Articoli con tag Poesie scritte dagli amici

Notturni bagliori


 
Canterò nel vento

ti giungeranno sussurrate

le mie parole

sull’onda d’un respiro

lieve come brezza d’Aprile

Ti cullerà leggero

il mio canto

come la timida marea

nell’ora del tramonto

Si poserà su di te

la suadente melodia

come una coperta sul cuore

per scaldare il silenzio

Ti accarezzeranno

le premurose note

sulle gote tue pallide

di notturni bagliori

 
 
 
 
Poesia scritta da
Anna TF
Tutti i diritti sono riservati
 
 

 

 

9 commenti

Più su …


 
M’innalzo oltre le stelle,
e mi accendo
in un’eterna vibrazione
e brucio
di tutte le febbri,e poi,
spossata,
da un fiacco dubbio
che tutto involge,
mi sporgo dai giorni miei,
dai sibili del buio
e dallo schianto di un tuono
che di piu’ s’appresta,rotolando
 
 
Poesia scritta da Ana TF
Tutti i diritti sono riservati

 

 

impetuoso,davanti al temporale.

1 Commento

Sei nell’anima mia


 
Varcando l’uscio tremolante
di un’altra fioca notte che avanza.
Con il battito del cuore
che ancora cattura il respiro.
Mi abbandono in ali di falena
dentro un dolce sospiro di conchiglia.
Attorcigliata dal sottile tocco
di morbidi fili d’erba sulle guance.
Mentre un impalpabile granello di sabbia
mi stria la pelle e ne accarezza la scia.
Un tiepido sussurro di vento
accompagna i miei sogni di stella.
E chiudo gli occhi piano, sei nell’Anima mia.
 
 
Poesia scritta da
Ana TF
Tutti i diritti sono riservati

 

 

1 Commento

Parvenza di tigre


 
flessuoso
si muove
come in passi di danza
si stira
sa d’armonia
il suo ronfare

si pavoneggia
come femmina umana
davanti allo specchio
accosto il mio capo
e vi strofina
la sua testolina

ha occhi di giada
ed il pelo screziato
color delle nuvole
d’un dì corrucciato

ora si muove
ed ha parvenza di tigre
ma nel suo passo
tutto è armonia
eleganza e gentile

è il mio amico
ed ora pretende
un pò d’attenzione
fa miagolio, fintanto
che ottiene ragione.

 

Poesia scritta da Ana TF

Tutti i diritti sono riservati

2 commenti

Caffè


 
Conta poco
il caffè che mi fai quando vengo

a trovarti.



Conta il dire e il non dire,
il diniego dagli occhi smentito,

sguardi e mani sfiorate…


Basta niente,
un rumore, qualcuno che bussa

e l’incanto svanisce…


Si ritraggon le mani

la seggiola è scomoda
è amaro il caffè

 
 
Poesia scritta da Ana TF
 
Tutti i diritti sono riservati
 

 

 

2 commenti

Tepore


 
Risvegliarmi al tepore
di quei raggi di quel sole
a ridarmi vita quieta
nell’incanto di una sera.

Vorrei rincorrere nel vento
pensieri che si fan farfalle,
leggere a perder tempo,
indugiando sulle mie spalle,

…e ridere

di chi si finge triste
in questa vita scarna,
l’autunno ride mesto
per chi ancor s’affanna.

 
Poesia scritta da
 Ana TF
Tutti i diritti sono riservati
 

 

 

1 Commento

La forma della felicità


 
 
 

Se la felicità avesse una forma, cosa sembrerebbe?

Penso che potrebbe somigliare ad un oggetto di vetro.

Normalmente non fai caso al vetro, anche se è sempre lì.

Ma se cambi anche solo leggermente il tuo punto di vista,

inizierà a scintillare riflettendo la luce.

Dubito che qualsiasi altro oggetto possa manifestare

la sua presenza in maniera tanto eloquente.

 

Con affetto,

Amore Silenzioso.

Tutti i diritti sono riservati

 

Grazie A.S.

è stata una gradita sorpresa

3 commenti

Cade la dolce notte


 
CADE LA NOTTE PIANO PIANO
 E LA CITTA MI SEMBRA
 COME UN VELO SU UN CORPO NUDO
TUTTO E’DOLCE
E IL VENTO  SUONA COME UNA MELODIA DEL PASSATO
SIAMO LONTANI
MA I PENSIERI SI AVVICCINANO
CON I BATTITI CHE FA IL CUORE
OGNI TANTO MENTRE SENTE
QUESTA DOLCE MALINCONIA
MA SIAMO FELICI PERCHE CI GUARDANO
 LE STELLE CHE BRILLANO COME I PRIMI RAGGI DI SOLE ,,,
 
 
POESIA SCRITTA DA MARIA " SOLE "
TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI
 
 

 

 

4 commenti

L’unico amico che ho


 

L’unico amico che ho..

potrebbe fare anche il mendicante,

fa lo stesso.So

che l’unico amico che ho

è la persona cui voglio un bene dell’anima

e che tenta di studiarmi

per capire chi sono.

Ecco perché unico.So

che l’unico amico che ho

è la parte di me

andata persa col tempo

ma mai sotterrata completamente.L’unico amico che ho

è già parte di me

non della mia vita

ma di me.
L’unico amico che ho

sei te.

E di meglio non potrei chiedere.

 Nemmeno..

 al mio migliore amico.

 

 

 

 

Poesia che  Ðιک.

 mi ha dedicato nel giorno in cui

il blog " La poesia porta lontano "

compie 3 anni e mezzo.

 

 

Grazie Ðιک.tratta

 

Tutti i diritti sono riservati

 

________________

 

 

Grazie di vero cuore a lei,

come a tutti coloro che finora hanno fatto parte

di questa mia lunga avventura nel web

e solo, e veramente pochi

della mia vita.

 

Marco Vasselli

 

 
 

10 commenti

Credo # 2


Credo nella sincerità
di persone che ti sono vicine
 anche scrivendopoesie,
 scrivendoti la loro amicizia per te
con parole dettate dallaprofondità della loro anima,
 le riconoscerai perchè leggendole
sentirai un brivido su di te…
saprai che tutto ciò che è scritto è sentito,
sincero
e vivrà per sempre dentro te,
 grazie x le emozioni vere e non scontate
che sai dare, Lorenza.
 
 
Poesia scritta da Lorenza D.
Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Credo # 1


 
IO CREDO AL BENE
 ANCHE SE SO’ CHE ESISTE IL MALE
CREDO NEL VERO AMORE
ANCHE SE SO CHE ESISTE ANCHE IL FALSO
CREDO NELL’ AMICIZIA
 ANCHE SE SO CHE ESISTE ANCHE IL CONTRARIO
CREDO NELLA VITA
 ANCHE SE SO CHE UN GIORNO
 MORIRO’
CREDO PERCHE’
" CREDO "
 SIGNIFICA FIDUCIA
 E SENZA LEI NON ESISTE NULLA
 
 
 
Poesia scritta da Maria
Tutti i diritti sono riservati

 

 

7 commenti

InÐιک.cutibile


 
Si dice in giro, PARE.. Che è facile scrivere di mancanze e affetti.
E che ci sia di meglio in giro da leggere, PARE..
Ed è vero… Per chi inventa senza provare sul serio è facile davvero!!
Sarà che mi attirano sempre le situazioni complicate,
sarà che le cose si scrivono con lo stomaco,
(non certo con l’idea di cercare approvazione e baci)
Ma a me..
me ne puo’ fregar di meno.
Scrivo ciò che sono.
 
 
Testo scritto da
Ðιک.
che condivido pienamente
 
 

 

 

 


 

1 Commento

Ninna nanna


 
Dormi avvolto
da sogni di miele,
da girotondi d’infanzia,
ridenti, ignari.
Dormi abbracciato
da edera tenace,
che t’avvinghia il cuore,
possedendolo.
Dormi curioso
in travestimenti celato,
in giochi di ruolo,
tra trame di films.
Dormi sereno:
a vegliarti ci sono io.
 
 
Poesia scritta da
Francesca G.
Tutti i diritti sono riservati

 

 

5 commenti

XXX


 

Una notte stellata..

un soffio di vento.

 

 Brillano nel cielo due stelle ..

 

per dare vita

ai tuoi splendidi occhi..

 

 

 

 

Ðιک.

          ✗✗✗

 

 

Tutti i diritti sono riservati

 

 

 

9 commenti

Shock


 
Il dolore passa dalla testa,scende al collo per poi arrivare giù al corpo. 
La febbre sale.. trentasette, trettasette e mezzo e arriva al trentotto.
prevedo che sarà una notte di lunghi incubi neri.

 

Poesia scritta da

Martina C.

Tutti i diritti sono riservati

7 commenti

Ho incontrato te


 
io cammino e seguo i raggi di sole che mi accompagnano,
 a volte incontro un amico malinconico a volte un amico sorridente,
 a volte sono distratta per soffermarmi ma spesso guardo con gli occhi del cuore,
 e in questo viaggio ho incontrato te,
un abbraccio sincero da Nenè
 
 
 
 
Poesia scritta da
 
Nenè Bad Girl
 
dedicata a
 
Marco Vasselli
 
Tutti i diritti sono riservati
 
 
 

1 Commento

Children Learn What They Live


 
if a child lives with critism
she learns to condemn
if a child lives with hostility
he learns to fight
if a child lives with ridicule
she learns to be shy
if a child lives with shame
he learns to feel guilt
if a child lives with tolerance
she learns to be patient
if a child ives with encouragement
he learns confidence
if a child lives with praise
she learns to appreciate
if a child lives with fairness
he learns justice
if a child lives with security
she learns to have faith
if a child lives with approval
he learns to like himself
if a child lives with acceptance and friendship
he or she, learns to find love in the world.
 
 
 
_________________________________________________________
 
 
 

Se un bambino vive con critism
impara a condannare
Se un bambino vive con l’ostilità
impara a combattere
Se un bambino vive con il ridicolo
si impara ad essere timido
Se un bambino vive con la vergogna
impara a sentirsi in colpa
Se un bambino vive con la tolleranza
si impara ad essere paziente
se un bambino con l’incoraggiamento Ives
impara la fiducia
Se un bambino vive con la lode
impara ad apprezzare
Se un bambino vive con equità
impara la giustizia
Se un bambino vive con la sicurezza
si impara ad avere fede
Se un bambino vive con l’approvazione
impara a come lui
Se un bambino vive con l’accettazione e l’amicizia
lui o lei, impara a trovare l’amore nel mondo. 
 
 

__________________
 
 
 
 Poem writen by
 
Kharon Gillian Rossi
 
Traslated by
 
Marco Vasselli
 
All Rights Reserved

1 Commento

Vecchi discorsi


 
Vito said:
"Se pensi al futuro ti rendi conto che viviamo giorno dopo giorno nell’incertezza di riuscire a raggiungere ciò che ci siamo prefissati, che i sogni sono praticamente irraggiungibili, che ci illudiamo miseramente di avere un qualcosa che in realtà va aldilà delle nostre possibilità…
Siamo noi a chiedere troppo o è questa vita a prenderci in giro mettendoci davanti a mille e più cose ma lasciandole dietro un vetro sopra cui compare un cartello con scritto: guardare ma non toccare?"
 
 
Ale said:
"Bravo, ora trovami un modo per non pensare al futuro… tutti sognano…"
 
 
 
 
Racconto scritto da
 
 
Tutti i diritti sono riservati
 
 

1 Commento

Dedicata a Marco Vasselli


.. Questa sera

Seduta sul mio gradino

Osservo il paradiso.

Resto in questo posto

derelitta a me,

cercando silenzio.

Tra le stanze vuote dell’anima,

Finalmente Sola,

viaggio fuori dal mondo

cercandomi..

 

Ðιک.

 

 

Perché sai comprendere

 

 

 

 

 

 

Poesia scritta da

Ðιک.

e dedicata a

Marco Vasselli

 

Tutti i diritti sono riservati

 

5 commenti

Lama di Luna


 
Cala la notte come un sipario.
 Timide stelle appaiono a guidare i passi…
E la luna,
solitario lume,
a illuminar reconditi pensieri,
 dubbi e domande che attendono risposte.
 
 
 
Poesia scritta da Luna
Tutti i diritti sono riservati
 
 
 
 
 
 

6 commenti

Al di là della Luna # 2


 
eppure al di qua della Luna
non c’è gelo, non c’è assenza

c’eri tu che scaldavi i giorni miei
che davi un perchè, che davi un motivo
che davi una ragione per ammirare quella luna
quello spazio oltre al quale non c’è niente
e nello stesso tempo c’è l’universo
l’universo infinito e sconosciuto

adesso sei li, infinitamente distante,
infinitmente vicino a guardarmi e a proteggermi
e ad amarmi… nonostante tutto…
nonostante la morte… nonostante io sono ancora qui…
… e tu no.
 
 
 
Poesia scritta
da Francesco E.
Tutti i diritti sono riservati
 

1 Commento

Brainstorming


 

 
L’altra sera parlando con Matte dei miei problemi a scrivere il libro mi ha suggerito di fare Brainstorming….
Ovviamente non sapevo cosa fosse, così mi sono fatta spiegare e da quel che mi ha detto consiste in pratica di scrivere a getto qualunque cosa mi venga in mente, senza dover seguire alcun filo conduttore, in pratica buttare giù tutte le idee che ho sul libro e poi in un secondo tempo sistemare riempiendo i vuoti.
Oggi vado a leggere cosa dice internet del brainstorming per vedere se c’è qualche altro consiglio buono e ho trovato questo:
 

"provate a scrivere un testo in totale libertà, senza preoccuparvi della grammatica o della punteggiatura. Lasciate che i vostri pensieri prendano forma sulla carta senza alcun tipo di costrizione.
Se non vi viene in mente nulla da scrivere, scrivete che non vi viene in mente nulla!
Prima di iniziare, fissate un limite temporale (ad esempio, 15 minuti) o fisico (riempire un’intera pagina di quaderno) e andate avanti anche se non state scrivendo, secondo voi, niente di particolarmente significativo.
Provate anche la versione con gli occhi chiusi o, se utilizzate un computer, con il monitor spento. Aumenterà il libero flusso dei pensieri.
Utilizzate poi il testo che avete preparato per trovare nuovi spunti per risolvere il vostro problema."

Ora mi dovete spiegare come spengo il monitor sul portatile!!!!

ç_ç

 

Racconto scritto da

 Alexis Ghidoni

Tutti i diritti sono riservati

 

3 commenti

A story about four people


 

 

A Lil Story…… about 4 people named Everybody, Somebody, Anybody & Nobody.

There was an important job to be done and Everybody was sure that Somebody would do it. Anybody could have done it, but Nobody did it. Somebody got angry about that, because it was Everybody’s job.

Everybody thought Anybody could do it, but Nobody realized that Everybody wouldn’t do it. It ended up that Everybody blamed Somebody when Nobody did what Anybody could have done!!!!!

 

 

 

 

 

Story and Paint

 

are created by

 

Kharon Gillian Rossi

 

Painter, poetry, dancer and actress

 

All Rights are reserved

 

 

Tank you, lil point of colour in my life  ^^

 

 

 

3 commenti

Troppo presi


 

 "TUTTI SON TROPPO PRESI

 MARCO. SEMPRE.
TUTTI HAN LA FRENESIA DI FARE E DISFARE

 PER ARRIVARE A DOVE.. POI ?
INCURANTI DELL’ATTIMO CHE SCIVOLA

 E NON TORNA.. SENZA VIVERLO.
SI.
ADESSO RESTA AL MARGINE DEL TUO GIORNO..

CHE TI RIFLETTE.
PER I NUOVI GIORNI .. C’E’TEMPO."

 

 

 

 

Pensiero di

 

Ðιک.

Tutti i diritti sono riservati

 

 

3 commenti

Per Marco Vasselli


 

Tu hai fatto molto di più.

E neanche lo sai.

Indecifrabile, Impenetrabile, anomala,

talvolta volgare o malinconica.

Raccatto sempre quel che arriva.

Anche se spesso questo non mi appartiene.

Tu hai raschiato la corteccia e senza neanche troppa fatica

sei arrivato a me

col tuo.. Semplice donna pazzerella..

e questo perché hai un animo puro e delicato.

Tu..

 che mi hai arricchito ampliando i miei pensieri.

Grazie Marco.

Non esiste cosa più bella che potessi avere in dono.

 

 

 Poesia scritta da

Ðιک.

 

Dedicata a Marco Vasselli

Tutti i diritti sono riservati

 

 

 

3 commenti

Animo inquieto


 
Ormai sei l’animo inquieto
 notturno numero uno.
e non mandi messaggi alle tenebre..
ti riponde puntualmente il sole
con una nuova alba..
ed i vecchi amici
e sogni ancora al fianco
 
 
Poesia scritta per Marco Vasselli 
da JackMax
Tutti i diritti sono riservati
 

3 commenti

Distratta


 
Hai saputo ascoltarmi,
hai saputo comprendere il mio dolore,
hai saputo condividere i tuoi con me,
ma quello che più conta
è che distrattamente
ho riscoperto in me
quella parte che sembrava sopita
ridere fino a scoppiare
scrivere e sognare.
 
Mi hai raccolto che ero uno straccio
te che sei piombata nella mia vita
come pioggia ristoratrice
in questa afa estiva
dove d’Estate nulla mi sembrava.
 
Poetessa come me
un pò per gioco
un pò per passatempo,
un pò perchè
se questa vita è un lampo
che prende ti accarezza
poi ti butta,
tu stavi li,
mi hai raccolto
hai provato alenire
i dolori della mia anima.
 
Certo è
che le ferite non si rimarginano,
certo è che gli affetti non ritornano,
ma se dovessi dire grazie a qualcuno ora
saresti te
distratta
che scivoli tra le pagine dei miei versi
come lo scorrere
di tutto quello che ci siamo persi.
 
Dammi la mano ancora
non voglio perdermi di nuovo,
quel che di nuovo c’è
è che distratta
mi porti nel tuo mondo
mi colori
quando colore non cen’era più.
 
Semplicemente grazie
semplice donna un poco pazzerella
per tutte quelle volte che ci sei
e perchè infondo quell’alba è già vicina
e resterai con me
potrai vederla !!
 
 
 
 
Marco Vasselli per

 

Ðιک

Tutti i diritti sono riservati
 
 
 

6 commenti

Lei dagli occhi meravigliosi


 

Non so se è ancora notte.

Inseguo per casa un pezzo di carta,

ho l’ambizione di riversarci

questi concetti immateriali

che volteggiano nella mente,

e frantumare così l’uggia.

 

Tutti i sensi son presenti adesso,

ma è il battito che manca.

Quello poltrisce ancora.

 

Sonnecchia da quel giorno che partisti

togliendomi la luce senza neanche salutare.

Forse per svegliarlo

occorre il sole col suo calore.

E allora cerco Lei.. che ancora riposa

come quel battito,

nella sua stanza allegra.

Lei .. dal sorriso incantato

e gli occhi meravigliosi.

 

 

 

Ðιک

 

 

 

 

Poesia scritta da

Ðιکtratta _

Tutti i diritti sono riservati

5 commenti

Il muro


Siamo tutti accalcati sotto un alto muro
le pareti sono fragili e c’è chi tenta di scavalcare
i più maldestri provano perfino a sfondare
si affaticano,affannnano,sudano
e restano qui.
una sola porta,stretta,è in piedi da sola
mi avvicino senza fretta,spingo
e rido.
Io voglio camminare lontano.
Poesia scritta da
Valeria Mavilio
  Tutti i diritti sono riservati

 

 

3 commenti

Da Alexis


 
Sei diventata muta?
Ti sbagli.. sto urlando .. ma nessuno sente..
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Pensiero di
Tutti i diritti sono riservati

1 Commento

Piccolo orto


 
 
 
..Ogni giorno combatti per il tuo piccolo orto..
per il tuo pezzo di terra..
..ogni giorno una guerra..
come un ortaggio dentro una serra..
..ostaggio solo di madre terra..
siamo semi..
sbocciati e poi fioriti..
 spesso proibiti frutti..
scemi..
dai sogni indistrutti..
o preda dei flutti..
trà distese d’erbavoglio..
ambire un quadrifoglio..
vittima di cieco orgoglio..
 
spargo pensieri come sementi..
li difendo con spada tra i denti..
 
il mio orto va da questa spiaggia a quello scoglio..
 
mieterò prima o poi..
le soddisfazioni che voglio..
 
 
 
 
Poesia scritta da
 

 
Tutti i diritti sono riservati

 

5 commenti

D’istante


 
 
 
…e li vorrei tutti a me attorno..
a brindare da antipasto a contorno..
presentarsi gli un l’altri..come dopo un ritorno..
gli amici di una vita..
tutti assieme quel giorno..
in un delirio onirico fatto di tavoli..
i volti di una vita per discepoli..
senza distinguere angeli da diavoli..
facoltosi e miserabili..
alzando mille calici..
come fossero tentacoli ..
 
e dire grazie alla vita..
 
sciogliere quei nodi che abbiamo tra le dita..
dimenticar di colpe e peccati..
perchè quantunque i conti son belli e saldati..
ricomporre assieme quei ricordi sbiaditi..
assolvendo i giuda che ci han traditi..
e l’infamia dei rinnegati..
non rancore ne pena..
nè delirio da ultima cena..
solo un falò dei tempi andati..
raduno di antichi soldati..
alleati o nemici dei quotidiani andati..
diversi ma unici..
ancora di fronte..
mentre riavvicino il distante..
che il vero amico lo sò..
 
è  di un istante..
 
 
 
Poesia scritta da
Tutti i diritti sono riservati
 

3 commenti

Monsieur :”Fa uso di droghe ?” , Madame :”Chi, io ? NO”


 

La stanza si muove,

si stringe e si allarga al ritmo di Kefran.

Pensieri tristi si avvolgono tra loro,

cercando una via di fuga.

 

 

La stanza è buia.

Silenzio. La musica è finita.

I pensieri smettono di avvolgersi,

forse stanchi anche loro di essere lì.

 

 

Adesso ho solo voglia di dormire.

Buonanotte.

 

 

 

Poesia scritta da

Martina C.

Tutti i diritti sono riservati

 

 

 

 

 

1 Commento

Osservavo la vita come la osserva un cieco


 

Penso al passato…

i ricordi si rincorrono nella mia testa.

 

Faccio un paio di tiri,

è come se non avessi più la gola..

 

Quando ero piccola giocavo con delle biglie..

"Chissà dove sono finite..

Credo che siano sparite con l’infanzia…"

 

 

 

 

Poesia scritta da

 Martina C.

Tutti i diritti sono riservati

12 commenti

Nel periodo nero c’è un bel colore


 

Guardo quella foto. Di te e di me.

"Eravamo insieme, tutto il resto del mondo l’ho scordato".

 

felice.

Quella felicità che cerchi e non riesci a trovare facilmente,

o forse i miei occhi guardavano ma non vedevano.

 

Cercavo persone, cercavo emozioni.

Ma quella persona che dà emozioni sei tu.

 

 

 

Poesia scritta da

Martina C.

Tutti i diritti sono riservati

 

 

 

 

 

 

 

 

1 Commento

Anima nuda


 
A piedi scalzi
varco il tempio della mia anima…
 
Nuda davanti a me
l’osservo, e
 con stupore ammiro la sua bellezza!
 
Poesia scritta da Luna
Tutti i diritti sono riservati

3 commenti

Temporale estivo


 
L’Estate è quasi finita
scoppierà un temporale estivo
sbucherà dalle nuvole un arcobaleno
e il sole nella tua vita che con i suoi caldi raggi
ti abbraccerà nel tempore di una nuova stagione-.-
 
 
 
Poesia scritta da
 
 Rosa Andronaco
 
e dedicata a Marco Vasselli 
 
Tutti i diritti sono riservati
 

9 commenti

Unico angelo


 
Tornerà ogni tanto.
 Se ne starà dietro i vetri della sua finestra
 per vedere se sta bene,
 se sogna ancora o piange…
Nessuno l’ha mai vista piangere,
nemmeno lui quando le stava accanto!
 Ha smesso di sognare,
 non crede più negli angeli!
per ognuno di noi ce n’è soltanto uno e
 quando lo si perde
 non se ne trova un altro!
 
 
 
Poesia scritta da Luna
Tutti i diritti sono risevati
 

1 Commento

Sali e scendi


 
Sali e scendi le scale
 ma sai che sempre
 ci sarà un pensiero
 che ti starà accanto…
non importa se lontano nel tempo,
non importa se rimane trà i sogni
…è con te…
e a volte ti sorregge
 e ti dona più forza
 o più tristezza….
ma la vita che sarebbe
senza il suo respiro
 che aleggia sul tuo divenire.
 
 
Poesia scritta da Cinzia P.
Tutti i diritti sono riservati
 
 

1 Commento

Just to see u smile


 

I have a friend called Marco
On a journey – he did embarko
he set off to the moon
said- " I’ll see you all soon “

I’ll be back in a while
just to see u smile
but for now i’m an explorer
out in the great aurora
put the kettle on for
me..

 

Poem writen by Kharon Gillian Rossi for me

She was return to see me smile

3 commenti

What’s turnig in my mind ? – Racconto di Alexis Ghidoni


 
 
Apro la porta ed esco, sono le sei di mattina e il sole non è ancora sorto e fa un freddo cane.
Ho fatto, pochi minuti prima, una telefonata che avrei dovuto fare da un anno… è durata meno di un minuto e ora sono qui fuori da casa mia che aspetto, aspetto congelandomi in questo finto inizio di primavera, intorno a me non si muove nulla se non il cane della vicina che mi guarda (occhi neri e malinconici).
Da lontano vedo arrivare una macchina e per un momento ho l’ansia, la voglia quasi folle di tornarmene in casa scappando il più veloce possibile, ma alla fine resto ferma, forse è il freddo a fermarmi o forse è altro.
La macchina non è più quella di una volta, il vecchio pandino rosso è diventato un pandino moderno rosso, rimango perplessa per un attimo pensando a quanto una persona possa affezionarsi a cose banali come una macchina.
La portiera si apre e lui esce, un cenno della testa, non è cambiato di una virgola e spero che nemmeno io ai suoi occhi sia cambiata ma so che sto illudendomi, lo specchio non mente; mi fa segno di entrare in macchina e dopo poco l’aria calda mi investe, mi mancano le parole e non so nemmeno lontanamente da dove iniziare.
-Io..
-Senti Ale, lascia stare…
All’improvviso ho paura, paura che sia troppo tardi, paura che ancora per una volta il mondo non mi abbia aspettato, paura di aver perso, paura di aver tentato e fallito, un miscuglio di paure che per me sono troppe, non ho la forza per reagire a piccoli problemi figuriamoci una cosa del genere, così prendo e faccio per scendere… e lì mi ferma, investendomi di parole che sono troppe per ricordarmele tutte nel dettaglio, ma il concetto è uno: sono una testa di cazzo, conosce tutti i miei difetti meglio delle sue tasche, è incazzato nero con me e spera ardentemente che mi innestino un nuovo cervello perchè è stato male per colpa mia, è stato da cani perchè sapeva perfettamente come stavo e ancora adesso è stupito che ho trovato la faccia tosta di telefonargli (all’alba per giunta).
Io resta zitta, che cavolo avrei potuto dire? scusa? scusa ma stavo male? mi picchierei da sola per una risposta del genere.
Lui scuote la testa e poi accende la radio, prende le cartine e fuma, io per tutto il tempo guardo fuori dalla macchina, mi sento come una condannata di fronte alla giuria: colpevole.
 
"I say fuck you, you will never know, what is turning in my mind fuck you, so you better watch out."
 
Per i venti minuti successivi mi racconta un anno della sua vita:  ha un nuovo lavoro fisso, ha cambiato l’auto perchè l’altra aveva tirato le cuoia, sta con un nuovo ragazzo da circa 3 mesi e dice che si trova abbastanza bene, hanno avuto dei problemi col datore di lavoro del suo ragazzo che a quanto pare non ama gli omosessuali ma pare che la cosa si stia sistemando.
Poi guarda l’orologio e mi chiede se voglio stare zitta per un altro po’.
Io gli ho chiesto se era sicuro di voler sentire i miei problemi perchè avrebbero potuto avere il suono di scuse e giustificazioni e non mi andava che li prendesse in quel modo.
La risposta è stata:
-Le "scuse" come intendi tu sono balle, sono cose dette per coprirne altre, sono, la maggior parte delle volte, piccoli problemi ingigantiti per nascondercisi dietro..
Ma se tu mi apri il cuore e mi parli dei pesi che ti porti dietro questi non potranno mai essere scuse..
Ale.. ma come cazzo stai?-
 
"E Intanto aspetti il colpo di scena quell’occasione unica che ti sistema ogni problema"
 
Ho chiuso la porta dietro di me, mi ci sono appoggiata contro e ho ripensato alle altre poche cose dette, non so come andrà, non ho la più pallida idea se sia l’inizio della risalita o un altro sparo a vuoto, però l’ho fatto.
 
 
 
 
 
 
 
Racconto scritto da Alexis Ghidoni
Tutti i diritti sono riservati
 
 
 

1 Commento

I learned to undestand – ( Ho imparato a capire )


I learned that there is always a reason for everything,
beautiful things that you can not make them happen by force,
beautiful things happen when you the least points.
I learned that to some extent we are important to all of those around us
and that even those who do not say you can volerti well,
you see a gesture.
I learned that friendship is not seen by the time you attend or you feel,
but the quality of it.
I do not think I have learned enough from life,
but what I know is that it is a journey by train with one ticket.
Well,
I learned to try to make a little better 
my trip and who is around me.
 
What good would the world be if everyone in their little did!
 
 
Marco Vasselli
To Laura M.
the person who taught me this
 
 
_________________________________________________
 
 
 
Ho imparato che c’è sempre un motivo per ogni cosa,
che le cose belle non puoi farle accadere per forza,
le cose belle avvengono quando meno te lo aspetti.
ho imparato che in una qualche misura siamo importanti per ognuno di coloro che ci circondano
e che anche chi non te lo dice può volerti bene,
lo si vede da un gesto.
Ho imparato che l’amicizia non si vede dal tempo in cui ci si frequenta o ci si sente,
bensì dalla qualità di esso.
Credo di non aver imparato abbastanza dalla vita,
ma quello che so è che è un viaggio in treno con un unico biglietto.
Beh,
ho imparato a cercare di rendere un po migliore
il vaggio mio e di chi mi sta attorno.
 
Che bello sarebbe il mondo se ognuno nel suo piccolo lo facesse !!
 
 
Marco Vasselli
a Laura M.
la persona che me lo ha insegnato

 

 

 

1 Commento

L’amor sognato


 
Che nel dì non v’è speranza
 
senza le tue labbra….
 
Che nel mondo non v’è luce
 
senza i tuoi occhi….
 
Che la vita nulla è
 
….da te lontano!
 
 
 
Poesia scritta da Emiliano Montani
Tutti i diritti sono riservati

10 commenti

A windy day – Part two


 
i’m happy to say……
you didn’t blow away….
Our friendship is here to stay!

Kharon Gillian Rossi

1 Commento

Se ben ricordi …


 
Se ben ricordi…
ricordi bene.
I ricordi assalgono l’anima
i ricordi sono parte dell’anima
i ricordi riempiono il cuore in quelle sere buie, anche se illuminate dai lampioni della strada.
Ricordi di strada?
Sì!
Sicuramente ricordi per la strada che un uomo ha percorso.
Tanta strada…
… a volte in salita e con mille bagagli pesanti…
… a volte in discesa e con le ali ai piedi…
Tutto nel ricordo di sguardi, parole, frasi, sorrisi, lacrime, saluti…
… tutto per sempre…
… in Armonia
 
 
Poesia scritta da Armonia
Tutti i diritti sono riservati

5 commenti

Strade


 
Amici. Strade che s’incrociano.
A volte parallele, per chilometri…
Poi si allontanano.
Ognuno la sua strada.
Altri chilometri, tanti…
Le vite cambiano, a volte anche i cuori:
 e son dolori!
Ma se non cambiano,
 allora finiranno un giorno per ritrovarsi,
 e ripercorrere insieme a raccontarsi,
 quell’ultima salita prima del traguardo!
 
 
Poesia scritta da Luna
Tutti i diritti sono riservati
 

8 commenti

Nube


 
Nube che il sole ascondi,
perché non migri altrove?
Lascia ch’esso m’inondi di gioia il cor che duole:
 non vedi che già piove?
 
 
Poesia scritta da Luna
Tutti i diritti sono riservati
 

1 Commento

Pioggia – Racconto di Valeria M.


 
" senti che fuori piove  / senti che bel rumore "               
 
 
La pioggia mi piace perchè si ama.
Le gocce si rincorrono,si affannano,si stancano.
Si raggiungono sempre.
La seconda segue la prima,la sfiora,poi la tocca,infine si tuffa dolcemente dentro di lei.
In silenzio si amano .E non importa se dopo insieme cadono.
Da piccola devono avermi detto che è da matti passeggiare sotto la pioggia.
Devo aver risposto che era una cazzata:io so che è solo il tremito di un fremito rumoroso,quella senzazione che chiamiamo freddo.
 
-Se dimentico l’ombrello poi come faccio ?
-Aspetti il nonno sotto un portone!
– E se non arriva e mi scoccio?
-Corri e ti inzuppi sotto la pioggia,cosi l’ombrello non te lo scordi più!
 
Credo sia da allora che dimentico sempre l’ombrello,credendo ogni volta di non farlo apposta….
 
Ho imparato di notte ad ascoltare il rumore dell’acqua…
Vorrei camminare per strada adesso, sola con le gocce,e lasciare che lentamente mi bagnino i capelli,i pensieri,i sorrisi.Lasciare che mi accarezzino.
Qualcuno una volta deve aver detto che la pioggia è triste.
Forse quell’uomo vedeva solo il cielo grigio e non sentiva la canzone…
Forse lui non aveva mai incontrato una goccia che gliela facesse ascoltare…
Acqua. E’ una canzone il rumore dell’acqua.
 
Immagina se anche noi fossimo gocce d’acqua …..
 
 
Racconto scritto da Valeria M. detta Vally
Tutti i diritti sono riservati.

5 commenti

Transformations

impressions

Leo Rugens

Che si spenga, per sempre, la semenza degli uomini "coi piedi per terra"

Real&Raw

Meraki

Tourism Guide Australia

Visit Australia - Travel Guide to find tourism destination, get inspiration, discover blog features and get great travel advice for your perfect Australia holiday.

GAME

game, video game, game accessories, game items

Erbe del benessere

La sintonia della natura

Debbie_soncini

Viva la Vida

The Paltry Sum

The paltry sum of a life on the road

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

J. Iobiz

Scrittore. In realtà, sono solo un personaggio di fantasia, ma di quale fantasia non ricordo più

V Ramasamy

A Globetrotter

Sara

Conocete a ti mismo

The New World Order

#Stay Home, Stay Safe😉!

Chateau Cherie

Exposing Bullies and Liberating Targets to Make The World a Safer Place for All

La Porta Argento

L’uomo è ricco se coltiva tenerezza, pietà, sensibilità e cristianità.

Gallery Of Life

Do More Things That Bring You Honest Happiness

Mizu City

A Creative Forum on Cities

The Hermit Poet's Ramblings

Poetry BLOG By Edge of Humanity Magazine

The Novel: UnHoly Pursuit: Devil on my Trail

If you love mythology? You'll love this series. The UnHoly Pursuit Saga and related series. Paranormal romance, demons, saints, angels, Azazael, witches, warlords, fiction, fantasy, antichrist, harassment, devils, hell, spirituality!,

Neutral View Point

Details Do Matter

التصوير وتصميم فديو

اهلا وسهلا بكم في مدونة ابرار العمري

JesusmarketinngBlog

IMPACTING THE WORLD WITH THE WORD.

ALPRIMOSGUARDO

Rivivere, raccontare ed immaginare... la miglior descrizione della fotografia.

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quindicesimo anno ♥    

ZÎZNASE

bilgelik sevgisi...bilgi aşkı

The BC Area

news, travel, food, and more

TheKop Curva CrossOver

All Things Milan & Liverpool

Brother's Campfire

Gather 'round and hear a tale...

NSTM Planet

editorial / Opinión

PIMP MY LINUX™

...sei stato ufficialmente pimpato!

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

SaphilopeS

ne güzel blues ne güzel karanlık

音楽好き仲間

みんなの思い出の音楽

OFF The Record Blog

Introducing new perspectives on film

EQUINOX

The time of change

Sakshi Bawa

Super Girl - I write what I think

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: