Archivio per la categoria Le mie poesie preferite

Er vero amico – Seconda versione.


єя νєяο αмιϲο
τє ροяτα
ѕορяα єя ραямο ∂é ‘иà мαиο
ϲοмє ѕє ροяτα ‘и ∂οиο
ℓ’αмιϲιzια .

є ℓ’αмιϲιzια
иυи è ℓα ϲοмραgиια
ο ρєя ℓο мєиο
иυи è ѕοℓο գυєℓℓα .

ϲοмє ‘и αιυτο ∂єиτяο
è νιϲιиαиzα иοиοѕταиτє єя мοииο
è ℓοиταиαиzα ѕєиzα мαι ℓαѕϲιαѕѕє .

ℓ’αмιϲιzια
ѕє ‘иτєи∂є գυєℓℓα νєяα
è գυαииο ϲнє иєя мєиτє ϲ’è яιρєиzι
є ‘и gιοяиο τυττο ϐυιο ∂é иονємϐяє
∂α Ꮠяє∂∂ο є νєиτο
∂ινєиτα ρяιмανєяα .

є иυи è ιροϲяιѕια
иυи è ϐαи∂ιєяα
иυи è ѕοℓο νє∂єѕѕє є Ꮠαѕѕє ϐєℓℓι .

ϐєℓℓι ѕ’è ∂єиτяο α∂ ϲòяє
գυєя ροѕτο ϲнє ѕι иυи ϲ’нαι
иυи τє ℓο ‘иνєиτι .

є ℓ’αмιϲιzια иυи è ϲοנοиαѕѕє
яι∂є αℓℓє ѕραℓℓє
є Ꮠαѕѕє ριà ρ’єя ϲυℓο .

ℓ’αмιϲο νєяο è ϲοмє иà ѕρєϲϲнιєяα
… … …
գυαииο ϲнє ριαиgο
ℓυι
‘иù яι∂є мαι
… … …

мαяϲο ναѕѕєℓℓι © 2018

, , , , , ,

1 Commento

Povero cuore mio …


Povero cuore mio
sempre sbattuto li
a destra e a manca

un giorno come fossi il re del mondo,
un giorno come se fossi sotto la panca

assieme alla capra crepare

Eppure ho intravisto il sole da qualche parte

Sapevi
È in ognuno di noi
È la poesia

Fa bene al cuore

Marco Vasselli © 2016

, , , , ,

5 commenti

Distrattamente .


Distrattamente
un lucido delirio
E la tua mano nella mia
Nell’atmosfera c’era Roma
E la tua mano nella mia
E la tua vita nella mia .

Sai cosa ?!

Ritornerei potessi
Alla magia serena di quei giorni
Sole e sereno
Come quegli occhi chiari
Quegli occhi cari
Coperti solo dagli occhiali a mosca .

Colosseo e caffè
Piazza di Spagna e fumo
E risa
Come non esistesse nulla attorno .

Distrattamente mi ritrovn perso
E più ci spero e più ci credo ancora
in un ritorno nuovo improvvisato .

Che il silenzio non significa dimenticarsi
Ma
Come dopo puntini di sospensione
Distrattamene riprendere
Riprendersi le mani …

Marco Vasselli
per Distratta
© 2014

, , ,

Lascia un commento

Ray Nakayama


” Ray Nakayama – il mio nome in giapponese secondo un sito del cavolo è questo ”
– dicesti –
e ne ridemmo tutto il pomeriggio.
E cosi per altre cose per cento e cento ore.
Amica mia mi manca di quel tempo solo la nostra splendida amicizia !!

Marco Vasselli
a Laura Mecozzi
2011
Tutti i diritti sono riservati .

, , ,

1 Commento

Al di la della luna


Al di la della Luna
c’è il gelo dell’anima,
il vuoto dell’assenza,
l’assedio della malinconia.
al di là della luna
assenza di gravità
e leggerezza di testa, di pensieri.

Al di là della Luna
non c’e’ oggi
non c’è ieri
soltanto c’è
un continuo andirivieni
di giorni andati via

al di la della Luna

Marco Vasselli © 2009 – 2014
A Laura Mecozzi

, , , , ,

1 Commento

Afterhours


La batteria parte ,
e attacca la chitarra ,
distanti e presenti quei momenti
di te con la Canon
e dei tuoi occhi
acquamarina
infondo mai dimenticati

Marco Vasselli
a Laura Mecozzi .
2013
Tutti i diritti sono riservati .

, ,

Lascia un commento

Fotoracconto – Autoritratti # 2


image

Marco Vasselli © 2008 – 2014

, , , , , , , ,

Lascia un commento

Alle porte del tuo cuore .


Alle porte del tuo cuore ,
laddove non oso neppure bussare ,
sono qui in qualche modo
solo per chiederti : ” Lasciami entrare ”
… … …

Marco Vasselli

a Silvia Salipante

© 2014

, , , , ,

4 commenti

Fotoracconto – Stella del mattino


image

Bella che sei la stella del mattino
l’ultima a scomparire al mio orizzonte ,
il sole sorge
baciami in fronte e vivi !

Marco Vasselli

© 2014

A Silvia Salipante

, , , , , , , ,

Lascia un commento

Tazzina e zucchero


Giorno nuovo ,

alba spettinata .

Cristina dice che non verrà a Natale .

Ho rinunciato al ritorno di Lalla , 

ho rinunciato .

Scrivo di qui ,

mentre il caffè è sul fuoco ,

e il tiggì bestemmia di calcio .

Tazzina e zucchero  ,

mentre la doccia corre ,

un attimo

periferia

chiudo lo zaino e vado .

Marco Vasselli

2012

© Tutti i diritti sono riservati 

Share this:

, , , , , , , ,

2 commenti

Il Diario – Buon 2013 , cittadini del mondo <3


Buon 2013 ,

Cittadini prima di tutto ,
buon 2013 a tutti gli amici

e parenti
e colleghi che leggono questo blog .
Buon 2013 a tutti ,

belli e brutti .
Amatemi,

odiatemi ,

parlate bene di me,

parlate male di me ,
ma ,
primaditutto :

GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE ENTRANO QUI PER I PIU’ SVARIATI MOTIVI .
Grazie a chi per me c’era ,
c’è,
ci sarà sempre .
Anche nel 2013 !!!

Con stima e riconoscenza
Marco Vasselli
Il poeta di Tor Sapienza

2012 

Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , , , , , , ,

8 commenti

Senza Vento


Mondo a perdere ( Roma sparita )

Mondo a perdere ( Roma sparita ) (Photo credit: Marco Vasselli – Viaggiatore sulla coda del sogno)

Alle porte dell’Estate me ne resto

come una barca a vela senza vento,
un valzer talmente lento senza tempo
un muovere di passi da bradipo
mi manca senso pratico
son apatico
col tasso alcolico di una tanica di barolo
e resto solo
solo ed assurdo e penso
a dare senso metro e peso alle parole-
 
 
Marco Vasselli
 2010
© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , ,

1 Commento

2012 – Telefonia XD


Attiva il nuovo piano tariffario ” Antani verso tutti ,

avrai subito in omaggio un fantastico Smerdphone

del valore commerciale di 30 euro ,

solo che poi ti regaliamo in omaggio 100 secondi di conversazione verso tutti ,

100 sms verso Antani e internet illimitato il 32 Ottembre .

Tutto a soli 720 euro iva esclusa .

Prematura anche tu la supercazzola ,

e se porti i tuoi amici verso Antani,

la sbilicuda te la offriamo gratis . Affrettati !!

Marco Vasselli
omaggio a Mario Monicelli ed ai gestori di telefonia in Italia
©2012
Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , ,

2 commenti

Guarderei Sirio


Guarderei Sirio

come farebbero tutti i poeti del mondo
se solo capissi
dove caspita si trova
se fossi certo
sia la costellazione che risolve
questa malinconia che non evolve
in nulla
se non in stupide frasi
che stanno appese al cielo,
e che le porta il buio e il vellutato velo
di questa sera a cavolo.
 
Guarderei Sirio
se avessi un telescopio
e se solo capissi
come caspita si usa.
 
Guarderei idietro
ricordando i miei cari
amici e tempi andati
come inghiottiti dal buio
di questa notte chiamata tristezza.
 
Per la tristezza non ci stanno telescopi
ne costellazioni
e la tristezza prende il sopravvento
ma poi non mi sorprende
questa mia vita piena di domande
ma che non sempre risposte mi da.
 
Guarderei Sirio
Se fossi certo mi risolvesse i problemi
io col mio tarlo
di questi stupidi poemi.
 
Guarderei Sirio
ma infondo a cosa serve,
sarei un triste semi/poeta
che non sa usare
neppure un telescopio !!
 
Marco Vasselli  
2009
© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Er Messenger


 Rientro a casa che c’è solo er gatto
…guarda te giuro
stò a diventà matto.


Sere ar baretto
E fori piove, guarda che stagione…
Pigneto tour e poi Casalbetone
le machine
lo stress, la confusione.
Rientro a casa e inciampo in un casino
zaino per tera
scartpe all’arinfusa
ma adesso .. mò
mò che la porta è chiusa ..
avvio er compiute ..
.. caricamento in corso ..
Apro la posta .. l’inviti dell’amici
l’Associazione .. ‘n’artra riunione !!

Lo spamme che se insinua dapertutto
e l’antivirus che ha fermato i worm ..
Apro er blogghetto
Commenti poco seri
come noi veri
le frasi dell’amici …
…e finarmente lui …
er messenger … ritrovo
de tutti quelli che me vonno bene …
 
Er Sandro,Lalla,Martina e Tony in fila …
tutti lì in fila
come sordatini … come i pensieri o li vagoni
de un treno su binari de nickname
Tony me trilla ma fa sempre lo stesso
“Ahoo” e io “Che vòi, se semo visti adesso !” …
Vale ha l’esame,Alexis li casini ed Emiano saluta coll’insurti
Ester me dice che è triste e un pò confusa
je dico “A lè, fatte un soriso dai .. co stà canzone”
Accetta e vai
vai cor trasferimento.
 
Eh sì perchè per me er messenger è er momento
in cui te trovi
partecipe coll’artri
de tante sofferenze e incomprenzioni
ma la risata je la poi da tu
come hanno fatto loro mille vorte.
 
Tutte le vorte tardi cò Martina
a cazzeggià a suon de battutacce coll’asterischi sule parolacce,
co li PD e tutti quei XD
o co Carletto .. anvedi l’Inghirtera
aho che ride .. me stò a buttà per tera ..
cor pupazzetto .. eh mica per davero !
E ancora Lalla cosiji che me chiede
“Che scrivo ar blog? .. che foto posso mette ?
E’ escito er disco Lo compro ar negoziante ..
oppure on line .. Guarda che robba, sto sito è da pajacci ..”
e le battuite e li silenzi
se alternano in un valzer d’emozioni.
 
St’applicazione è come er bare nostro
e sai quanti chilometri de inchiostro
c’avrei da scrive su quello che ho ‘mparato …
sur tempo andato via seduto quì
a disquisì sur tempo coll’amici ?
Io li ringrazio tutti perchè er monno
soprattutto er mio,
fatto de Tor Sapienza e birerie
in loro trova
conforto e impara cose,
quanno le cose vanno all’incotrario …
ma è tardi adesso e li saluto tutti
clicco l’omino verde e vi ho nel cuore …
 
Marco Vasselli
2008
© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Ci sono notti insonni


Ci sono notti insonni
viaggiate tra il Tuscolano e Torre Maura ,
che sono quelle notti
che a volte ci ritrovo ispirazione.
Se non fai arte ,
non puoi capire questo
e c’è chi dice che è tempo per dormire.

Su d’un notturno andare e ritrovare ,
cornetterie di gente ,
che il giorno non dà modo di gustare.
E per le strade more e solitarie ,
sparute macchine di fari allegri e accesi .

Solo mi guardo il tempo ,
e mi ritrovo all’orlo d’un’età ,
a conteggiar amori e amici andati ,
a quel che ancora ci sarà da fare ,
cose da dire e da mercanteggiare .

Ci sono delle notti da navigare ,
come che su una barca
e la Togliatti un fiume ,
tra visi d’ogni dove ,
genti del sud Italia o sud del mondo ,
nelle fragorose risate di quand’è l’alba ,
Roma fa da cornice
e noi nel quadro …

Marco Vasselli
© 2012
Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

3 commenti

Io lo ricordo…


Io lo ricordo…
la neve ha un odore
la neve ha un sapore
la neve ha una voce
voce che tace per non spezzare
l’incanto di un sogno bianco…

Giovanni Baglioni per Marco Vasselli

2010 – 2012

© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Nego la terra


Nego la terra mia

l’amata Italia ,

alle logge ,

ai massoni alle banche .

Nego la terra a Bossi ,

Fini , Monti ,

che ci mstrassero i loro resoconti ,

i tornaconti ,

i tramonti sui faraglioni di Capri ,

loro ,

qui tira vento se non ti copri muori .

Nego la terra

ai fautori del bunga bunga ,

voglio soltanto qualcosa funga .

Nego la terra alle lobby e alle imprese ,

che in nome del fatturato ,

hanno affamato e offeso il mio Paese .

Io che trentamilaeuro al mese non le ho mai prese ,

che voglio sicurezze e futuro cero e non più sorprese .

Voglio un paese europeo ,

dove che l’Europa resti solo

la cara musa degli antichi greci ,

dove che la cultura sia di tutti ,

Greci , Spagnoli , Ebrei , Fizi e Contini

e Capuleti , Montecchi

e Guelfi e Ghibellini e nord eguale al sud e viceversa .

Nego la terra ,

la patria un tempo della mia amata Roma ,

a chi di questo posto en questi resti ,

ruba depreda e ammazza e prego luce ,

luce d’un’alba ancora oh mio Paese ,

dove chi ruba e ammazza non ne fa mai le spese .

Prego il mio dio di carta con la penna ,

che mi da forza e strofe .

E voglio infondo la terra dei miei nonni ,

dove semplicità resti sovrana ,

dove una donna sia tale in ogni senso ,

e non sia mai che fare la puttana

divenga modo lecito

per riportare a casa qualche soldo .

Io che preferisco Cesare Cremonini a Cesare Previti ,

e la versione di Ubuntu alla versione di Banfi ,

io

che Piazza pulita la farei davvero

non solo odience e televisioni

io

che non voglio

per colpa di cinquecento deficenti

fare la fine di quello di Bologna .

Io che

proprio come quel tipo

non voglio cedere a ricatti morali

non voglio spacciare

non voglio rubare

non voglio Mafia o malaffare ,

ma tanto che parlo a fare ,

la dignità si compra a caro prezzo .

Nego la terra a chi

a quest’Italia nostra ha fatto un mazzo

e ancora dice che è il bene collettivo .

 

Marco Vasselli

2012

© Tutti i diritti sono riservati

da un’idea di Distratta

Al Mio Paese

 

 

 
 

, , , , , ,

3 commenti

Mattinata ottimale


Mattinata di sole ,
afa, caldo , Minosse o Caronte ,
forse poco conta .
Camicia rosa ,
la mia preferita ,
e una bozza di riso sopra le labbra .

Stazione Termini ,
Mc Donald ,
come tre anni fa di questa data ,
per incontrare Lei
mai più rivista , allora …

…adesso vado al lavoro ,
adesso e prima che
sia risucchiato ancora ,
nel sifone della malinconia ,
dei miei ricordi .

Marco Vasselli
a Laura M
2012

Tutti i diritti sono riservati .

,

Lascia un commento

Citazioni


                                                       Pillole di saggezza

citazioni,

filosofia ,

come frasi da breviario

che non servono a nulla ,

” Lentamente muore
chi non rovescia un tavolo “

sinceramente io
col mio tavolo in piedi
con tanto di fiori sopra
e una tovaglia ricamata a mano ,
ci stavo meglio
a parlare con te
in un tempo che oramai non è più

Di quella vita
di tutte quelle risa ,
non sarei morto mai se non di gioia !!

Marco Vasselli

2011

© Tutti i diritti sono riservati

 

, , ,

Lascia un commento

213


sto viaggiando sul 213,
vedo d’intorno a me
quello sfilare di palazzi consueti :
Via della Primavera,
Tor Dè Schiavi …
La casa di Martina,
il centro commerciale,
pomeriggi con Ale e Fabrizio …
Ed è un bel viaggio,
fuori e dentro me !

Marco Vasselli
2011

© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , ,

1 Commento

Alla spicciolata


Parole …
gesti
abbracci
” ti voglio bene con tutto il cuore “
” sei una
delle poche persone
di cui mi posso veramente fidare “
dopo
il veleno
sparato in faccia
come chili di piombo da portar dietro
annerendo i giorni
annaspando  nel vuoto
ma ecco
..
apparente rinascita
risa di amici
volti al futuro
e forse un po più forti,
ma quanto vuoto attorno
che a volte mi sembra Amstrong un pivellino.
Vorrei amica mia
tu fossi quì con me come allora,
invece ritornerai sì
ma dal passato
solo nella mente
come di un loop
d’un giradischi rotto
che gira e gira
sempre sulle stesse note
alla spicciolata
passati e andati quei momenti
ma dentro me
risplendon nell’eterno
Marco Vasselli
2009
© Tutti i diritti sono riservati
 

,

Lascia un commento


,

3 commenti

Cuor di Ðιکtratta ( secondary edition )



/(“,)
./♥.
_| |_ . . . Ðιک

Bambolina

nata per mano

di quella artigiana non artista,

ma con il cuore

che ami a prima vista,

e di cui apprezzo

la veritiera voglia di vagare

tra il bello, il brutto

il quasi come se fosse

e quel che  l’è

anima vera

il canto d’una mattina di Settembre

il pianto

di una donna

quello di gioia

che ora vorrei vederle in volto,

alla fine della cruenta

ennesima battaglia

Poesia di Marco Vasselli

2009 – 2011

per

Ðιکtratta

©Tutti i diritti sono riservati

La bambolina nell’immagine è una creazione di  Ðιکtratta

©Tutti i diritti sono riservati

la prima edizione  di questa poesia risale al 2009 e questa differisce dalla prima versione solo in una parte del testo

 ” tra il bello, il brutto

il quasi come se fosse

e quel che  l’è

anima vera “

dove invece di ” quel che c’è ” diviene ” quel che l’è ” per dare un pizzico di toscanità

Che sia anima vera, quello non cambierà mai

Marco Vasselli – 2011

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Mettici il cuore


Mettici il cuore,

cerca dell’amicizia il nome,

punta la stella più alta

ci arriverai .

Gli affetti ,

le persone ,

i momenti andati ,

non sono poi andati chissà dove .

Restano con noi ,

come il fiato di freddo in autunno che fa la nuvoletta dalla bocca .

Restano con noi ,

in una canzone che ci riguarda ,

che ci riporta indietro e ci fa guardare avanti ,

in un libro letto ,

nel mio caso in un libro scritto ,

come poesie tra le ciglia

ossia meraviglia degli occhi incantati di bambino ,

che vi riscopre e vi rilegge cose

che solamente io e chi le ha vissute

sappiamo pienamente .

I colori di un fiore, i pennarelli ,

un’amica cara , il sorriso di una periferia ,

le mille e mille scoperte ,

piccole e grandi scelte ,

volute

condivise e sofferte

restano con noi ,

come il sorriso di chi un giorno mi disse :

” Ma tu ti accontenti di fare poesia solo nel blog ” ?

Restano con noi ,

i progetti incompiuti ,

i distinguo

i saluti dal vetro di un bus ,

i rimpianti ,

le bestemmie in dialetto .

Restano con me ,

con te ,

con tutta la gente incontrata lungo il correre di questi anni .

Restano con noi ,

le colazioni con il saccottino salato ,

l’amore per una donna del Marocco ,

il sorriso di un bimbo o un’amica col cane ,

le risate in messenger

o le passeggiate al Pigneto .

Restano con noi,

le gare di rutti ,

gli incontri del terzetto giù al bar ,

il pub dell’amico con i tavolini inzozzati dai clienti ubriachi ,

una gelateria, una piazza ,

un vociare di scolari di quella scuola

e in generale l’amore per ogni angolo del mio quartiere ,

della mia città , del mio Paese .

Restano con noi le attese giù di un’albergo a fare la muffa

aspettando scendesse lei dal sorriso meraviglioso ,

il cocomero comprato un euro a fetta ,

e le vecchie duemilalire corrispondenti ,

quelle con Marco Polo o la Montessori .

Restano con noi ,

con me ,

con tutti quelli che ci sono stati

e ci saranno .

Mettici il cuore , e l’amicizia torna !!

Marco Vasselli

2011

© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , , , , , ,

7 commenti

Un’alba come un’altra


L’alba che accende l’arancione in cielo,
Seduto al bar di Franco,
mentre alla radio passa ” Caterina ” di De Gregori .
Stamattina Barbara mi ha stupito, commosso,
al ricordare dello scorso Aprile e di Tamara.
Hai colorato l’alba, e non sarà un’alba come un’altra .
E sento e so
del Vento in fine Estate,
per noi per brevità chiamati artisti
di quella breve gioia
che vive fiamma dentro e resta eterna !

2 commenti

Ieri era … – seconda edizione


Ieri era risa di occhi e di mani, oggi malinconia .
Ieri era cammino di occhi d’amici nella stessa direzione ,
oggi soltanto rumore dei passi di chi va via .
Ed un’assurda malinconia che mai passa ,
questa vacanza che non rilassa
perchè core che cerca non sembra avere
gioia e certezza alcuna ,
mentre s’affaccia e affanna
da una notte umbra ,
è li che cerca
il sorriso di Lalla o di Marti
e di cose che sanno di buono .
Un passato di ozio od affanno,
e musica e foto vivaci
e battute, poesie e questo e quello .
E dove non sono vorrei tornare , tra le vie di Centocelle
o a guardare un arcobaleno sul mare.
Da dove un sorriso presi ed uno portai ,
consapevole che ieri era
il giorno dei desideri da avverare .
Stelle cadenti e scie di luce pura ,
solo per chiedere che loro stiano bene .
E mentre la nostalgia diviene alba …
Buongiorno mondo !!
Buongiorno Laura e Marty .
Caffè di corsa e si ritorna ad oggi …

Marco Vasselli – 2011 – Per Laura M. e Martina C.

, ,

2 commenti

Dell’amicizia il nome


A te che sei dell’amicizia il nome

vorrei sapessi :

quando sarò lontano

dalla gioia che mi portasti a piene mani,

ricorderò per sempre,

ancora e ancora

di quegli occhi di cielo

che non sapevano dove volare

trovando in me

forza di vero amico.

Così tu sai

che se ti occorre aiuto dalla vita

o vorrai ridere e gioire come prima,

cerca di me, mia amica

ci sarò !!

Marco Vasselli

A Laura M.

© Tutti i diritti sono riservati

,

2 commenti

Tinteggiando l’alba


Hai tinteggiato un’alba troppo scura, stamani.

Hai preso i miei mali d’umore e di quest’anima hai ed hai avuto cura

Domani grazie al cielo so che arrivi !!

Ðιکtratta e Marco Vasselli – 2011

© Tutti i diritti sono riservati

, , ,

Lascia un commento

Lorena


Per me che ti chiamo “ Lorena Dè Francia “

come quella regione della stessa

e mi saluti da cinquecento metri :” Marcovassellii !! “

per te nome e cognome

di questo omino con gli occhiali assurdi.

Se avessi un sogno lo accenderei per te

ma accendo sigarette assieme a te

e daje a ride

che canti e mi diverti.

E quante mete ancora sognerai,

quante ne avrai

amica mia ritorni a raccontarle

ti aspetterò tra l’oggi e l’impazienza

e rideremo ancora li a sognare

di tutta quella tua vitalità che è solo tua

e come tale non la puoi smarrire.

180540_1732563028728_1078083669_31903457_5056929_n

Marco Vasselli per Lorena D.

– 2011 –

© Tutti i diritti sono riservati

, ,

Lascia un commento

Arte ed amicizia


Cattura

Grazie a chi ha collaborato con me

A chi ha ispirato le mie poesie e la mia arte

ed a chi si è ispirato a me o mi ha dato modo di postare i suoi lavori nel blog

Vi voglio un casino di bene

Marco Vasselli © 2006 – 2011

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Anniversario 150 Anni dell’unità d’Italia – Liberazione da che ? ( Poesia per il 25 Aprile )


Mio nonno era partigiano

è morto a San Lorenzo,

dobbiamo a lui,

a tutti quanti gli altri

la nostra libertà,

il fatto d’esser liberi

in un Paese libero,

dove la stampa è sol d’una persona,

dove televisine e cine

quelle pure.

Dove ” Padania

vuol dire ” ce l’ho duro “

e lavoratori precari

e famiglie senza futuro,

e giovani spalle al muro,

politici ” magna magna ” ed intrallazzi.

E valzer delle alleanze

e Walter che da speranze

e giovani imprenditori

non cresceranno mai,

e Tano Grasso

e racket, mafia e via dicendo.

E come Gaber

io

che non mi sento italiano,

perchè Cavour è una fermata di Metro,

perchè se guardo dietro

non vedo che ingiustizie,

non vedo che mandanti delle stragi,

son Professori, scrittori di saggi

ed è così

una sciarada di loschi personaggi.

Liberazione

è adesso

è dare una spicciata

a questa situazione da Viareggio,

a questo carnevale sempre peggio,

dove parlamentari

son pagati milioni

per far battute sul clan degli avversari.

Anniversari,

belle parole al vento,

oggi saremo liberi su un foglio

dove l’omino del colle ci dirà ” Miei cari “

ma da domani

ricomincia il mondo

e allora si

che sono ca**i amari !!

Marco Vasselli

-2008

© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , , , , ,

2 commenti

… e ripensando a te …


… e ripensando a te, ripenso a questa —-

Bella come le onde del tuo mare

Vera e verace come della tua terra la fattezza

E notti e risa e il viso dentro al blu

D’un cielo piombo e argento e bella luna.

Ed il poeta ride,

ride e fuma assieme a chi dell’arte sa il sapore

Parlar di guerre emozionali o il cane

Parlare quando le cose vanno male

Ridere se va bene sempre assieme

Come Ginger e Fred su d’una luna che mi ricorda quella poesia

Che più ora non so se sua o mia

Perché nell’anima d’entrambi la parvenza.

Notti distratte e ventisettemila sigarette

Ed il caffè che a fiumi scorre e ride

Di quel castano intenso iride il sogno

Come i suoi occhi belli ed incantati

Per me soavi li talvolta

Anche quando incazzati

Tornare a ridere del riso d’una bimba.

Giorni distanti ma sempre fieri d’esser quel che si è stati

E quello che dentro resta

Fiore ginestra e grappoli di un’uva

Su d’un toscano paesaggio antico

Ed io per lei l’amico

Che sui suoi colli passerebbe il tempo

Come a passar di vento e di stagioni

Ma infondo solo un tempo immenso smisurato

Dove ci sono stato senza lei

Ma se con lei sarà di meraviglia.

Vino bottiglia piena o mezza vuota

Se mezza vuota l’abbiam bevuta insieme

Rosso rubino di labbra e donna e intense sensazioni

Tra onirico ed ironico l’incontro

D’un paradiso come che di John Lennon fosse stato

Senza bandiere senza più confini

E stare a rider sopra i suoi tre gradini

Che scesi portano il mare e l’isolotto

Dove giacemmo su una spiaggia a giorno

Che fa d’un giorno un sole e barche e mare.

Distratta vita vai che sempre attenta

Che sa di morte e torna di risate

E greve e breve diventa con lei miele

E braccia al cielo e voglia di libertà.

Miracolo che è lei

Carezza e vento

Che al vento porta la carezza cara

E il vento d’un deserto sconfinato

Diviene oasi e mi fa stare bene

Come che corre il sangue nelle vene

Ebro ricorda che son vivo e muoio

Ma della gioia immensa è una bellezza !!

Marco Vasselli per Ðιکtratta – 2011 –

© Tutti i Diritti sono Riservati

Dipinto di Ðιکtratta

© Tutti i Diritti sono Riservati

, , , , , , , , ,

2 commenti

L’unico amico che ho … – Le seul ami que j’ai …


L’unico amico che ho..
potrebbe fare anche il mendicante,
fa lo stesso.

So che l’unico amico che ho
è la persona a cui voglio un bene dell’anima
e che tenta di studiarmi per capire chi sono.

Ecco perché UNICO.

So che l’unico amico che ho
è la parte di me andata persa col tempo
ma mai sotterrata completamente.

L’unico amico che ho è già parte di me
non della mia vita, ma di me.

L’unico amico che ho sei TE.

E di meglio non potrei chiedere,
nemmeno al mio migliore.. amico.

Ðιک.tratta 2009

a Marco Vasselli

© Tutti i diritti sono riservati

 

______________________________________________

 

Le seul ami que j’ai ..
pourrait aussi faire le mendiant,
fait la même chose.

Je sais que le seul ami que j’aie
est la personne que vous souhaitez une bonne âme
et d’essayer d’étude pour comprendre qui ils sont.

C’est pourquoi seule.

Je sais que le seul ami que j’aie
Une partie de moi est perdue dans le temps
mais jamais complètement enterré.

Le seul ami que j’aie fait déjà partie de moi
pas ma vie, mais moi.
Le seul ami que j’aie, c’est vous.
Et je ne pouvais pas demander mieux,
même de mon mieux .. ami.

 

Ðι ک.tratta 2009

 

à  Marco Vasselli

© Tous droits réservés

 

, , , , , , , , ,

3 commenti

Tutte cazzate !!


” Er pianto frutta “
diceva er poro nonno,
è strano ma da che sto ar monno,
de gente deprimente c’e’ a bizzeffe,
chi se fa vanto der fisico bestiale
quanto me fanno pena ste bestiole,
chi se riggira dentro a ” nun cio’ voja “
e ‘ntanto fa er magnaccia o fa la troia.
Chi se fa case
e li castelli ‘naria,
sperando de nun pagacce piou’ le tasse
e ‘ntanto sto vilaggio che è ‘n calesse,
globale ma
cor gusto der vaffanculo e risa e scherzi
me fa pensà che ai tempi de mi nonno
era normale
e se chiamava monno.
Monno pallina blu
ner terso cielo da Aprile a Maggio o Giugno,
dove si caschi e si te rompi er grugno,
poco piu’ conta se ciai parato er culo,
perchè a sto monno,
chi piagne un po pe sporte,
è solo un ber riparo,
lui è forte,
e sta studianno er modo e er tempo e i passi
pe facce tutti quanti fessi.
Dimme che sei depresso daje,
viè a vive qui
ndo è culo se sur bilico tra spese e imprese,
è tanto si te restano sei euro ar mese.
Li sordi ‘n fanno la felicità
l’ha detto chi aveva sordi da buttà
che l’abito ‘n fa er monaco ? Stronzate
guardano solo quello
e er tajo sartoriale
mentre che qui
si me ce sento male, n cio manco i sordi p’annà all’ospedale.
Che l’importante sia partecipare ?
Stronzate pure quelle
perchè si perdi chi te se ricorda ?
Mondo pallina blu,
ma vaffanculo
vojo torna’ ai tempi der poro nonno
quanno sto posto se chiamava monno !!
Marco Vasselli
© Tutti i diritti sono riservati

, ,

6 commenti

Pensatore Notturno


 
Notti di sguardi in luce
e tutto tace…
 
Le mani raccolgono un fior di pensiero,
lo annuso per sentirne il suo profumo…
Amaro, dolce in gola…
E lo sfioro per sentirne al tatto
il delicato tessuto,
lasciarmi libera dai suoi sensi
come una donna che ali non ha
e corre alla ricerca
di un qualcosa che potrà renderla felice…
 
Un pensatore notturno
di morte e paure
scaturite dal buio…
 
 
 
Poesia scritta da Black Mirror ( Miss Lady )
 
© Tutti i diritti sono riservati
 

2 commenti

Wow


 
Wow che bei tempi …
allegri e andanti
come quel motivetto che fischietto
facendomi la barba la mattina.
 
Allegri come il giorno della festa,
andanti
come la vita và, non so dir dove.
 
Canticchian canticchiando,
mi accorgo che il tempo passa
ma che importa,
che palle noi poeti con l’amore,
i prati in fiore e le stelline.
 
Che palle noi poeti cupi e tristi,
con la mania di ritrovarci soli,
soli ed assenti,
e tristi e mendicanti,
d’un pò d’amore,
di gioia e d amicizia.
 
Che palle noi poeti cò stì versi,
concatenati e amati
come alla nostra vita questa penna,
questo quaderno,
tastiera o blocco note,
solo a parlare di ore vuote,
da riempire con rime ed assonanze.
 
Wow,
che bello poter dire a tutti quanti
che non c’è che da dire
" Son felice ",
e questo non perchè abbia vinto al lotto,
trovato soldi infondo all’armadietto,
o aver contanti sotto la mattonella,
felice se
questa o quell’altra cosa va un pò meglio,
se il giorno ha l’oro in bocca appena sveglio,
se grido in faccia a tutto quanto il mondo
wow
ci sono
eccomi che arrivo,
ringrazio te
chiunque chi tu sia
che quando scrivo
fai in modo ch’io trasmetta ciò che provo,
ed ogni giorno
mi sento un’uomo nuovo,
pronto a esclamare
wow
anche per te.
 
Bello sarebbe un coro,
caro amico,
fatto di wow
e non " Governo ladro "
guerra tra clan
prostituzione o guerra,
bello sarebbe un
 wow
da proferire quando il sole spunta,
sapendo che quel cielo non è piombo,
sapendo che stò momndo stà aspettando,
senza più fame o lobby,
allora si
come sarebbe bello !!
 
Che palle noi poeti,
sempre a parlar di come andrebbe meglio,
meglio sarebbe ancor se parola
divenga azione, non sol per i poeti,
ma un pò per tutti,
politici od operai e nullafacentisti
o per i preti, per quelli del mestiere
e l’anima allora sì direbbe
" Wow "
per questo quello, oppure quella cosa,
 
Ma finche il mondo riggirerà al contrario
e questi tempi non saranno rosa …
che palle noi poeti a dir poesie,
forse perchè
noi non amiam la prosa !!
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 

2 commenti

Locked dreams


 
I listen a strange song -that came from Hong Kong.
it had a very catchy tune
and i looked at the moon
and the moon look and me and sow:
" dont worry my friend "
every song, every dream
 i take from the hearts
and put there a lock
they will stay here,
 when nothing or noone can touch there,
 like a precious done from your soul,
 from your little world
 
 
 
 
 
Gilian Grant and Marco Vasselli
 
© All rights reserved
 

Lascia un commento

Grazie ^^


 
Quattro anni fa scrivesti entrando qui :
 
" anche se nn ci capisco molto.. mi piacciono le tue poesie^_^ "
 
adesso non solo capisci le mie poesie
 
ma sei l’amica che più ha capito me
 
Grazie Laura
 
 
 
Marco Vasselli a Laura M.
 
Per me l’amicizia migliore nata da questo blog
 
 
© Tutti i diritti sono riservati
 

 

2 commenti

Alla porta


 
E’ inutile
che tu chiuda la porta all’amore…
…per quanto tu non voglia,
lui rientra dalla finestra !
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati

6 commenti

Ti sosterrò sempre


TI SOSTERRO’
QUANDO GLI ALTRI VEDRANNO IN TE CIO’ CHE NON SEI.
TI SOSTERRO’
PERCHE’ LA LORO INVIDIA E’ LA TUA FORZA.
TI SOSTERRO’
PERCHE’ NEL MONDO C’E’ BISOGNO DEL TUO MODO DI VEDERE LE COSE.
OSSERVERO’ IN SILENZIO
I TUOI MUTAMENTI
PERCHE’ QUELLA PERSONA
CHE LA GENTE NON VEDE ALTRO CHE COME UN BRUCO,
POSSA DIVENIRE
UNA FARFALLA INCAVOLATA COL MONDO,
CHE LA RIPUDIA
PERCHE’ NON SA’ CHE FARSENE
DI UNA FARFALLA.
PIANGI PURE SE PUOI
SUL TUO DOLORE
E SUL TUO CUORE
DOVE TUTTI VOGLIONO PORTARE CONFUSIONE.
PIANGI PURE SU QUESTA VITA INGRATA
MA CHE NON PUOI ABBANDONARE
SENZA UNA POESIA,UN MURALES
UNO SKATE O UN ACQUARELLO…
SENZA LASCIARE UN SEGNO DEL TUO PASSAGGIO.
E LA SOFFERENZA
TI DARA’ LA FORZA
DI RINASCERE
UNA VOLTA ANCORA,
E PER UNA VOLTA ANCORA
TI SOSTERRO’
E RIDEREMO CON I NOSTRI XD
A DISPETTO DI UN MONDO
CHE NON SA
CHE ANCHE UNA FARFALLA PUO’ VOLARE !!

MARCO VASSELLI

A Martina C.
Perchè sei la mia fan numero uno e già sei pronta ad acquistare il mio libro in libreria,
perchè mi hai sempre aiutato nel bisogno,
 perchè tra poco è il tuo compleanno e un po mi manchi,
spero tu stia bene tesò Ciao ^^
Poesia Marco Vasselli
Foto Martina C.
© Tutti i diritti sono riservati

4 commenti

Cerchi nel grano


 
 
 
 
Rapito dall’amore d’un’Estate
cercavi solo lei
null’altro al mondo.
 
Simbiosi di carni di pensieri
mischiar di frasi
intrise d’emozione.
 
Donna aliena
dagli splendidi occhi di luce pura
correvi insieme a lei lì in mezzo al grano.
 
E non avevi null’altro nella testa
che i suoi pensieri
così lei prese i tuoi.
 
Donna aliena,
al di sopra dei canoni
creatura del celeste regno di lassù
quasi che per te scesa a illuminare
quel tratto della vita tanto buio.
 
E poi nel grano
un prendersi di mani
lampi di labbra e baci
sapore
gioia
ebbrezza
e il cuore impazza
insieme di emozioni
piacere e lacrime
e ridere di giorni
dove che tutto sembra amore alieno
di quella donna
come che non ce n’è.
 
Amarne i gesti, i vizi ed i difetti
nel grano presi
come da incantamento
quasi dantesco
ma più passione e corpo.
 
Batter di cuore
dentro seni perfetti
risa di denti
tra labbra di divina concezione
e tutto un flash
un corrersi d’incontro
e poi di botto
lasciarsi
e allontanarsi
all’abbandono
dell’emozione che non è più sole.
 
Dove non è più Estate,
cerchi nel grano invano
chi di lassù
su d’una stella aliena è ritornata.
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

6 commenti

Spighe di grano


 
Spighe di grano
a muoversi nel vento,
sembrano dirti:
"Sii libero…contento !!…
Sii tu un grand’uomo,
un uomo valoroso".
 
Spighe di grano
d’immenso oro acceso,
tu lì innanzi muto
tu lì innanzi arreso.
 
Fiere ed erette
al soleche promette
tempi migliori
di gioia e scoperte.
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 
 

10 commenti

Palloncini – Racconto di Valeria


Palloncini

 
I palloncini ad elio possono volare in alto,liberi.A volte,questo può dispiacere.
Ricordo che nell’atrio del grosso palazzone c’erano due bambini.Me li ricordo bene ,un pò perchè erano simpatici,un pò perchè somigliavano a noi.La bambina teneva con la mano sinistra un palloncino rosso,con la destra cercava di annodare  al polso il lungo filo bianco.
Il bambino la prendeva in giro:
-"Non ci riesci!!!"
-"Stai zitto ,scemo!"
Fare un nodo,anche quello più semplice,è un’operazione estremamente complessa.
E’ possibile annodare una corda su se stessa; legare insieme tre corde o di più;formare una lunga catena di trenta,quaranta,ottanta corde.
Più difficile è unire due corde sole.Insieme fanno un laccio d’amore.
Centinaia di anni fa due lottatori venivano legati ad una corda e si azzuffavano fino alla morte.Quel laccio,di notte,riempiva i sogni del lottatore vincente,e gli incubi di coloro che avevano assistito  allo spettacolo.
Il bambino diede alla bambina uno spintone e lei si lasciò cadere a terra,proteggendosi il viso con entrambe le mani.
Il palloncino ad elio volò.
Gli uomini sono fatti d’amore,molto spesso si amano fra loro.Ma quando l’amore finisce,quelli che erano due innamorati diventano lottatori.
Tuttavia quelli che si sono amati,non vogliono uccidersi.
Sciogliere un nodo,anche quello più semplice,è un’operazione dannatamente complessa.
I palloncini ad elio lo sanno,per questo non si lasciano annodare tanto facilmente.
Vogliono volare in alto,liberi.E a volte,questo può fare un pò male.
 
 Racconto scritto da
 
 
© Tutti i diritti sono riservati

2 commenti

Nubifragi dell’anima


 
Nero come la notte
come la notte vola
il silenzio
è un attimo
una breve parentesi
tra viaggi di caos giornalieri.
 
Come stranieri noi poeti su questa terra
questo viaggio andiamo con l’animo soave
dove non c’è più luna…
 
E ti contemplo, mio soffio vitale
nel riflesso lunatico di un pensiero.
La notte sorda frammenta
il bacio dell’ipocrisia
reso al vento…
 
E scaturisce
nubifragio e tempesta.
Le frode tremano,
tra lacrime di pioggia
un sorriso prostrato…
 
La notte è consigliera:
noi poeti scaviamo l’anima…
 
 
 
 

 
Poesia scritta da  Black Mirror  e Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 
 

14 commenti

A stupid tip tap


 
Sorry, my friend, can i dance with you
a stupid tip tap
on this stupid blog ?
It will be the theatre
the sound of steps
only the music here.
 
We could dance
until a stupid time,
when two stupid artists like we
go to the moon
like the words
of this stupid poem.
 
But i will know
if the time
the distances
and other things
will be the soundtrack
that we could again
and again sing.
 
 
 

 
Marco Vasselli
 
For Kharon Gillian Rossi
 
© All Rights reserved
 
 

7 commenti

Shock


 
Il dolore passa dalla testa,scende al collo per poi arrivare giù al corpo. 
La febbre sale.. trentasette, trettasette e mezzo e arriva al trentotto.
prevedo che sarà una notte di lunghi incubi neri.

 

Poesia scritta da

Martina C.

© Tutti i diritti sono riservati

5 commenti

Benvenuti nel mio mondo ( dialogo tra due poeti )


 

Incomincio a pensare

 che non c’è un treno per il paradiso

 e anche oggi dovro’ restarmene a casa a sognare

 

Io invece ho sempre pensato

 che il paradiso è qui

 quando sei sereno con te stesso e gli altri

 

incomincio a pensare

 che non c’è

 una scalinata per l’inferno

,almeno non libera

 da carcasse di pensieri e carni bruciate, nere o bianche,

non distinguo il colore

 

Invece io penso

 che l’inferno sia quì,

 e carcasse bruciate,

e lutti e morte fanno parte del quotidiano,

 è un mondo cane e per l’inferno no,

 non c’è una scalinata

 

Incomincio a pensare

che il cielo non esiste,

il nostro amore non esiste,

la pioggia, non mi sfiora

 neanche,immagini perdute

 nella mia mente

 di essere umano incantenato

 

Ma se dal cielo

togli il grigio piombo

, e non rattrappisci i tuoi pensieri

 tra palazzi di dieci piani,

 e viaggi e vivi e ridi,

vedi che non sei più l’incatenato

 e che il paradiso c’è, anche solo per mezz’ora

 

il tempo,

 un Vecchio giocatore di giochi

della quale io non so niente,

non conosco le regole,

 è un mio compagno di infanzia,

 era l’unico che mi capiva

 

Ma mille e mille ancora

saranno pronti a capirti,

devi solo scorgerli con gli occhi del cuore,

 quando saprai che ti potrai fidare

 

 poche persone sono pronte a capirti

 perchè non ti conoscono,

ma dopo che mi conosceranno capiranno cosa è giusto o sbagliato,

 a partire dai soliti sguardi

e soliti pensieri confusi,

è questa la vita?

 

Perchè cosa ti manca,

non hai che una penna ed un foglio,

 oppure una tastiera e quattro strofe

 che fanno di te

qualcosa che non trovi,

 all’angolo dietro casa tutti i giorni.

 

Parlerai usando metro e strofe,

usando rime e versi come meglio,

senti il tuo umore

, ed in quelle parole,

 resti a guardarti,

 ti ci rivedi dentro

 

Non so più dove guardare,

 e sognare un sogno dove sperare,

perchè sto perdendo la pazienza

 grazie all’essere monotono del giorno,

 e all’oscurità chiara di ogni notte

 

Ma la monotonia è di chi la soffre,

 il sogno libera la fantasia,

 basta soltanto

un pizzico di gioia

 che ti può dare chi ti sta vicino,

e tu lo troverai qualcuno o almeno,

potrai sperare in mille nuove cose

 

Mille nuove cose trovate,

 provate e riprovate,

forse senza significato,

cose che uccideresti o moriresti per avere,

 ma non hai bisogno di queste cose,l’unica cosa di cui hai bisogno è di un viaggio interiore con te stesso,

 e magari potrai stare felice per un po e trovare i veri sogni,

non quelli che ti vendono al mercato nero

o i cuori che ti dicono di uccidere ogni giorno

 

Su questo non ti do torto amico caro,

ma porta la tua interiorità anche ai mediocri,

 il viaggio della vita è a un senso solo, con un biglietto

 che è di sola andata,

 prendi pazienza e gioia,

mettile nello zaino,

 so che cel’hai, magari sotto i sogni.

 

E’ inutile sognare,

 perchè sogni una cosa che non hai e che non potrai mai avere,

 e spesso farai riferimento a questo,

il sogno dove la tristezza svanirà e tutto sarà facile da ricordare

 

ma dagli incubi ci si sveglia,

 pensa se si stancasse di vivere un fiore

 o s’annoiasse l’alba

resterebbe il buio,

 l’eterna attesa inutile e meschina,

di chi non trova più quello che c’era prima.

 

La poesia fa in modo

che se ti senti triste

dai un gran ‘ fanculo

 a tutto quello che non ti sta bene

 e rende colore ai giorni

 e a notti le albe

 

Benvenuti nel mio incubo,

dove qui la realtà è un gioco dove non riuscirai mai a distinguere la verità tra il vero e il falso,

qui la vita è un sogno,qui il tuo passato è infestato di mostri,

 e il tuo armadio di scheletri

che aspettano di bere il tuo sangue,

segui le tracce nei tuoi sogni,

 ieri ho imparato a vedere tutto

 attraverso occhi reali

e mi sono sentito male

 

Benvenuti nel mio incubo

, dove c’è il quotidiano che va male,

 e mille e mille persone

 hanno scheletri negli armadi

 e con una reale cattiveria continuano

 a bere il sangue,

il mio e di chi,

con una penna in mano li combatte,

 ieri ho imparato a capire

 che la vita non la si gioca mica, la si vive !!

 

 

 

Poesia scritta da Lorenzo B. e Marco Vasselli

 

© Tutti i diritti sono riservati

 

 

Lascia un commento

Weight Loss With Meticore

Take Action for a Healthy Life.* Feel Strong and Happy* all day.

Jours d'humeur

( parfois bonne mais souvent mauvaise )

The Biveros Effect

To Travel is to Live

Woman Reigns

She rules the world

PENSER

SITE FOR KNOWLEDGE AND FACTS

LiveTerra

I think therefore I am

Traumaticpoetry

#unsaidwords #lost #pratik

Diario di un non scrittore

Perché, in fondo, non so scrivere

Virtualidades

Blog do jornalista e professor Solon Saldanha

遊民ジャーナル

我思わぬ 故に我なし

Il mio viaggio

I viaggi della vita attraverso il lavoro, il cibo, i luoghi, le curiosità, la musica, le esperienze vissute e attuali, un viaggio nel tempo in continua evoluzione.

bArfaNi bAbA

Me, My City and My Traveling

Bonnywood Manor

Peace. Tranquility. Insanity.

Luna

Pen to paper.

The Tragedy Kween

A boisterous introvert illustrating her way through life.

Desert flower

living in the vibe of my emotions

Has-sent-i-do-que.blog

Has sentido que...

sonidodeansar.wordpress.com/

Viaja a través de las páginas y escucha...

ladypdiaryhome.wordpress.com/

Everyone feels glum, distressed, or perturbed as a result of life's experiences; but if these feelings last for a long time, they disrupt your life. Learning to notice and identify these feelings and mastering the habits of a healthy lifestyle takes practice. I will be sharing my personal stories and stories of individuals (on emotional issues) whose names won't be mentioned. Most of these stories will be written in the first person narrative. Promising you a noteworthy read! Cheers!

Verses Inked©

We set the ink down, on the streets of the town. where Eternity Stand Confound.

lifehubhome.wordpress.com/

Short articles to bring inspiration to people.

Alescritor

Relatos cortos y proyectos de escritor

Prefiero quedarme en casa

Un blog sobre lo que me gusta escribir

Johnny Jones

Edinburgh author of the Zander Trilogy

#AMIGOSDECENA

NU E CRU!

Word to Picture

Graphic Recording and Visual Storytelling Services

AYUBOWAN LIFE

Wish For Long Life

Gioia per i libri

Recensioni - Poesie - Aforismi

THINK DIRECTLY

book of knowledge and information

Cinzia and Holger's Travel Blog

TRAVELLING WITH AN EXPEDITION TRUCK

Rachana Dhaka

Have a dream and live it. This is about my work, human rights, people in social field, law, poetry, opinions, knowledge, relationships, drawings, nature, love, imagination and whatever you can think of. ज़िन्दगी बिंदास जियो दोस्तों.

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quattordicesimo anno ♥     

K P RAM

Princess of my father..

IL CANTO DEGLI OCCHI

Possiedo il canto degli occhi, possiedo il profumo della dolcezza!

Omwony writes

Lifestyle | Entertainment

Figlia dei Fiori "Poisoned Flower"

Mi guardo intorno, ma senza esagerare, traendo le conclusioni che condizionano la mia vita.

ilpensierononlineare

Riflessioni e sguardi non lineari sulla Psicologia

La Mente Creativa

Blog a cura di Leonardo Scala

necessito arte

la chiave è comunicare

Màvadoetorno

Voglio sconfinare, andare al di là di qualsiasi orizzonte del pregiudizio per godermi l'infinito della diversità

EfectiVida - Efectividad, organización, productividad y desarrollo personal

En EfectiVida hablamos de eficacia, eficiencia y efectividad. También de gestión del tiempo, productividad, organización y desarrollo personal. Pero todo, sin olvidar las cosas IMPORTANTES. Porque… ¿para qué serviría la efectividad si no nos ayuda a disfrutar de la vida?

Prophetpedia

Trending facts and tech Stuffs

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: