCO VASSELLI

01 dicembre

A MIO PADRE

CHIEDIMI SE HO SOGNATO

E SE HO SOGNATO… COSA

HO SOGNATO AD ESEMPIO

D’UN TEMPO LONTANO

QUANDO

PRENDENDOTI PER MANO

MI SI SPALANCAVA IL CUORE.

E TI PORTO NEL CUORE

ANCORA E ANCORA

COME QUEI GIORNI FATTI

PER SOGNARE NULLA.

HO SOGNATO CHE IN VOLO

A BRACCIA APERTE

CORREVO DA TE

E SORVOLANDO PRATI

E CASE

E STRADE E GENTI

RIVEDEVO I TUOI OCCHI

COSI’ VIVI E CONTENTI.

HO SOGNATO

E IN QUEL SOGNO C’ERA LUCE

CHE ORAMAI

DAI TUOI OCCHI DORMIENTI

NON PUOI PIU’

NON POTRAI RIVEDERE.

E ME NE STO QUA’

AD ASPETTARMI ANCORA UNA DOMANDA

MA SOGNI MAI ?

E QUANDO SOGNI

COSA ??

MARCO VASSELLI

 

2 commenti

Wow


 
Wow che bei tempi …
allegri e andanti
come quel motivetto che fischietto
facendomi la barba la mattina.
 
Allegri come il giorno della festa,
andanti
come la vita và, non so dir dove.
 
Canticchian canticchiando,
mi accorgo che il tempo passa
ma che importa,
che palle noi poeti con l’amore,
i prati in fiore e le stelline.
 
Che palle noi poeti cupi e tristi,
con la mania di ritrovarci soli,
soli ed assenti,
e tristi e mendicanti,
d’un pò d’amore,
di gioia e d amicizia.
 
Che palle noi poeti cò stì versi,
concatenati e amati
come alla nostra vita questa penna,
questo quaderno,
tastiera o blocco note,
solo a parlare di ore vuote,
da riempire con rime ed assonanze.
 
Wow,
che bello poter dire a tutti quanti
che non c’è che da dire
" Son felice ",
e questo non perchè abbia vinto al lotto,
trovato soldi infondo all’armadietto,
o aver contanti sotto la mattonella,
felice se
questa o quell’altra cosa va un pò meglio,
se il giorno ha l’oro in bocca appena sveglio,
se grido in faccia a tutto quanto il mondo
wow
ci sono
eccomi che arrivo,
ringrazio te
chiunque chi tu sia
che quando scrivo
fai in modo ch’io trasmetta ciò che provo,
ed ogni giorno
mi sento un’uomo nuovo,
pronto a esclamare
wow
anche per te.
 
Bello sarebbe un coro,
caro amico,
fatto di wow
e non " Governo ladro "
guerra tra clan
prostituzione o guerra,
bello sarebbe un
 wow
da proferire quando il sole spunta,
sapendo che quel cielo non è piombo,
sapendo che stò momndo stà aspettando,
senza più fame o lobby,
allora si
come sarebbe bello !!
 
Che palle noi poeti,
sempre a parlar di come andrebbe meglio,
meglio sarebbe ancor se parola
divenga azione, non sol per i poeti,
ma un pò per tutti,
politici od operai e nullafacentisti
o per i preti, per quelli del mestiere
e l’anima allora sì direbbe
" Wow "
per questo quello, oppure quella cosa,
 
Ma finche il mondo riggirerà al contrario
e questi tempi non saranno rosa …
che palle noi poeti a dir poesie,
forse perchè
noi non amiam la prosa !!
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 

2 commenti

La svolta


 
..In ogni tema svolto..
dove l’esperienza mi ha più coinvolto..
nel problema risolto..
tranne l’enigma del tuo volto..
 
quand’anche un pizzico credi..
è stato molto..
 
ogni suggestione colta..
dalle origini del c’era una volta..
in ogni bivio della vita..
ad ogni svolta..
 
il tuo pensiero sol m’importa..
pillola …
o grande sporta..
 
che da inferni a sogni mi trasporta..
 
così immagino ogni fetta di tempo..
dove la vita è una torta..
 
dolci strati di gioia in me mai morta..
e vi affondo i denti  e mi lecco i baffi..
 
..con l’entusiasmo di una volta..
 
 
Poesia scritta da
 
jackmax
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 

4 commenti

Il Diario – Novembre 2006


28 novembre

Povera anima mia

Povera anima mia,
sempre pronta a capire chi è solo,
sempre pronta a portare un aiuto,
un minuto
è bastato a far crollare
le certezze di anni
e gli affanni
e i momenti fraterni.
Povera anima mia,
unica testimone tu
di quel vuoto che adesso ho di dentro,
denigrata e lasciata da sola
maltrattata da vili individui.
Povera anima mia,
sai quante volte
avrei voluto scavalcarti
per vivere come loro
…i senza cuore…
ma nel credere
in un mondo migliore
anche tu mi hai aiutato a scamparla.
E il silenzio
è un momento che parla
di quel ieri
che oramai non è più
di quei giorni a ingannare i minuti
tra le cene,le birre e le risa.
E il momento più bello è la sera…
quando socchiudo gli occhi e mi addormento
perchè sò
che quel brutto momento
passerà come tutto è passato.
Ed ora grazie a te
anima mia
posso guardare in faccia questo mondo
ed esclamare:
"Io un anima ce l’ho…
…loro cel’hanno ?"

MARCO VASSELLI

25 novembre

MC TOWER PUB

SERATE CON RICCARDONE
DA STARE INSIEME
A RACCONTARCI E BERE,
A DISQUISIRE
DI QUESTO O QUELL’AMORE…
DEGLI ONERI,
DELLA VITA,
DELL’ONORE…
DONNE PASSATE
ANDATE CHISSA’ DOVE…
…QUESTO E’ QUELLO CHE CHIAMO VITA,
QUESTO E’ QUEL CHE MI FA’ PIACERE !!

