Articoli con tag Istantanee

Beati gli stronzi …


Beati gli stronzi
gli arrivisti
gli ipocriti
beati i falliti
che si beano
e si vantano
della loro infallibilità …

Marco Vasselli © 2019

, ,

1 Commento

Viandanti .



e non siamo che viandanti
sulla faccia abbruttita del mondo
destinati a soccombere
o a gioire
per un’istante di eterno
che non sembra arrivare mai

Marco Vasselli © 2018

,

1 Commento

Respirando Poesia …


Respirando Poesia

m’accorgo che il tempo

non è più tempo

e scopro che si dilata all’infinito

e avvolge

quell’abbraccio all’animo

si eleva altrove

a ritrovare la pace …
Marco Vasselli © 2017


,

1 Commento

Istantanee – Senza senso …


… perché per me

chi è senza senso dell’ umorismo

… è senza senso …

Marco Vasselli © 2017


, ,

1 Commento

Fotopoesia – 11 Ottobre 2016 …


 Elaborazione grafica Manu Ostia © 2016


, , , , ,

4 commenti

Istantanee – … ed è già ieri …


Vivo la vita
corro su un treno in corsa

un attimo di riposo
nell’ attimo del sorriso

lascio il passato passare

è già ieri
… … …

Marco Vasselli © 2016

, , ,

1 Commento

Fotopoesia – Io e Ludovica .


image

Io e Ludovica
a ridere di cuore

” Hey poeta …
tanto lo so
che la tua musa ispiratrice è Laura … ”

Marco Vasselli Per Ludovica Caramis ♡ 2015

, , , , , ,

1 Commento

Per la mia fan numero uno .


I giorni che ho trascorso con te
resteranno nella malinconia

così
per sempre
un piccolo dettaglio

Marco Vasselli a Martina Cioccio © 2015

, , , , , , , ,

Lascia un commento

Tempo di poesia .


Tempo di poesia
Quand’è che un brivido e un’emozione corrono via
Tra occhi e cuore e penna chissà dove .

E chissà com’è il tempo
Il tempo che intercorre
Tra il sorriso di Ludovica fuori lo Studio
E un’alba magica di Quarticciolo
A Fumarmi i ricordi andati nel bar di turno

A presto poesia
E’ ora di andare
Mentre dagli occhi il cuore si rallegra !!

Marco Vasselli © 2015

, , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Eppure tace …


Eppure tace
la notte di Tor Sapienza attorno
e torna

torna il sereno pure dentro me

Marco Vasselli © 2014

, , , , , , , , ,

1 Commento

Il parabrezza


« Perchè vedi

il futuro non è nel retrovisore ,
ma nel parabrezza … » .

Massimo Casavecchia 2014

, , , , ,

11 commenti

Tazzina e zucchero


Giorno nuovo ,

alba spettinata .

Cristina dice che non verrà a Natale .

Ho rinunciato al ritorno di Lalla , 

ho rinunciato .

Scrivo di qui ,

mentre il caffè è sul fuoco ,

e il tiggì bestemmia di calcio .

Tazzina e zucchero  ,

mentre la doccia corre ,

un attimo

periferia

chiudo lo zaino e vado .

Marco Vasselli

2012

© Tutti i diritti sono riservati 

, , , , , , , , ,

1 Commento

Il respiro degli occhi


Il respiro degli occhi tuoi

in una mattina di mezz’Autunno ,

e prendi lo zaino e vai ,

incontro al mondo e ai suoi mille problemi .

Prendi un sorriso e vai

quando si può ,

ci vuole !!

Marco Vasselli

A Gaia Lang 

2012

© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , , , , , , , ,

7 commenti

Alba spettinata


Spettinata da un vento sereno

mentre l’alba ti porta poesia 

Marco Vasselli 2012 © Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , ,

3 commenti

Metamorfosi


Vedo l’Estate divenir Autunno,
la quiete guerra
e il giorno far la notte.

Ed è così la vita
è un divenire !!

Marco Vasselli
2012
Tutti i diritti sono riservati

, , , , ,

1 Commento

Estiva


Estiva è la via ,
trai viali sterrati dell’Umbria e dei cieli azzurrati e sereni.
Estiva e serena
è la spensieratezza fin troppo mancata,
che torna sui visi serali
negli occhi di vino e di pace .

Per le vie medievali e scoscese ,
nel dialetto ,
nell’urlare pacioso di Patrizia ,
nella bandana e nei tatuagi di Marco al bar ,
Nel viso bello di Ornella ,
ed in quello di Deborah ,
occhi azzurri da dietro occhiali da sole a goccia .

E’ il dialetto abruzzese di Cristian che ride a Alessia ,
i calzoni bermuda di Andrea ,
in una tavolata di amici e Marche .

Estiva è la vitalità
della gente dell’ Appennino ,
dove tra verdi campi ,
e monti
e grano
vedo di te il sorriso giovinezza
e sono quelle volte
che non vorresti morire mai !!

Marco Vasselli
agli amici di Umbria e Marche
2012
Tutti i diritti sono riservati

, , ,

1 Commento

Ispirato


Ispirato ,

dagli innamorati sul prato

che eravamo io e te ,

Ispirato ,

non so come e perchè ,

dall’alito dell’Estate rosso di fuoco .

Ispirato

dal fatto che spengo tele 

esco di casa e vivo ,

di gioie del quotidiano che danno gioia .

Non fa per me

la vacanzuccia al mare,

mi bastano gli amici del quartiere ,

non fa per me

il ristorante figo ,

mi basta del formaggio dentro al frigo .

La crisi economica ,

le macchine blu ,

due euro al litro di benzina vale mezzora di lavoro buone ,

per poi percorrere la Prenestina ,

sopra la quale ,

fino a che Dio piace ,

senza dar soldi all’ Agip vado a piedi .

Non fa per me il razzismo ,

chi merita lo tengo indipendentemente 

da razza e pelle

o fuori dalle palle .

Credo in un solo Dio in un solo Cielo ,

quello che siamo tutti razza umana ,

pregi o difetti ce li abbiamo tutti 

e l’essere poeta non mi eleva .

Ispirato dalla voglia di resistere

insistere e persister forse è troppo ,

ma meglio poeta 

che nulla o poco più .

Sotto ‘stò cielo azzurro ,

tra noie e gioie m diatribe e riappacificazioni ,

odio il rancor portato all’infinito ,

che tanto di infinito non v’è nulla !!

Marco Vasselli 

2012

Tutti i diritti sono riservati

, ,

1 Commento

Le Bellissime # Terra, Aria, Fuoco, Acqua – Quattro sorrisi – A Laura


Terra, Aria, Fuoco, Acqua

Terra, Aria, Fuoco, Acqua

siete Ludo, Francy, Ele e Laura .

E dell’infinita bellezza belleza e dolcezza ,

e della vostra gazia e leggerezza ,

resto poeta a declamar di voi .

Marco Vasselli

© 2012

alle simpaticissime Professoresse de ” l’Eredità “

Grazie infinite a Ludovica Caramis , Francesca Fichera , Eleonora Cortini e Laura Forgia

Marco Vasselli 

2012

Tutti i diritti sono riservati

alle simpaticissime Professoresse de ” l’Eredità “

 Grazie infinite a Ludovica Caramis , Francesca Fichera , Eleonora Cortini e Laura

Forgia

Per Laura 

Quando leggerai di questa foto

amica mia ,

noterai sotto di essa

la totale assenza di una poesia ,

ma dimmi se non lo è

il sorriso dei tuoi occhi .

Grazie della tua simpatia

Marco Vasselli

A Laura Forgia

Foto :

Marco Vasselli e Laura Forgia

FotoE.D.G.

2012

© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , , , ,

2 commenti

… # 2


… ma di come il poeta sopravvisse alla noia

vi parleremo nel prossimo post nel blog …

Marco Vasselli

© 2012

 

, ,

3 commenti

Non mi importa


Non mi importa
che tu provi soddisfazione nelle disgrazie altrui

Guarda che quel cornuto
manca dodici ore da casa a lavorare
per mantenere te ,
mentre stupida e sapida
tu godi
delle disgrazie altrui e non sol di quelle !

Marco Vasselli
2012
Tutti i diritti sono riservati

, ,

Lascia un commento

Sopra d’un prato in fiore


Possederti vorrei
sopra d’un prato in fiore …
… Già fatto ? …
Già fatto …
Bene…
Credo dovrò aspettare nuova ispirazione

Marco Vasselli
2012
A Cristina L.

Tutti i diritti sono riservati

, , , ,

Lascia un commento


La Primavera dell’anima,

è quando si ricomincia da puntoeaccapo .

Puoi tenere il passato in disparte ,

soffrir di piagnistei senza più scòpo ,

o far tesoro dei momenti andati ,

per fare si che ve ne siano nuovi .

Chi vedrà il tuo sorriso

vedrà quanto di bello rechi in te ,

ventiquattrore al giorno .

E soli sei minuti per il pianto ,

e le restanti

ventitreore e cinquantaquattro primi :

gioia , lavoro od ozio .

E che sia degna d’essere vissuta

che tu sia ricco ,

povero ,

bianco , nero o lilla ;

gentil sorriso

d’alberi d’aria e fiori .

La primavera dell’anima è la tua ,

quando la sera torni a casa fiero ,

d’aver fatto del buono e restituito ,

un po di miracolo ,

per quanto il mondo te n’ha regalato !!

Marco Vasselli

2012

© Tutti i diritti sono riservati

,

3 commenti

L’anima più bella di tutte


L’anima più bella di tutte ,
è quella della donna che ho tenuto stanotte tra le mie braccia .

L’anima più bella di tutte ,

è quella di Cristina ,

genuina , semplice , roba dè Centocelle ,

gente dè borgata .

Hai mai sentito l’anima alzarzi al cielo e ricadere giù di colpo amata ?

Io sì ,

stanotte a lei il suo tesoro e lei per me per sempre sembra poco .

 

Marco Vasselli

2012 © Tutti i diritti sono riservati

A Cristina L.

, , , ,

1 Commento

Finalmente ho un nuovo amico


Finalmente ho un nuovo amico ,
me stesso ,
il poeta ,
quello che secondo alcuni ,
non ha mai combinato nulla di buono ,
quello che dice le cose dirette ,
che non demanda ad altri i propri dubbi ,
che se ha qualcosa da dire ,
la dice direttamente agli interessati .

Quello che puoi trovare a piangere di notte ,
momentaneamente sconfitto dai rimpianti ,
che ancora pensa agli amici andati ,
proprio mentre gli stessi se ne fregano ,
quello buonino e zitto quando le cose si complicano ,
quello con l’animo scritto ,
poeta di una periferia ,
che amo e respiro ogni giorno .

Finalmente ho un nuovo amico ,
me stesso ,
quello che vive il blog dieci minuti al giorno ,
poetino si ,
ma cavaliere nero ,
e quando è nero ‘nu je dii rompe er cazzo ‘ ,
che se la prende perché la gente attorno ,
anziché il sole od una camminata ,
s’attappa in casa ,
preferendo infondo ,
i social network e non telefonarsi .

Finalmente ho un nuovo amico ,
me stesso in sintonia con l’universo ,
baciato dall’amore d’una donna ,
che ribollirmi l’animo e il pensiero ,
é ancor dir poco e non lo so spiegare ,
concetto assurdo che é l’amore puro ,
che va ben oltre l’umana comprensione .

Fatto di ieri ed oggi il mondo mio ,
un passo avanti
poi dieci miglia indietro ,
introspezione ,
sarcasmo ,
esternazione ,
metrica e verso ,
forme d’espressione .

Mi accetto come sono e vado avanti ,
il punto di ripristino non c’è ,
e so che indietro non si torna affatto ,
ma ancora come allora
e questo è il fatto ,
continuerò
su viali di vetro appannati
a camminarci sopra con un dito ,
dandovi ancora ,
a chi ne vuol sapere ,
dell’emozioni il meglo :
la poesia !!

Marco Vasselli

2012

Tutti i diritti sono riservati

,

2 commenti

La primavera dell’anima


La primavera dell’anima,

è quando si ricomincia da puntoeaccapo . 

Puoi tenere il passato in disparte ,

soffrir di piagnistei senza più scòpo ,

o far tesoro dei momenti andati ,

per fare si che ve ne siano nuovi .

Chi vedrà il tuo sorriso

vedrà quanto di bello rechi in te ,

ventiquattrore al giorno .

E soli sei minuti per il pianto ,

e le restanti 

ventitreore e cinquantaquattro primi :

gioia , lavoro od ozio .   

E che sia degna d’essere vissuta

che tu sia ricco ,

povero ,

bianco , nero o lilla ;

gentil sorriso

d’alberi d’aria e fiori .

La primavera dell’anima è la tua ,

quando la sera torni a casa fiero ,

d’aver fatto del buono e restituito ,

un po di miracolo ,

per quanto il mondo te n’ha regalato !!

Marco Vasselli

2012

© Tutti i diritti sono riservati 

, , , , , ,

5 commenti

Temporary index of my emotions – Part 2 –


,

1 Commento

Al compleanno di Gaia


Al compleanno di Gaia,

detta Fotografina ,

porterò una torta millefoglie ,

ci metterò cioccolata ed amarena

fragola e panna e mille cose ancora ,

come una passeggiata di Gennaio ,

in fila per un panino da far ribrezzo ,

la giornata al bar con il piccine assurdo su  d’un ramo ,

o un fiore di campo

appiccicato con lo scotch ,

o una maglietta rumorosa ” Noise “

Noi ?!

Seh ?! Magari !!

e una risata parte fragorosa per te la meglio delle amiche mie .

Grazie fotografì ,

buon compleanno

che Gaia è il nome e l’anima adeguata

per la persona che sei sempre stata .

Buon compleanno

e scende la lacrimuccia ,

però di gioiae son emozionato .

Marco Vasselli

A Gaia Lang

2012

© Tutti i diritti sono riservati

, ,

5 commenti

Marina


Mi rilassa passeggiare con te ,

parlare del più e del meno chissà perchè ,

ècome la monotonia che si spezza ,

tu che non conosci invidia,

cattiveria , inerzia .

Prendere un caffè al vetro e di corsa, e via ,

lungo sentieri di periferia ,

rotolarsi nell’erba prendendo il sole ,

mentre nel castano caffè dei tuoi occhi ,

risvegliare un poeta sopito ,

finalmente

assaporo la vita !!

Marco Vasselli

A Marina S.

2012

© Tutti i diritti sono riservati

 

, , , ,

1 Commento

Il sorgere del sole


” E vedo sorgere un nuovo sole ancora … “

” Ma che cazzo stai a dì, è sempre lo stesso da cinque miliardi di anni !!

Marco Vasselli

2012

©Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Arroccati


E ce ne stiamo così
arroccati nella nostra scioccheria,
provando rancore, invidia, odio o menefreghismo,
senza sapere che,
senza capire che,
vivessimo anche cento o mille anni,
non siamo che stperbi egocentrici,
del peso specifico di una scorreggia,
senza l’amore delle cose,
la considerazione per la gente,
bella, brutta,
bianca, gialla, nera,
l’amore colora la vita,
a noi la tavolozza !

Marco Vasselli
2012
Tutti i diritti sono riservati

,

3 commenti

La semplicita’ fatta persona .


…e lui ne vide l’animo e sorrise,
ma di quel riso come d’un bambino,
spensieratezza
e pomeriggi andati
tra storie e film,
fotografie e poesie .

Se ne invaghi
dei modi e le parvenze,
della soave voce e gli occhi belli .

Poi lei spari
come i bei sogni fanno incontro all’alba …
di lui si narra
non se ne riebbe piu’ .

Marco Vasselli
2012
Tutti i diritti sono riservati

,

1 Commento

Se ti diranno


Se ti diranno : « Ti amo » ,
non creder su due piedi alle parole,
di gente in giro ,
che parla per rimediare una scopata,
cen’é a bizzeffe .
In nome di un buon rapporto ed un « Ti amo » ,
diranno che tutto quel che c’era prima,
non conta nulla,
e ti allontaneran da tutti quanti ,
amici, casa, famiglia e tutt’il resto .

Se ti diranno che ti ho dimenticata,
tu sai che è no,
lo vedi scritto qui,
lo porto in cuore ognun di quei momenti,
fa male credere
che possa esser finita,
che come sigaretta tra le dita,
bruci il passato,
e brucia ancora e ancora !

Marco Vasselli

2012

Tutti i diritti sono riservati

, ,

Lascia un commento

Temporary index of my emotions – Part 1 –


    • … e non si può certo dire che in questo post, non ci abbia messo tutto me stesso !!  XD
    Marco Vasselli © 2006 – 2012

,

1 Commento

Io & mia sorella


 

Eleonora sorride ,

in una sera e Roma

ha assunto nuove forme e nuova luce

è del sorriso suo

tra Piazza Colonna e il Mondo

adesso non c’è distanza ,

solo questa linda stella di pura luce

dei suoi occhi e del suo cuore

che chiamerò a sconfiggere paure

per ogni volta che ce ne saranno .

Sorridenti noi

io e mia sorella e tutto il mondo attorno

Testo Marco Vasselli

Ad Eleonora P.

2012 ©  Tutti i diritti sono riservati

Foto Eleonora P.


, , , , , , , , , , , ,

8 commenti

L’Inverno & Martina


« Ma dimmi , non odi anche tu l’Inverno che bussa alla porta ? »
« Si , ma dimme te se é questa l’ora dé rompe i cojoni a casa dell’artri ! »

Ricordo Martina rise fino alle lacrime ,
adesso per me restano solo l’Inverno e le lacrime !

Marco Vasselli
a Martina C.
:-] 2010 – 2012
Tutti i diritti sono riservati

, ,

1 Commento

A te che …


A te che facesti in modo macchinando

di separare Antonio con Ramona,

e Tizio con Sempronio e poi con Caio ,

sappi :

ce ne freghiamo della tua cattiveria,

l’amore e l’amicizia hanno la meglio

e oserei dirti …

“Pietelanderculoooooo !!!”

Marco Vasselli

2012

Tutti i diritti sono riservati


2 commenti

Eurolandia


Qui non e’ Topolinia ,
qui non c’é Gambadilegno ,
ma i ladri VERI .
Qui non e’ Paperopoli
e non c’è Bandabassotti ,
ma i ladri VERI ,
e non ci sono mezzi termini
e quando c’è sciopero,
non ci sono i mezzi a Termini.
Qui non e’ il Monopoli,
qui si tratta di soldi VERI.
Ma io non vedo che politici alla Scala far la corte alla maiala
e con il biglietto pagato così
ci mangerebbe a Natale l’intera palazzina B.
Qui e’ l’Italia
succursale di Eurolandia
dove la gente vive a malapena.

Marco Vasselli – 2011
Tutti i diritti sono riservati

,

3 commenti


1 Commento


1 Commento


3 commenti

Nuda


Nuda è l’anima mia quando si ispira,
prima che la rivesta di parole e toni e colori,
nuda è la notte,
se non di stelle coperta
a rivestirla di luce.

Nuda è la pace
prima che la si vesta di bandiera
o credo
o ideale
che la si armi
che la si ami
che la si cerchi
dopo esser stati
l’uno con l’altro o contro,
i bianchi e i neri
guelfi e ghibellini
o Islam o Cristo,
sempre celando
l’inutile convenzione o convinzione del momento .

Nuda è la noia
e la vergogna dei bigotti,
sempre pronti però
a giudicare senza conoscere , usare e usarsi,
senza capire affondo.

E infondo infondo affondare senza affrontare,
manifestare senza reagire
facendo il gioco di chi
come pedine muove i suoi interessi .

E se Regina o Fante
o Torre o Ciuco,
sempre pedine siamo,
colore e ruolo sopra una scacchiera,
che nuda,
senza noi infondo infondo,
tutti quei giochi manderebbe all’aria .

 

Marco Vasselli
2011
© Tutti i diritti sono riservati.

, , , , , ,

3 commenti

Contratto a progetto


Penso che l’amore sia come quei lavori col contratto a progetto : non offre alcuna garanzia e se stai male non ti paga nessuno.
Ecco perchè
Sto bene anche da me !!

Marco Vasselli
2011
Tutti i diritti sono riservati

6 commenti

Delle assolate giornate


Delle assolate giornate di inizio Estate

all’avvenir

e penso

e vivo

e scrivo

e rido

e sono certo che c’è del bello anche in tutto questo !!

Marco Vasselli – 2011

© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , , , ,

4 commenti

apoliticamente me stesso


eancoraandateavotapestizzozzideipolitici ??

, ,

Lascia un commento

vivo


sono ancora vivo non vi preoccupate per me. Sono solo lontano dal web a vivermi la primavera

,

1 Commento

” Vasco Facci sognare !! “


” Vasco facci sognare “

gridano le donzelle dai 16 ai 60 anni

beh, senza nulla togliere a Vasco 

io sogno a sera quando mi metto a letto

..

e c’è un vantaggio in tutto questo

è gratis !!

Marco Vasselli  – 2011

© Tutti i diritti sono riservati

, , , , ,

1 Commento

Oh musa !!


” Parlami oh musa,

d’un tempo ormai lontano “

” Ma che ne sò

chi cazzo se ricorda ?! … “

 

Marco Vasselli – 2011

© Tutti i diritti sono riservati

 

,

Lascia un commento

” No profit “


”  Associazione culturale no profit indice un concorso di poesia. Quota di
partecipazione 20 euro ” .. scusa dov’è il no profit ??

, , ,

2 commenti

Fiorellini d’oro


 

….
e nasceranno fiorellini d’oro

 

intrisi
del profumo dell’Estate

 

che
inebria l’aria dei profumi andati

 

ma
solo quando

 

i
governanti smetton d’esser Mafia

 

 

 

Marco
Vasselli – 2011 – © Tutti i diritti sono riservati

 

, , , , , , ,

3 commenti

Palloncini


I palloncini ad elio possono volare in alto,liberi.A volte,questo può dispiacere.
Ricordo che nell’atrio del grosso palazzone c’erano due bambini.Me li ricordo bene ,un pò perchè erano simpatici,un pò perchè somigliavano a noi.La bambina teneva con la mano sinistra un palloncino rosso,con la destra cercava di annodare  al polso il lungo filo bianco.
Il bambino la prendeva in giro:
-“Non ci riesci!!!”
-“Stai zitto ,scemo!”
Fare un nodo,anche quello più semplice,è un’operazione estremamente complessa.
E’ possibile annodare una corda su se stessa; legare insieme tre corde o di più;formare una lunga catena di trenta,quaranta,ottanta corde.
Più difficile è unire due corde sole.Insieme fanno un laccio d’amore.
Centinaia di anni fa due lottatori venivano legati ad una corda e si azzuffavano fino alla morte.Quel laccio,di notte,riempiva i sogni del lottatore vincente,e gli incubi di coloro che avevano assistito  allo spettacolo.
Il bambino diede alla bambina uno spintone e lei si lasciò cadere a terra,proteggendosi il viso con entrambe le mani.
Il palloncino ad elio volò.
Gli uomini sono fatti d’amore,molto spesso si amano fra loro.Ma quando l’amore finisce,quelli che erano due innamorati diventano lottatori.
Tuttavia quelli che si sono amati,non vogliono uccidersi.
Sciogliere un nodo,anche quello più semplice,è un’operazione dannatamente complessa.
I palloncini ad elio lo sanno,per questo non si lasciano annodare tanto facilmente.
Vogliono volare in alto,liberi.E a volte,questo può fare un pò male.

Racconto scritto da

Valeria Mavillo

© Tutti i diritti sono riservati

, , , ,

1 Commento

A.P.I.


” … e l’anno prossimo mi iscrivo all’A.P.I. di Rutelli … ma che la fanno la raccolta punti ? “

 

Marco Vasselli

© Tutti i diritti sono riservati

 

, , , ,

2 commenti

Essenze


Il caffè la mattina
il freddo in fermata
l’Invero a finire
e mille cose dette
mille da dire .
Bus di gente
lampadine di stelle
poche e fioche
freddo che taglia il viso
crackers.
Musica
auricolari
viaggio nel viaggio
altrove
Marco Vasselli
© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , ,

2 commenti

Malinconia


 

Giorni concatenati come rime

sempre a chiedermi qui :

perchè non torni ?!

Giorni dispersi

e astratti come nubi

quando è che penso a quei tuoi occhi furbi

il cielo ingombra

ci sono solo loro

 

Marco Vasselli

© Tutti i diritti sono riservati

, , , ,

4 commenti

Frasi parole e strofe


 
In qualche istante
frasi parole e strofe a intersecarsi
come che per la tela del pittore esse il colore
per raccontarti gioia del divenire
oppur la noia o chissà quale evento.
 
E questo è ciò che sento e quì lo faccio
così lo faccio
e con la penna dall’anima ricaccio
frasi parole e strofe
per dire che
i colori d’un fiore sono quelli che lo distinguono,
che sono suoi,
nessuno glieli toglie
o delle cose
che ho imparato a capire
e tutto quanto quel che porto in cuore
da un’infanzia di periferica parvenza
la bell’adolescenza e adesso uomo
quello che vi narra
di sere di chitarra con gli amici
che ascolta quel che dici
e ne riporta qui miei o tuoi pensieri
sia esso il più meraviglioso dei sorrisi,
sia esso crisi o pianto o resa
battaglia combattuta fianco a fianco.
 
Chiunque venga, chiunque se ne vada
scopro che poi non sen’è andato mai
perchè la pianta è amore
il frutto amico
come la mela non cade quasi mai
lontana all’albero se te la sai tenere
come un prezioso dono
di Dio o di chi
chi lo potrà mai dire,
so solo che
miserrimo poeta da due lire
vivo parole e strofe sulla pelle
come la pioggia a scroscio di dicembre che bagna i pianti
o il sole in luglio
che ride sopra d’un arido di campi
tesi all’Estate
e che rinasceranno
come la vita nasce pasce e muore
milioni di ore
milioni di giorni forse
non so
non sono un mago a dar di conto
ma a briglia sciolta scrivo
con l’anima rivolta a quel che vivo
e : " I feel so happy "
o " Vattenaffanculo "
da cuore a penna come in un tutt’uno
son essi vita e te lo narro in versi,
versi parole e strofe finche campo.
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 

4 commenti

Stanco ma felice


 
Stanco d’un mondo assillante
che mi pne domande, talvolta assente
come un mare in tempesta che non m’aiuta,
sono felice di ritrovare
in un pezzo di vita vissuta
il vero senso della giusta strada
e andrai e andrò
a raccontar di quello
felice d’esser
felice d’esser stato
avanti andrò
sempre e comunque
con il sorriso
e con il sole dentro
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 

8 commenti

E dove tutti sperano in un lieto fine …


 
Ed eccolo li.
che quando tutti sperano in un lieto fine,
o lieto o meno la fine non c’è mai.
 
E’ tutto in evoluzione
in involuzione
in un cammino
che metro per metro
ci viene ridisegnato .
 
Metro per metro
da una mano che detta fato
ci porta indietro altrove
o avanti o che ci fa restar fermi
ad ammirar tramonti
dipinger albe
e scrivere in quaderni e dentro il cuore
di questa vita .
questo spettacolo che lieto fine è sempre l’amor che hai dato.
 
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

7 commenti

Kharon Gillian


 
 
 

8 commenti

Martina


 
 

3 commenti

Alexis


Lascia un commento

Cristalli nel fango


 
Passare di giorni di notti,
a volte calme, come d’incanto andare tutto attorno,
e vivi un sogno
e tu ci vivi dentro,
che bello
pensi.
 
Tieni a mente quei giorni,
ti saranno d’aiuto
e porteranno un sorriso
quando le cose andranno meno bene.
 
Come cristalli
nel fango in cui sarai,
saranno luce preziosa
quella che tornerà
ed assieme essi
e di una luce nuovamente andrai
 
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 

6 commenti

.. e potrei …


 
Potrei andare al Gianicolo
a guardarmi dall’alto Roma,
o stare seduto in poltrona
a leggere " Il diario del Che in Bolivia "
e potrei guardare in tivù Braccio di Ferro
e pensar di mangiare spinaci anch’io,
fare la corte a Olivia.
 
E potrei andare a Panama,
o a Montileto tra le colline umbre
potrei  guidare una spider
sulla Statale per Canicattì
evitando le curve
ma mi va bene così.
 
Potrei assistere a un concerto rock
mangiare in secchio di Crick Crock
o fare a botte con un cotton fiock
mentre la radio suona " We are the Champions ",
pensare che i campioni sono pochi
solo gli amici che al di la di giochi,
sanno capirmi dentro ed accettarmi.
 
Potrei andare libero per prati
a caccia di perizomi leopardati per fare una musa al mese
un verso un ballo un canto trai più sciocchi,
ma cazzarolia come son belli gli occhi
dietro questi miei occhiali,
mentre si accendono a questa Primavera.
 
E mentre il tempo passa e viene sera,
m’accorgo che quando guardo stà tastiera,
mi viene in mente che prima è stata penna e block note
di giorni belli od occasioni vuote,
questo non so,
so solo che finchè sento il mondo dentro,
dal mio di dentro dovrà venire fuori
come la Primavra fa dei fiori
la cosa bella da chiamare vita.
 
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

3 commenti

E’ solo un lampo, è solo poesia


 
E’ tutto rapido, veloce,
come passare dalla croce al lieve
l’ebrezza d’una sera
con questa penna in mano che diviene tastiera
e la mattina sera
e il cuore batte
quasi a scandire ore
d’un mondo ch’ amo
e che non posso negar d’amare
per ogni attimo di stupore
andare avanti
 
e andrò !!
 
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 
 

Lascia un commento

Poesia lieve


 
E’ ridere di nulla,
è leggerezza
è vento in faccia e sole che mi scalda.
 
E’ Primavera
rinascer d’emozioni è gioia,
è brezza,
che del perduto senso ho ritrovato
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

3 commenti

E’ la mia penna !!


 
Essa è la mia voce laddove le parole non oserebbero, 
 è il mio ombrello quando la vita piove giù di giorni dannati
 e porta gioia ad altri e ristora il cuore.

Essa è il ponte trai sogni e il reale
 e l’animo,
 l’animo scritto che ognuno di noi ha dentro,
 che così ho,
 abbiamo modo di tirar fuori.
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

 

2 commenti

Primavera anche per me


 
Frizzante come una bottiglia di gazzosa
bello come una rosa
anche se malandato a volte
vado
con chiaro in mente quel che s’ha da fare
come farlo non so
ma
adesso so di nuovo la gioia
Primavera finalmente viene anche per me !!
 
 
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 
 

Lascia un commento

E’ come un abito di note e strofe


 
La musica in sottofondo quella di sempre
riempie questo silenzio tra ieri e oggi
e mi domando
" ma Vassè t’accorgi,
di come le sensazioni son le stesse
di quando l’ascoltasti la prima volta ? "
 
E’ come avere il metro e il verso apposta
per ogni nota o verso di canzone
come vestito adatto per ogni emozione,
è come fotografare dei momenti
del tempo che lento passò
come un bradiupo
se ne resta appeso
all’albero radicato nei ricordi.
 
 
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

Lascia un commento

Destinazioni


 
Parole,
sensazioni,
emozioni,
desinazione :  il cuore
habitat :  l’anima
e senti di un caldo che stringe forte
quando che lì attorno il freddo ti ucciderebbe.
 
Senti tepore ai sensi
relax
voglia di ritrovare
di itrovarci
come treni di affetti
verso di un  dove
verso dopo verso
strada da camminare e da spartire.
 
Battaglie di cumuli di macerie ,
poi di lì dentro di nuovo quiete
e lo sbocciar d’un fiore.
 
Spande la primavera ormai alle porte
i colori di arcobaleni di mille toni
e noi ,
come vagoni
l’uno di fila all’altro
sopra binari di giorni un po più sereni
saremo pronti a nuove destinazioni.
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

4 commenti

Cadono


 
Cadono amicizie
cadono lacrime,
cadono amore e imperi,
gocce di pioggia e giorni
cadono
e si rialzano
poveri Cristi appesi e tristi
ha questa croce che ha per nome vita
cadono
come cenere tra le dita
lampi che bruciano di brace ardente
come che arde
ferita ancora aperta
sconfitta mai passata sino infondo
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

3 commenti

Il silenzio dell’anima


 
Lacrime di pioggia,
il silenzio dell’anima
eppure pulsa questo mio cuore di sangue vivo
come la calce fresca
dei muri riedificati dal disappunto.
 
Solitutine a fiumi
o fragorose risate a scoppiarmi in volto,
credevo di averti persa
ma ho ritrovato molto.
 
Stai lì in silenzio
forse non so sapere cosa vuoi dire
forse avrà un senso a se questo dolore
lenito dalla presenza di chi non c’era
e ,
d’un tratto
come temporale rigenerante
or giunge a me
con il viso di bella donna che io conosco
e di cui so
che il silenzio profondo non dormirà
non è piombo stavolta,
 ti voglio bene  !!
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 

Lascia un commento

Filastrocche narreranno


 
Filastrocche narreranno
di come l’uomo e il poeta persero amici
trovaron serpi che tennero nei sogni
di là del vetro
come di non potere e non provare altro che rabbia.
 
Filastrocche narreranno
della sua amica
quella che è sempre stata
la parte meno greve in questo viaggio,
la penna narratrice che si mosse
sopra dei fogli blianchi
semplici e lievi parole
a consolare genti
amici e intenti tanti e quei momenti
come a giocar di sponda coi ricordi
tornano vivi anch’essi.
 
Sia di di una spiaggia marchigiana,
di un sole che tramonta livido a Boston,
sia esso la campagna toscana
o quattro strade dissestate del suo quartiere,
il poeta narrava.
 
Anelando di ricordi e di ritorni,
esso vide la luce d’un’era
ricominciare come dopo la notte tanto freddo
e
oltre quel freddo l’alba
dove camminerà e cammineranno
tutti coloro i quali
han dato peso al metro e al giusto verso,
mangiando il pane assieme
fumando su terrazze d’un’isolotto
lontan da chi
solo per far salotto
derise a oltranza.
 
Filastrocche narreranno
di incubi diurni
come che del lavoro la carenza
come che del razzismo
e il peggio
e il meglio
di questo mondo
pallina blu nel vuoto
dove poeta stette ad aspettare
nuove parole
e verso
e ispirazione.
 
Riprese così il cammino
da Tokio a Liverpool
New York e Quarticciolo,
urlo d’un cuore solo
che guardando attorno
vide Matera e i Sassi
Milano,
 poi Napoli, 
poi Roma
come la mamma
chead abbracciar gli disse:
 " Bentornato !! "
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

Lascia un commento

Torna a parlare il cuore


 
Torna a parlare il cuore,
ma non d’amore, non in senso stretto
l’amore vero lo sa solo Dio,
e forse un poco anch’io
forse mentre lo scrivo pure io.
 
Grezzo come una mattonella di terracotta
ma un uomo buono
che se nel cesto del suo portapranzo ha una pagnotta,
vuol far metà per uno
spesso incappando in chi fece con lui il figlio di sua mamma.
 
Ma dopo una vasta gamma di sofferenze,
è bello levar lo sguardo da stò fango,
la verso il cielo
dove aquilone fui
e tu quel vento che lo trascinava.
 
Dopo la guerra e il freddo,
quello interiore dico,
neppure al polo ce ne sarebbe meglio,
ecco che ritornasti
pronta a riprendere
da dove eravamo rimasti.
 
Sorriso dentro
e nuovo sguardo all’oltre,
dove l’altrui giudizio più non vale,
dove che ripartire a poco a poco
sarà speranza gioia ed amicizia
e dalla notte che più bella inizia
quest’alba che c’illumina i ricordi
dov’eravamo noi
dov’eravamo
io e te aquilone e vento e tutto intorno
lo scomparir di genti e giorni assurdi.
 
Riportami dove tu sai per quei viali
dove diversi e eguali camminammo
io l’aquilone con te il vento dentro.
 
 
 
Marco Vasselli
 

© Tutti i diritti sono riservati

 

Lascia un commento

Fabrizio De Andrè – Girotondo


 
"La guerra è dappertutto
marcondirondero
la terra è tutta un lutto
chi ci salverà …"
 
 
 
Se verrà la guerra - Photo by Marco V. Editing by Laura M.
 
 
 
 
 Omaggio a Fabrizùio De Andrè
 
Foto di Marco Vasselli
editing di Laura M.
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 

Lascia un commento

Viaggia la notte


 
Viaggia la notte viaggia
tra quello che sono stato fino ad ora
e quello che dovrà essere domani.
 
Uscito come dal guscio della malinconia,
riprendo la strada
con il cuor leggero
come sorriso dentro ripartire,
da zero
dove le stelle sembravano smentire
ho viaggiato il dolore
l’ho combattuto soccombendo
dietro le false risa di idioti.
 
La luna è là
e oltre la luna il nulla
e ciò che sò
che il nulla mi è bastato
a aver capito quel che io smarrito,
ritroverò
nelle pieghe ora gaie del tempo
per il tempo che deve arrivare.
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

Lascia un commento

Notturna


 
Notturna
come che nel domani c’è il sorriso
come di pioggia intriso
ogni lacrima scivolata in viso
d’ogni qualunque uomo che ho incontrato
o donna, amico o amica o chissaccosa.
 
Notturna
è una frase che mi viaggia dentro
che porta a scrivere
come lo sto facendo
lontano dalla logica
che se non mostro non vendo.
 
Non si vende l’arte
non la mia
la condivido con un chicchessia
che le emozioni prova come le mie le stesse
e non lo faccio a fine d’interesse
non batte cassa questa penna nera
questa tastiera vaga
tra ieri e oggi
come nel limbo delle vane attese,
di strade fatte da continuare
con quelli che come me c’è la passione.
 
Ma la passione è piacere
è sofferenza la passione
è un tram tram d’emozioni
è la risata dei bar del mio quartiere
la sciapa voglia a volte di imbrattare
con quello che mi passa dentro al cuore.
 
Notturna e calma,
dove la mente spegne l’odio e amore
solo emozione pura
senza rumore o paura
senza artifici
solo animo
solo scritto
solo in me stesso che ti porta altrove.
 
Dove non so,
se lo sapessi forse,
non resterei a scrivere di borse
dove ho riposto sogni, e risa,
speranze e essenze
di me di voi
di fragili esistenze
che ad ogni modo porto sempre in me.
 
Marco vasselli
© Tutti i diritti sono riservati
 

2 commenti

Talvolta


 
Talvolta credo
che tre anni spesi bene
sian meglio di tre minuti di aria fritta.
 
Talvolta
penso al passato con nostalgia
con rabbia forse
ma infondo penso che va bene uguale.
 
Sorrido vivo,scrivo
e sogno e mangio e dormo e faccio il resto.
 
Talvota credo
che chi c’e’ adesso
alcuni per lo meno
non han nemmeno l’unghia del dito mignolo
di chi c’era quì prima.
 
Forse perchè come si dice a volte
le cose vecchie sono le migliori,
ma mi va bene così
va bene uguale.
 
Puoi vedermi sorridere
o vivere e scrivere
o piangere sulla bolletta da pagare,
ma che ne sa la gente
gente a cui dai un grammo di confidenza
e ti ritrovi con un chilo di paranoie.
 
E prima il riso veniva dal cuore
adesso
che la vita ha indurito il mio
diffido da chi ti dice dopo un’ora
ti voglio bene e t’amo
che dice di conoscerti
ma infondo
gli ho fatto solo quello da consolare
da consigliare
il ripiego dei pomeriggi.
 
Io sono un uomo
so quello che valgo
carattere spigoloso e motivato
che tempo fa imparai
che ci sta sempre
una ragione per ogni cosa.
 
Talvolta
quando finisce sera e viene notte
rimango sveglio
al lume del mio cuore
che ancora batte per un tutto e un niente
e scivola
come inchiostro di penna nera
su tutta l’ignoranza della gente
 
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 

Lascia un commento

Libero sfogo


 
Questo intervento, neppure troppo impegnativo per me, nasce dall’esigenza non tanto mia, ma di un certo tipo di lettori di scrivere cose fuoriluogo nei commenti, così qualora avessero voglia di farlo potranno sempre mettere questa pagina nei preferiti e scriverne quì. Lasciando alla poesia fare il ruolo della poesia, alla musica della musica ed alla fotografia quello della fotografia. Prendete nota allora, fatelo se mi volete bene perchè sono stufo di alterarmi per questo.
 
Cordiali saluti
 
 
 
Marco Vasselli

Lascia un commento

Come a spiccare voli di aironi


 
Anni volati via
come a spiccare il volo d’aironi,
noi non avemmo fretta ne tantomento padroni.
 
Tra una risata,
un " a domani "
e quel sorriso d’occhi che acora porto
come parte preziosa nascosta in cuore,
che a volte torna,
come sottile dolore
ma ancor mi sprona
a intestardirmi
su quello che in questo mondo non funziona
e che lo devo a te ad ogni modo
comunque sia il finale,
scopri che non c’e’ mai.
 
Ricordi come di zaini da portare
perchè il passato non lo si può azzittire
ma che era bello
il viaggio condiviso
altro che sì
ed ora
quel sorriso
ricordo di quel bel tempo che non è
che ad ogni modo terrò quì
dentro me
 
 
Marco Vasselli a Laura M.
 

© Tutti i diritti sono riservati

 

 

7 commenti

Stupida è la poesia


 
Stupida è la poesia
quando dice che il sogno più bello
è quello che non abbiamo fatto
perchè forse non lo faremo mai
così ci rode.
 
Stupida è la poesia
quando dice
che il viaggio più bello
è quello nel posto dove non siamo ancora stati
perchè forse non ci andremo mai
così ci rode
 
Stupida è la poesia
se dice che l’amor più bello
è quello che nopn abbiamo ancor provato
e se non lo proveremo mai ?
o se ce lo siamo lasciato dietro ?
ci roderebbe ancora
e ancora
e ancora,
vale per me come per tutti quanti,
ma il mio vantaggio
è di parlarne
proprio e anche grazie
a questa strana arte
chiamata poesia
stupida per com’è
trasfora il nulla
in viali di parole
dove trovare altrove
il viaggio nel posto dove mai saremo
il sogno che mai sognammo
e
sopra un foglio di mezzo grammo
io vivo !!
 
 
Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

9 commenti