MARCO VASSELLI
a
Riccardo Pompi

R

 

23 novembre

UNTITLED

 

 

QUELLA RAGAZZA

STRANA MA SAGGIA,

NON EVITATELA

NON NEGATELE UN SORRISO.

 

NEI NON LO MERITA

NEI NON SOCCOMBE

DIETRO LE VOSTRE

INSOFFERENTI SENTENZE.

 

E SE NE RESTA

CHIUSA NEL SUO GUSCIO

TRAI LIBRI IMPOLVERATI DI MISHIMA,

MA SA’ CHE IL MONDO

COME LO CONOSCEVA

NON SARA’ PIU’ COME VOLEVA PRIMA.

 

E NEL SUO MONDO

TUTTO E’ UN PERFETTO CERCHIO

E NEL SUO ESSERE

C’E’ VOGLIA DI RISCATTO.

 

I SUOI AMICI SON SOCRATE E UN CRICETO

A CUI RACCONTA

DI OGNI SUO SEGRETO,

TANTO LO SA’ CHE LUI SARA’ DISCRETO.

 

E NEL GUARDARE INDIETRO SI RAMMARICA

DI NON AVER NEANCHE POTUTO DIRE

A CHI SA LEI

DI QUELL’IMMENSO AMORE.

 

NESSUNO CAPIRA’ QUEL SUO DOLORE,

E FINGERANNO TUTTI COMPRENSIONE,

PAROLE VUOTE COME DI UNA CANZONE

CHE IL MEDIAPLAYER NON POTRA’ CANTARE.

 

PERCHE’ NELLA SUA ANIMA FERITA

PERCHE’ NELLA SPENSIERATEZZA MAI AVUTA

LAURA CHE CRESCE SA’

CHE NELLA VITA NON SI PUO’ SCAPPARE;

LAURA LO SA’ CHE IL MONDO PUO’ ASPETTARE.

 

MARCO VASSELLI      ROMA 23 NOVEMBRE 2006                A LAURA

 

http://untitledmiao.spaces.live.com/

17 novembre

ER BRUSCHETTA

 

ME CHIAMO FABIO

 BRUSCHETTA PE’ L’AMICI,

DA RIGAZZINO

PE’ RIPARA’ ‘NA BICI,

PULII LI PEZZI

CO’ SPIRITO E COTONE;

E POI PE’ SBAJO,

‘NO SBAJO DA FRESCONE

JE DIEDI FOCO E PRESI IO CO’ LORO.

 

‘A SCOTTATURA

FU ‘N DONO DE’ NATURA.

 

DE DONNE N’HO CAMBIATE A CENTINAIA;

IO PE’MESTIERE RIPARO LE SERANDE

CE PAGO ER CAPPUCCINO AR MOLLA E ALL’ARTRI.

 

DE’ MACHINE ME ‘NTENDO E DE’ MOTORI,

PERO’GIA’ N’HO SFASCIATE ‘NA DECINA

ME BASTA POCO PE’ STA’ CO’ L’AMICI

BALLAMO FINO ALE QUATTRO DE’ MATINA.

 

ORA VE LASCIO

CONTINUERA’ PERO’

LA STORIA MIA

SARA’ SEMPRE COSI’.

 

QUELLO CHE ODIO

PE’ MO E’ LA BICICLETTA

PERCHE’ DA ALLORA

ME CHIAMENO ER BRUSCHETTA.
 
 
A QUEL GRANDE AMICO CHE E’ FABIO VALENTINI DETTO ER BRUSCHETTA.LUI NON SI OFFENDE PER LA BRUCIATURA RIPORTATA IN SEGUITO A QUELL’INCIDENTE,BENSI’ IL SUO SOPRANNOME E’ UNO DEI SUOI PUNTI  DI FORZA. NDR:ER MOLLA SO’ IO !!
 
MARCO VASSELLI

15 novembre

Un uomo d’oggi

 
 
ho un grande cuore,
ma un piccolo conto in banca…
…fosse il contrario,
sarei un uomo d’oggi
 
 
 
marco vasselli
12 novembre

LEI NON CI CREDE

 

SOPRA A QUEL FOGLIO

DIPINGE LA SUA PENA

E’ LA STELLINA CHE PORTA L’AMICIZIA,

SOLO CHE LEI

A VOLTE NON CI CREDE

CHE VALE UN MONDO

E HA TUTTO UN MONDO DENTRO.

 

NON GUARDATELA MALE

DIETRO GLI ABITI PUNK

C’E’ UNA RAGAZZA

CHE AMA NONOSTANTE

LA STUPIDA IGNORANZA DELLA GENTE.

 

A VOLTE SEMBRA UNA DISEREDATA

PERCHE’ IL SUO MONDO L’HA DIMENTICATA

MA E’ NELLE NOTTI

E DENTRO GIORNI BUI

CHE PENSA E VUOLE

SOLAMENTE LUI.

 

E LUI S’E’ ACCORTO DOPO TANTO TEMPO

CHE QUELLA STELLA GLI ILLUMINAVA IL VOLTO,

SEMPRE LO SOSTENTAVA

E ANCHE SE NON PER MOLTO,

GLI HA FATTO VIVERE

MOMENTI DEL SUO MONDO.

 

QUEL PUNK E’ RITORNATO SUI SUOI PASSI

PERCHE’ HA CAPITO DI AVERE PERSO TUTTO.

 

LEI ADESSO RIDE

E ADESSO UN PO CI CREDE

NELL’AMICIZIA E PURE NELL’AMORE

E ADESSO SA’ CHE AHA MOLTO DA DONARE

A TUTTI QUELLI CHE LE SONO ACCANTO.

 

LEI A VOLTE NON CI CREDE

MA GLI ALTRI GIA’ LO SANNO

CHE GENTE COME LEI MIGLIORA IL MONDO.

 

E I PUNKETTINI SE NE VANNO A ZONZO

VALE E MARTINA INSIEME FAN FAVILLE

E IL MONDO STRONZO,BIGOTTO E UN PO’ INVIDIOSO

SEMBRA UN RICORDO

E LORO SON FELICI.

 

 

 

 

A Martina e Valerio

ROMA 12 – 10 – 2006

 

11 novembre

A Letizia

 
COME UN MINUTO FIORE
CHE NON VOLLE APPASSIRE,
E CHE ORA NON MUORE
E’ L’AMICIZIA
CHE NESSUN MONDO BOIA CE LA PIEGA.
 
MA IL TEMPO E’ BOIA
E AFFILA LA MANNAIA,
E MENTRE AVANZA
SPARGERA’ NELL’ARIA
AMORI E GIOIE E AMICI E DISPIACERI.
 
COME UN INSULTO,
IL CANTO MAI SENTITO ED IL LAMENTO,
COME UN PIACERE
RISALIR DAL FONDO,
GRIDANDO A TUTTI QUANTI,
A TUTTO IL MONDO
CHE ADESSO SEI CRESCIUTA
SEI UNA DONNA !!
06 novembre

Domande

 
 
 
Perchè ridere ?
Perchè vivere ?
Perchè gioire …
disperare
amare ?
 
 
Me lo domando,
poi,
aprendo la porta
guardo quel cielo,
di viola ed azzurro,
indaco sconosciuto;
ed in un ridere
su un’alba di velluto…
…perchè morire ?
 
 
Marco Vasselli
 
02 novembre

IL MOMENTO

PASSA CHE E’ UNA BELLEZZA,
SE NE FUGGE…
NON RIMPIANGERLO
NE ORA NE MAI
ALTRIMENTI
SE TI CI FERMI TROPPO TI DISTRUGGE.
 
 
MARCO VASSELLI
 

Lascia un commento

Grazie per stare qui


 
Per questo spazio di rete o di Carta
per la dolcezza di Rosi, di Mairi o di Martha,
per i sorrisi di Massimo al bar
o la brughiera di Londra e di Gillian.
 
Per i sorrisi di Antonio a parlare
per Emiliano, per Carlo e Martina
e per i viaggi di Laura,
La severa risata di Alexis
e per un canto od un fiore
od un riso od un pianto
mi avete dato poco,
mi avete dato tanto
non pesa più e non mi importa affatto
se quel che è detto è detto e fatto è fatto.
 
Io lo farei sessantamila volte
per questo blog che è un posto
dove voi tutti
Hullia, Gudrun, Sabrina, Silvia e Nicola
mi dicono la loro ed io la mia
basando conversazioni su allegria
e ancora Per Vassilka, Marcello e poi Michele,
Maria,Valeria Dada e chissaquanti
riscriverei per tutti quanti voi
che di promesse non ne fate mai,
ma vi attenete a un cavolo d’amore
che ho reputato l’amicizia vera.
 
Se dall’estremo oriente all’appennino
tu giungi qui
sedendoti vicino
troverai un uomo
che narra d’una vita
che a chi capisce metro e verso e cuore
l’ha dedicata e amata e resa viva.
 
ti chiedi perchè io scriva ?
Forse per tener nota dell’andare !!
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 

6 commenti

Locked dreams


 
I listen a strange song -that came from Hong Kong.
it had a very catchy tune
and i looked at the moon
and the moon look and me and sow:
" dont worry my friend "
every song, every dream
 i take from the hearts
and put there a lock
they will stay here,
 when nothing or noone can touch there,
 like a precious done from your soul,
 from your little world
 
 
 
 
 
Gilian Grant and Marco Vasselli
 
© All rights reserved
 

Lascia un commento

Grazie perchè ci sei


Dopo il distacco atroce
ed aver portato una croce
a cui pochi badavano.
Dopo aver detto me ad Alexis e Martina,
ed averti portata nel cuore come con un amico posso fare,
è bello tu ci sia
e che la strada tua, diviene ancora, anche un po della mia.
Ti ho ritrovato com’eri
sarcastica e sorridente,
ma con in piu’ la voglia di viaggiare,
quella che hai sempre avuto e sempre avrai.
Laurè prendi la Canon che si va,
e poco importa se Londra o Citanò,
e poco conta se d’una settimana o di mezzora
sarà il soggiorno li.
Sono contnto per te
perchè ti ho sempre detto
che c’era il mondo da vedere fuori e il mondo c’è,
che c’è da realizzare i sogni e lo farai,
lo stai facendo adesso, ed anche il mio,
che era semplicemente di non perdere un’amica.
Tu sai la differenza sostanziale tra un vero amico e un semplice contatto di emmesseenne
e l’hai insegnato a me,
ma non con sedici milioni di parole,
quelle so buoni tutti a proferirle.
Tu, sei semplicemente Laura,
semplicemente te stessa,
e sai che l’amicizia si professa
sul campo di battaglia, nel bisogno.
Parole non le sprechi
è questo che ho imparato a fare anche io,
come ho imparato
che i sogni si realizzano,
le cose belle accadono,
ma sempre quando meno te lo aspetti,
come ho imparato che bisogna essere diretti
e non smuovere aria nel parlare,
inutili dispendi di energie.
Questo ho imparato io
assieme ad un milione di altre cose.
Quando ci incontreremo nuovamente.
saremo li a rider delle cose,
ad essere felici della vita,
perchè la vita va come quel viaggio
che in un senso solo
ci porta nuove cose,
ma ci fa tenere quelle vecchie,
perchè se buone, come che l’amicizia nostra è
vale la pena portarla sempre avanti
che ci da gioia e forza,
come che sarò io se ne hai bisogno,
come sei stata te
come sarai lo spero.
Marco Vasselli Per Laura M.
la persona più vera che abbia conosciuto quì
© Tutti i diritti sono riservati
 Poesia Postata nel Blog La prima volta il 7 Aprile 2010
L’ho voluta rimettere oggi e non è una data a caso. Esattamente un anno fa, in questo giorno  persi Laura dopo un diverbio faccia a faccia e credevo per sempre. L’amicizia va conservata e mai rimpianta, se la si perde, per via degli errori commessi,la si puo’ rimpiangere forse anche per sempre. Ho pagato emotivamente il distacco da Laura piangendoci e non dormendo la notte e sentendo solo gente che ne sparlava. L’ho sempre difesa perchè se il mondo si fermasse 8 secondi prima di sparare cattiverie le cose andrebbero meglio anche su larga scala. In quel periodo solo Massimo Casavecchia, Distratta, Alexis e Martina C. Mi furono accanto.
Alexis si applicò concretamente per farla tornare, Martina mi stette vicino nel concreto.
Eravamo un gruppo agli albori di questo blog e la radice è rimasta.
L’amicizia, quella vera la si dimostra sul campo di battaglia come dico anche nel testo. Sono capaci tutti a starti vicino quando va tutto bene. Martina Alexis e Laura sono quel che di buono si è evoluto di pari passo  a questo blog e la prova che ci si vuole bene anche sensa dirselo.
Io non cambierei loro per nulla al mondo, loro hanno cambiato me in meglio.

5 commenti

Il Diario – Ottobre 2006


27 ottobre

Alla porta

 
 
E’ inutile
che tu chiuda la porta all’amore…
…per quanto tu non voglia,
lui rientra dalla finestra !
 
Marco Vasselli
24 ottobre

L’andare

                                                                
   Domani è l’andare,                               
    dove non sò                                           
    e non lo sò sapere.                                 
                                                                 
   Domani è un dovere  da ottemperare,   
    perchè non sò                                         
   ma è tutto un gran da fare.                 
                                                                 
   Domani cambia tutto ciò ch’è stato…    
    un grido,un canto                                
    un giro di tango.                                 
                                                                 
   Sarà una delizia                                  
    o una lotta nel fango ?                        
    domani lo saprò                                   
                                                                  
16 ottobre

Non sarò.

Non sarò mai
un uomo già vissuto,
nè uno spavaldo
freddo schivo e astuto.
 
Non sarò mai
nè il primo dei poeti,
nè l’ultimo che parla di se stesso.
 
Non cambierò
la rotta dei pensieri,
perchè la lotta cominciata ieri
non si disperda per sempre nell’ambiente,
non sia motivo di divertir la gente.
 
Non saprò mai
qual è la vera impronta,
sarò soltanto colui che si racconta….
che cerca spazio
e accetta un’altra sfida.
 
Solo nel nulla
e scatterà la molla,
senza sapere
cos’è che è nel futuro.
 
Non sarò mai
nè prete,nè giullare,
nè suonatore di violino a corte.
 
Vivrò come la vita più mi piace,
amando e odiando
finchè non sarà morte …
 
 
 
Marco Vasselli
09 ottobre

2000 volte GRAZIE !!

IL MIO CONTATORE HA DA POCO PASSATO QUOTA 2000.CIO’ SIGNIFICA CHE IN SOLI 7 MESI 2000 PERSONE HANNO GUARDATO IL MIO BLOG. GRAZIE A TUTTI VOI,CHE AVETE LETTO LE MIE POESIE..RIDENDO..PIANGENDO..GRAZIE A CARLO SENZA IL QUALE NON AVREI MAI AVUTO IL BLOG,A SEFI,A TONI,A TUTTE LE REALTA’ CULTURALI CHE MI HANNO DATO CREDITO.MA UN GRAZIE SPECIALE VA AI MIEI AMICI DI MSN:EMILIANO,MARTI,ALE E KIARA CHE HANNO VOLUTO LINKARSI COL BLOG. PER ULTIME (MA NON PER IMPORTANZA)..LETIZIA..CHE MI SEGUE DALL’ALTRA PARTE DELL’OCEANO .. LaLLa .. E DADA ..
DETTO QUESTO,SPERO CHE LE MIE POESIE CONTINUINO A PIACERE,E ANCHE SE NON E’ COSI’, FATEMI SAPERE PERCHE’.. CERCHERO’ DI MIGLIORARE .. PERCHE’ LA MIA PENNA E’ AL VOSTRO SERVIZIO.
 
 
GRAZIEEEEE !!
07 ottobre

A sera

A sera,
quando l’arco del tempo è a finire
amo il tempo impiegato per dire
tutto il dire d’un atto d’amore.
 
A sera,
quando il vento lambisce i ricordi
amo credere ancora alla gente
per il tempo futuro e presente
che sia il tempo d’un atto d’amore.
 
A sera,
al ritorno di mille pensieri
credo "amore"
ed è quello che voglio…
un cappotto di vento
un trifoglio
per scaldare l’inverno a fortuna.
 
La fortuna dell’uomo moderno
che rincorre i suoi sogni migliori,
per scoprire tra gioie e dolori
che ogni giorno diviene più uomo…
03 ottobre

Alternanza

 
 
Un fiore
un bacio
la pioggia
un arrivederci,
un amico
poi il sole
un canto
un grido
un caldo
sincero
"in bocca al lupo"…
un ricordo
sfocato nel tempo:
la vita
 
 
A Fabio detto "Er Pejote"
 
 

1 Commento

Per certi versi


 
Per certi versi
devo rima vivere le sensazioni
per riportarle in metrica tali e quali a quelle.
 
Non costrurò mi ponti sullo Stretto
non azzererò il debito pubblico
ne quello dei paesi poveri
ma te ne posso parlare
ed è i mio modo di dire qualche cosa che ti resti.
 
Per certi versi
sarei capace di tornare indietro con il tempo
riviverli e riscriverli vivendoli
sia che sia merda la vita
oppure se sommerso
da lodi ed una scia di coriandoli.
 
Per certi versi
ho fatto anche del bene
dando sorrisi a chi non ce li aveva
ma solo a quelli che lo meritavan.
 
Per certi versi
non sarò mai banchiere ne impiegato
ma solo Dio lo sa se sono grato
d’avere carta penna o una tastiera
dove ci metto il cuopre e te lo porto
come la cosa che so far di meglio
per certi versi la notte resto sveglio
finchè non vien la rima quella giusta
che renda a te un’idea per quel che basta.
 
Dolce poeta io ?
Dolce se capita, poeta se riesce,
ma sento a volta spegnersi di dentro
quell’entusiasmo che spinge ispirazione
perchè si puo’ esser fraintesi per certi versi
trovarsi contro chi ti vuole bene
per certi versi
è vivere e morire ad ogni modo
come quel tale che c’aveva il chiodo
di far di meglio e farlo a modo suo
fino ad aver lo stile e un marchio e un cuore da narrare.
 
Per certi versi
io sono grato a te
se nelle mie parole ti ci ritroverai
perchè da ogni mia emozione o lapsus
o risa o pianto o quel che mi emoziona
ci veda il tuo
che
per certi versi
è quello d’ogni uomo.
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 

5 commenti

Musica – Carmen Consoli – Quattordici Luglio


 

 

Guardavo le sue mani che stuzzicavano insolenti una rosa finta
ed era così dolce il modo in cui
nascondeva l’imbarazzo
mentre parlava e sorrideva ironicamente
delle proprie sventure teneva gli occhi bassi
Guardavo le sue mani che si intrecciavano
tra i ricami di una tovaglia
riuscivo a stento a trattenere la voglia
di affermarle di aggredire il suo dolore
Misto all’incenso il sapore di un pasto frugale
i ricordi storditi dal tempo
pur essendo simile a tante e tante altre persone
era speciale … speciale
Guardavo le sue mani che enfatizzavano
opinioni con eleganza
tra le improvvise somiglianze
simboliche intuizioni l’amichevole trasporto
Misto all’incenso il sapore di un pasto frugale
i ricordi storditi dal tempo
pur essendo simile a tante e tante altre persone
era speciale … speciale
Mi lasciavo sedurre dalle sue manie
Mi lasciavo sedurre dalle sue manie
Mi lasciavo sedurre dalle sue manie

 

Testo e musica di Carmen Conoli

La dedico ad una persona speciale

 

3 commenti

Il Diario – Settembre 2006


29 settembre

Figli dello stesso Dio

Scrivo…
un bicchiere di birra dinnanzi,
un boccale di sogni finiti.
 
Penso
alle sere trascorse tra amici
alle corse per miti di niente,
alla felicità
mai ricevuta.
 
Guardo
nel mio mezzo bicchiere di birra
e ripenso a Tommaso ed a Sandro,
a Tonino,ed a Christian e agli altri…
alla vita che ho pieni i coglioni.
 
Bevo
bevo e penso
che siamo figli dello stesso Dio,
del medesimo goccio di birra.
 
Un Dio buono ed assurdo
che fa piangere e ridere noi,
che ci costringe
come somari al giogo
e fa girare la ruota della vita.
 
Vita di viva
consapevolezza
che per quanto angusta possa sembrare
e sempre mia…
la vivo e la vivrò
 
 
 
Marco Vasselli
 
25 settembre

Perche’ ?

Perchè sono cinque anni che ti considero un fratello,
e ascolto lamentele a destra e a manca…
sulla tua ragazza
il tuo lavoro
i tuoi problemi con la banca…
 
Ho scoperto che sei come un qualsiasi conoscente,
se ti diverti o sei in vacanza
di me e degli altri non te ne frega niente.
 
Mi cerchi solamente per ripiego
mi cerchi solamente perche’ Chiara
si e’ rincazzata
e avete litigato.
 
E io li’ zitto
ad ascoltarti ancora
e da cinque anni
a darti sempre lo stesso consiglio.
 
Ma che mi frega,mica sei mio figlio…
ho scoperto il trucco
ho capito l’inganno…
da adesso in poi…fai senza me…che e’ meglio
21 settembre

SORRIDIMI !

IL MIO SORRISO
PUO’ VALERE A PESO
PER TUTTO IL PESO
CHE GLI DANNO GLI ALTRI.
 
ED UN SORRISO
C’E’ PER GUADAGNARTI
TUTTA LA FORZA DI GUARDARE AVANTI.
 
IL TUO SORRISO
VALE SI’ LA PENA
PER VIVER QUESTA VITA MEZZA SCEMA.
 
IO SPERO SOLO
D’ESSERE UN SORRISO
FIERO E SINCERO
A ILLUMINARTI IL VISO
 
 
Marco Vasselli
11 settembre

Fiore d’Estate

Fiore d’Estate
temuto e sperato
frutto d’un tempo
che mai non e’ stato.
 
Cresci ancora sperando
nonostante l’oblio
qui’ nel mondo domando
per te luce da Dio.
 
Afa ed arsura
ti hanno stremato
ed aridi e secchi
i tuoi prati infiniti.
 
Nuova pioggia cadra’
tu resisti e rinasci
e vedrai con il tempo
che se vuoi ci riesci.
 
 
Marco Vasselli
 
10 settembre

Esibizione del poeta Marco Vasselli

Circa 3 ore fa,ho letto le mie poesie al teatro Tendastrisce. E’ stato STREPITOSO !! In un così grande teatro è stato un onore ed un piacere,declamare le mie poesie "Paese","riflessi" e "Vendono i loro cuori".Sulla prima avrei scommesso ad occhi chiusi che sarebbe piaciuta,avendo vinto con la medesima il concorso nazionale di Narrativa e poesia "Città di Caivano 2005".L’incognita era nelle altre 2…ma sono piaciute.Ho conosciuto molti altri artisti,una compagnia di attori capitanata dal mio amico Carlo Gori,un pittore ed in più ho consolidato il mio rapporto con gli amici del Corto.it 
Sarà per me indimenticabile il momento in cui lo speaker mi ha annunciato,subito dopo l’intervento del Presidente del settimo Municipio.
Ringrazio per questa esperienza,Carlo Gori,Sandro Grazia e Nicola Marcucci dell’Associazione Michele Testa. Spero di essere piaciuto e di aver cominciato nel migliore dei modi una nuova stagione della mia vita artistica. Dipende dal fatto se sono piaciuto o meno…
05 settembre

AL TEATRO TENDA A STRISCE !!

SABATO 9 SETTEMBRE,LEGGERO’ LE MIE POESIE AL TEATRO TENDA A STRISCE E SONO TERRIBILMENTE EMOZIONATO,AGITATO,MA ANCHE APPAGATO…FELICE. QUESTO PERCHE’ DOPO TANTO TEMPO CHE SCRIVO (META’ DELLA MIA VITA) E’ ARRIVATO IL MIO MOMENTO.ANCHE SE MI TREMANO LE GAMBE SOLO AL PENSIERO DI TROVARMI DAVANTI A NON SO QUANTE PERSONE PER NON SO QUANTO TEMPO A LEGGERE NON SO QUANTE STROFE…E’ TUTTO UN NON SAPERE !!
L’UNICA COSA CERTA E’ CHE CI SARANNO MOLTI ALTRI ARTISTI A FESTEGGIARE LA NOTTE BIANCA DI ROMA.
DEVO RINGRAZIARE IN PRIMO LUOGO CARLO GORI,CHE SI E’ ADOPERATO AFFINCHE’ QUESTO POTESSE AVVENIRE.RINGRAZIO INOLTRE TUTTI COLORO CHE MI HANNO SORRETTO E AIUTATO:SANDRO GRAZIA,NICOLA MARCUCCI,SANDRO FIORILLO ED EMILIANO MONTANI. LORO HANNO SEMPRE CREDUTO IN ME.NON ULTIMI,I INTERNAUTI CHE MI HANNO SUBBISSATO DI COMPLIMENTI.IL MERITO,SE SONO ARRIVATO A QUESTO PRESTIGIOSO TRAGUARDO E’ ANCHE LORO…VI ASPETTO SABATO PROSSIMO AL TEATRO TENDA A STRISCE DI VIA COLLATINA (ROMA),SPERO CHE RACCOGLIATE IL MIO APPELLO E ACCORRIATE NUMEROSI !!
 

Lascia un commento

Il Diario – Agosto 2006


19 agosto

LE PERSONE ARRIVANO NELLA NOSTRA VITA PER UNA RAGIONE.

 
 
Le persone arrivano nella tua vita per una ragione,
per una stagione,o per tutta la vita.
Quando saprai perchè,
saprai cosa fare con quella persona.
Quando qualcuno è nella tua vita per una RAGIONE,
di solito è per soddisfare un bisogno che hai espresso.
 
Sono venuti per assisterti attraverso una difficoltà,
per darti consigli e supporto
per aiutarti.
Possono sembrare come un dono del cielo,e lo sono.
Loro sono lì per il motivo per cui hai bisogno che
ci siano.
 
Ad un certo punto del "percorso a due",a volte
questa persona dirà o farà qualcosa
per portare la relazione a una fine.
Qualche volta muoiono,
qualche volta se ne vanno,
qualche volta si comportano male
e ti costringono a prendere una decisione.
 
Ciò che dobbiamo capire è che il nostro bisogno è stato soddisfatto,
il nostro desiderio realizzato,
il loro lavoro è finito.
La tua preghiera ha avuto una risposta
e ora è il momento di andare avanti.
 
Alcune persone vengono nella nostra vita per una STAGIONE,
perchè è arrivato il tuo momento
di condividere
crescere
imparare.
Loro ti portano un’esperienza di pace,ti fanno ridere,
possono insegnarti qualcosa che non hai mai fatto.
Molte volte ti danno un’incredibile quantità di gioia,
magarari solo per una stagione.
 
Le relazioni che durano TUTTA LA VITA,
ti insegnano lezioni che durano TUTTA LA VITA,
cose che devi costruire
al fine di avere solide fondamenta emotive.
 
Il tuo lavoro e’ accettare la lezione,
amare la persona e usare ciò che hai imparato
in tutte le altre relazioni della tua vita.
 
Si dice che l’amore è cieco,
ma l’amicizia è chiaroveggente.
 
Grazie per essere una parte della mia vita,
che sia una ragione
una stagione
o tutta la vita !!!
 
 
Da Stefania
 
 
14 agosto

…e andare avanti

Dopo che tutti coloro in cui credevi
eccetto tuo fratello e pochi altri
ti hanno lasciato
annaspare in un mare di dubbi…
 
E le gambe non hanno più forza
e le braccia cercano un viso amico.
 
Dopo che per anni
hai speso tempo e soldi appresso a questi
e tutta la tua pazienza
i tuoi consigli.
 
Sei solo,
solo e incompreso
e la gente ti vede buffo.
 
Giornate sprecate
a ridere di nulla
e cio che resta
un ricordo da rimuovere.
 
Poi domani
con altre idee
ripartire
e senza più certezze e desideri…
…andare avanti !!
04 agosto

Puoi

Puoi correre e volare
desiderare e amare
perdere tutto
per un solo soffio.
 
Puoi ripartire
mettendo tutto
dentro al bagaglio delle tue esperienze.
 
Tramonti e albe
e sogni
e desideri,
persone andate
e perse nel tuo ieri.
 
Puoi scavalcare muri
e appiccicarci parole
affinche’ esse
non vadano nel vento.
 
Puoi divenire
il re della risata,
e poi pittore
e musico
e poeta.
 
Puoi sprofondare in un periodo scuro,
ma dopo piu’ sereno e piu’ maturo
puoi risalir la china e andare avanti.
 
Nuova gente
verra’ alla tua porta
e nuove strade si aprono davanti
puoi finalmente dire d’esser uomo !
 
 
Marco Vasselli

Lascia un commento

Grazie ^^


 
Quattro anni fa scrivesti entrando qui :
 
" anche se nn ci capisco molto.. mi piacciono le tue poesie^_^ "
 
adesso non solo capisci le mie poesie
 
ma sei l’amica che più ha capito me
 
Grazie Laura
 
 
 
Marco Vasselli a Laura M.
 
Per me l’amicizia migliore nata da questo blog
 
 
© Tutti i diritti sono riservati
 

 

2 commenti

Il Diario – Luglio 2006


28 luglio

Spighe di grano

Spighe di grano
a muoversi nel vento,
sembrano dirti:
"Sii libero…contento !!…
Sii tu un grand’uomo,
un uomo valoroso".
 
Spighe di grano
d’immenso oro acceso,
tu lì innanzi muto
tu lì innanzi arreso.
 
Fiere ed erette
al soleche promette
tempi migliori
di gioia e scoperte.
 
 
marco vasselli
 
26 luglio

Nell’aria

Nell’aria le parole di una sera
attorno a un piatto caldo di ricordi
e tutti solo infondo a raccontarsi
dei nostri pochi anni e molte storie.
 
Nell’aria l’ironia dei tempi andati
a risalir dal fondo d’un bicchiere
che birra ha trasformato in euforia.
 
E salutarsi,eperdersi nell’aria
quella magia bonaria
e il ritornare di una vita muffa
perche’ vent’anni sono una cosa seria,
perche’ vent’anni sono una volta sola…
 
 
Marco Vasselli
24 luglio

Stiamo lavorando per voi

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE TOR SAPIENZA IN ARTE FORSE DA FINE AGOSTO AL 10 SETTEMBRE AVRA’ IL PIACERE DI PRESENTARE ARTISTI DI OGNI SORTA ALL’INTERNO DEL TEATRO TENDA A STRISCE NELL’AMBITO DELLE MANIFESTAZIONI PER LA NOTTE BIANCA DI ROMA. NELLO STESSO PERIODO VI SARA’ UNA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA IDEATA E PORTATA AVANTI DAL FORUM 7,L’INSIEME DI ASSOCIAZIONI CULTURALI DEL SETTIMO MUNICIPIO. STIAMO LAVORANDO PER VOI,STIAMO PER REALIZZARE QUALCOSA MAI VISTO IN PRECEDENZA !!
21 luglio

Pensieri di notte

…e la notte se ne sta andando
limbo tra ieri e oggi
noi in bilico tra il futuro
e tutto quello
che abbiamo costruito.
 
…e la notte cammina
e le ore
e l’attesa
d’un tratto,
tutto cio’ che non siamo mai stati.
 
Questa notte lo siamo davvero
io e te con lo stesso dilemma,
io e te con lo stesso pensiero.
 
Dorme tutto
e d’intorno e’ il silenzio
e la pace che fa da cornice
m’addormenta
mi rende felice.
 
 
Marco Vasselli
15 luglio

LE COSE

LE COSE CAMBIANO
LE COSE RESTANO,
LE COSE SI AMANO
O SI DETESTANO.
 
LE COSE SPECIALI
LE VEDI COL CUORE
E SAI RICONOSCERLE
SEGUENDO L’ODORE
 
LE COSE SIMPATICHE
TI RESTANO DENTRO,
LE COSE PIU’ BRUTTE
LE GETTI NEL VENTO.
 
LE COSE DI COSA ?
LE COSE DI CHI ?
LE COSE,LE COSE
CHE SONO COSI’….
 
 
Marco Vasselli
09 luglio

Angeli per la strada

Vivono di ricordi,
aspettando un giorno ancora
un giorno di speranza,non di rabbia ne di paura.
 
Angeli per la strada,nei bar di Centocelle
vivono le esperienze sulla propria pelle.
Persone divorziate a trent’anni dimenticate
oppure alcolizzate in cerca di se stesse.
 
Persone a cui la vita ha tolto molte cose
storie umane fottute
che speran sempre in occasioni vuote.
 
Vivono di se stessi gli uomini solitari
pagando gli interessi d’una vita da somari.
La rabbia e’ garantita minuto per minuto…
chi c’e’ rimasto sotto,chi ne e’ sopravvissuto.
 
Angeli per la strada,nei viali del quartiere
che chiamano vergogna cio’ che ad altri fa piacere.
 
Vergogna provocata dal non poter avere
un piatto da mangiare,un bicchiere per bere.
 
Se ne incontrassi uno di questi disperati
regalagli te stesso
te ne saranno grati.
 
Marco Vasselli
 
06 luglio

FILASTROOCCA (1997)

A CHI SOGNA
ED A CHI NO
A CHI REGNA
ED A CHI NO
A CHI SI
ACHI NON S’IMPEGNA
A CHI PRENDE
E AMORE DA.
01 luglio

SEMOSERI !

Il  tempo cambia,le persone ,i visi,i fatti,i racconti
forse piu’ maturo, forse piu’ saggio
quello che rideva di tutto e di tutti
non sono piu’ io.
 
Anni trascorsi
a rincorrere che cosa ?
 
Il passato non ritorna,purtroppo
ma perche’ si cambia cosi’ tanto ??
 
Vorrei l’incoscenza dei miei 20 anni
ed un sano divertimento
proprio come allora.
 
E cene,e feste,frottole e fantasie
se ne tornano nel passato
ma per un istante mi han ridato un barlume
un flash che e’ andato…
adesso SEMO SERI.
 

Lascia un commento

Tutte cazzate


 
" Er pianto frutta "
diceva er poro nonno,
è strano ma da che sto ar monno,
de gente deprimente c’e’ a bizzeffe,
chi se fa vanto der fisico bestiale
quanto me fanno pena ste bestiole,
chi se riggira dentro a " nun cio’ voja "
e ‘ntanto fa er magnaccia o fa la troia.
 
Chi se fa case
e li castelli ‘naria,
sperando de nun pagacce piou’ le tasse
e ‘ntanto sto vilaggio che è ‘n calesse,
globale ma
cor gusto der vaffanculo e risa e scherzi
me fa pensà che ai tempi de mi nonno
era normale
e se chiamava monno.
 
Monno pallina blu
ner terso cielo da Aprile a Maggio o Giugno,
dove si caschi e si te rompi er grugno,
poco piu’ conta se ciai parato er culo,
perchè a sto monno,
chi piagne un po pe sporte,
è solo un ber riparo,
lui è forte,
e sta studianno er modo e er tempo e i passi
pe facce tutti quanti fessi.
 
Dimme che sei depresso daje,
viè a vive qui
ndo è culo se sur bilico tra spese e imprese,
è tanto si te restano sei euro ar mese.
 
Li sordi ‘n fanno la felicità
l’ha detto chi aveva sordi da buttà
che l’abito ‘n fa er monaco ? Stronzate
guardano solo quello
e er tajo sartoriale
mentre che qui
si me ce sento male, n cio manco i sordi p’annà all’ospedale.
 
Che l’importante sia partecipare ?
Stronzate pure quelle
perchè si perdi chi te se ricorda ?
 
Mondo pallina blu,
ma vaffanculo
vojo torna’ ai tempi der poro nonno
quanno sto posto se chiamava monno !!
 
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 

7 commenti

L’aritmetica del cuore


 
 
IL SOMMO POETA
SOTTRAE TEMPO A SE STESSO
DIVIDENDOLO CON GLI AFFETTI
MOLTIPLICANDO DELL’AMORE I BENEFICI
 
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati

4 commenti

(Metanoia)

Fan of GOD

FIYAH

LITERARY MAGAZINE OF BLACK SPECULATIVE FICTION

2A Game Theater

Passion for Games and Movies

Dhananjaya Parkhe"jay"

Author Speaker Mentor Beat your Best Opposition. Internal or External. Become Good to Better, Better Still better - till you are ready to beat Best. Mentor helps

The Thesis Whisperer

Just like the horse whisperer - but with more pages

Sindrome di Stendhal

"Tutte le arti si assomigliano - un tentativo per riempire gli spazi vuoti." Samuel Beckett

Diario da Roma

Roma Bella. Quella Vera.

JustAshleyNita

Life lessons and relationships[[

Kingston S. Lim

Pursuing The Global MBA: A Personal Documentation On What Makes The Good Life.

Earn money online

Earn money online from internet

Syair dalam Kehidupan

Kata-kata Inspirasi dan puisi dalam KehidupanKu

ASTRADIE

LIBERTE - RESPECT- FORCE

Yelling Rosan Blogi

is award free one

Legalhelpline

Mazhar ali khan283 advocate

Professional blog

Lifestyle, motivated, business plan, marketing

lifestyle blogs

do it your way.

GRANO ROJO

Guillermo Gamba

Nibble's BLOG

Il Pinguino domina

AlPaeseDeiLibri

"I libri pesano tanto : eppure, chi se ne ciba e se li mette in corpo, vive tra le nuvole". Luigi Pirandello

Explore

exploring

thevel

A poet from the world of imagination, tribe of poetry, clan of rhymes, What I Became generation. Follow my site for an exciting performance of poetry.

Sedat ÜNAL💫Blog

Hayat Paylaşıldıkça💫Güzelleşir ...

L'atelier peinture de Christine

La peinture sans prise de tête

Law of Attraction finds me!

My transition from outwardly rituals to internal mantra of sub conscious mind

Victoria Dutu *** Art Gallery and Books ***Galeria de PICTURI SI CARTI

Buy a Book and a Painting created by me, because them are intelligent and beautiful.* Comanda acum o carte si o pictura create de mine pentru ca au la baza principiul estetic de frumos! * Telefon&WhatsApp:+40740.27.99.08/ books@victoriadutu.com/ victoritadutu@gmail.com

Sui Generis

Rare Poetry and Food stories

Spreading Smiles - Rita

Simple Vegetarian Cooking

The Rising Phoenix Review

We the People Shall Rise

Nature,science,health,engineering

Distinguished reader selectively reads

tiritere72663953.wordpress.com/

"Alle giovani dico sempre di non abbassare la guardia, non si sa mai". Miriam Mafai

Digital Marketing Advertise

Digital Marketing Advertise Services

Modern Millionaires Reviews

The Modern Millionaires is for you if you want success and good review without getting scam from other people.

Being Zab

The Storyteller (Qissa-Go)

Rohit Singh

Live The Art

ilcoraggioperforza

La mia vita con la sclerosi multipla, una voce che parla scrivendo, punti di vista dall'alto di una sedia a rotelle 😉💪♿💞

LITERARY TRUCE

Between two languages: books and other things

Blog1957

Blog1957

Pensieri sparsi

libri, pensieri, domande e risposte... parliamone insieme

D1on1

Strength in Stories

PHRONESIS

(We need it everyday)

FaithBelieveHope

Have faith, believe in it, and hope will come❤

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: