Archivio per la categoria Jack MaX : Un uomo, un poeta

The windshield


« The future is not in the rearview mirror,
but in the windshield

Did you know ? »

Massimo Casavecchia © 2014

, , , ,

Lascia un commento

Il parabrezza


« Perchè vedi

il futuro non è nel retrovisore ,
ma nel parabrezza … » .

Massimo Casavecchia 2014

, , , , ,

11 commenti

L’urtima passeggiata a Campo Dè Fiori


L’urtima passeggiata a Campo Dè Fiori

vorebbe falla tra centoottantun’anni ,

saremo io Jack Max e Bruno

e poi Trilussa e Belli e poi Zanazzo .

Liberi spiriti

a camminà ner tempo ,

ritorneremo su stà tera zozza

pè ricordasse Roma , madrepatria .

L’urtima passeggiata a Campo Dè Fiori ,

ce troveremo pure lì colori ,

dè li tramonti ,

i stessi che da sempre ,

fanno trasteverino er centro , er ventre ,

dè la romanità dè ieri e oggi .

Roma sparita ,

Roma ritrovata ,

nun te ne annà ,

o te ne sei già annata ?

Nun senti più cantà Lando Fiorini ,

nè Califano e ne Arvaro Amici ,

nun senti più Venditti o Dè Gregori ,

nè storie dè trattorie dè li cantori ,

che dè sto posto ,

poveri ma belli ,

hanno illustrato er core dei romani .

Adesso tutti poveri , ma tutti ,

e sembra quasi quarche tempo prima ,

ai tempi de la roma papalina ,

tra tasse e ingiurie der governo ladro .

E no, nun è ‘n affresco ,

nun è ‘n quadro ,

ma è come Coca Cola  svaporata ,

sì perde pure er friccico , er sapore ,

se perde la maggia ,

nun sà dè ‘n cazzo .

E’ tutto ‘n magna magna ,

‘ n intrallazzo ,

Massimo e io che se guardamo addietro ,

e famo : ” Aho , fratè , chiama San Pietro ,

che forze se sta mejo ‘n paradiso !! “

Marco Vasselli 

A Massimo Casavecchia ed a Trastevere

2012   ©  Tutti i diritti sono riservati

, , , ,

9 commenti

Incertezza


Vago in un buio d’animo e d’intenti ,

vedo gente arricchirsi di denari ,

perdere i sentimenti .

Credo una via d’uscita ,

ma ancora non la vedo

per me ,

per Massimo,

Antonio , Carlo e Barbara ,

come per mille altri .

Arrancare a fatica ci costa ,

stupidi noi poeti ,

con i buoni intenti nelcuore .

Ma di questa apparente stupidità ,

noi di quel cuore

ancora andiamo fieri .

Marco Vasselli

Agli amici poeti

2012

© Tutti i diritti sono riservati

, , , , , ,

7 commenti

Cieli terzi


” Ahò , ammazza che cielo terzo

secondo me !! “

” Ah, sì ? 

e primo ? “

JackMax

2012

© Tutti i diritti sono riservati

, , ,

3 commenti

L’animo der leone


L’animo der leone

 scorza: noce dè cocco

duro apparentemente

burbero e cor vocione

ma cor core come ‘nà casa .

Tra Roma e la vita nostra

anni dè strofe e rime .

Annaspà ‘n pò ner vòto

ripartire

musica d’arti tempi

Jack sempre pronto ‘n saccoccia ,

Bruno Iron Maiden ar server

microfono ar bar dela radio .

Poeta dè borghi e dè strofe ,

che ‘n pò me ritrovo a rivive ,

leggenno dè cose passate ,

progetti mai annati a bòn fine .

Ma Massimo arendete no ,

già sai che stà vita divora,

‘n minuto sei er mejo der monno ,

e dopo che ariva la notte .

Si piove o si oppure c’è er sole ,

cammino le strade sereno ,

sapenno che esenti da impicci ,

sapenno che poi se vedemo .

E dijelo a DiS e poi a Vento

che a Roma aspettamo er momento

‘ndò liberi come le fronne

ridemo all’Inverno che passa .

E semo ‘nà botta ‘na tacca

e semo armatura e cavallo

poesia quer destriero sognante

amicizia lo scudo che affronta .

La vita è ‘nà guera continua ,

battaje dè piccoli eroi ,

io fiero dè essete amico

fin quanno quer giorno che vòi .

Marco Vasselli

A Massimo ” Jackmax ” Casavecchia

con profonda stima ed amicizia

2012

© Tutti i diritti sono riservati

, , , ,

3 commenti

Un Link # 4


 

http://jackmaxbook.wordpress.com/2011/04/03/inconfessabile-sogno/#wpl-likebox

Lascia un commento

Io e Massimetto


Io e Massimetto
all’angolo der viale
cor quadernetto sopra a ‘n tavolino,
scrivemo ar bar dè questo e de quell’artro
e accompagnati da bira oppure vino
fatalità, stronzate e cose serie,
dell’amicizie
er monno
dè borgate
dove corremmo in epoche diverse.
Belle le storie nostre
prese e perse
dentrò stà Roma che adoramo e c’ama
come ‘nà madre bona che ce chiama
e che c’abbraccia e ce racconta tutto,
er bello er brutto
e dè politicanti,
dè imperatori e papi e dè l’odierno
monno che riportamo su ‘n quaderno.
Che palle Massimè
che palle noi poeti vè ?!
Che scrivi e scrivi
esprimi e t’emozioni
e poi nun vedi che la gente è artrove
tra ‘a De Filppi, Grande Fratello e Amici.
Ma noi
che amici veri semo e ce restamo
amamo crede che quarcuno apprezza
stà poesia ” monnezza “
fatta de nulla, dù frasi cò ‘nà penna
e l’emozioni che come ‘n antenna
trasmette ar core
ma senza radio,
solo coll’emozioni !!
Marco Vasselli
A Massimo Casavecchia
© Tutti i diritti sono riservati
Alla bella persona che sei e a tutte le volte che mi hai aiutato. Grazie Massi

, , , , , ,

8 commenti

La svolta


 
..In ogni tema svolto..
dove l’esperienza mi ha più coinvolto..
nel problema risolto..
tranne l’enigma del tuo volto..
 
quand’anche un pizzico credi..
è stato molto..
 
ogni suggestione colta..
dalle origini del c’era una volta..
in ogni bivio della vita..
ad ogni svolta..
 
il tuo pensiero sol m’importa..
pillola …
o grande sporta..
 
che da inferni a sogni mi trasporta..
 
così immagino ogni fetta di tempo..
dove la vita è una torta..
 
dolci strati di gioia in me mai morta..
e vi affondo i denti  e mi lecco i baffi..
 
..con l’entusiasmo di una volta..
 
 
Poesia scritta da
 
jackmax
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 

4 commenti

Sogni


 
Sogni..
 sogni che insegui come una misione…
in cui ti chiudi come in prigione..
 
sogni..
sogni che cerchi ..
che si allargano..
come i sassi negli stagni..
 
sogni
chiusi al buio nei cassetti..
che rinneghi e butti in cassonetti..
sogni che ci vanno sempre più stretti..
 
sogni
di fuggire via..
di vecchie case e di una vecchia zia..
 
sogni..
parlando a chi non puoi..
sogni di una gloria che ci vede eroi..
 
sogni
a volte incubi o meglio..
che sembra paradiso il tuo risveglio..
 
sogni..
che torni indietro dove hai fallito..
e aggiusti tutto con un dito..
 
sogni..
gli esami di domani..
mentre ti addormi coi libri sui divani..
 
sogni..
sensa senso ed in altri panni..
sogni che si avverano dopo anni..
 
sogni..
di volare alto come il vento..
in cui ci credi e sei sgomento..
 
sogni..
di cadere o di morire..
sogni che non riesci mai a capire..
 
sogni..
ad occhi aperti..
o realtà in cui non sai specchiarti..
 
sogni..
dove provi passione e sentimenti..
dove hai pochi capelli o ne hai tanti..
sogni..
in cui assapori quel che metti sotto i denti..
dove  sei sincero e nalla vita menti..
sogni..
sempre diversi..
in cui ritrovi affetti persi..
dai quali   mai destarsi..
 
sogni..
che ti svegli e non ricordi..
mentre ti vesti perché è tardi..
 
sogni..
di un volto sconosciuto ed anonimo…
che ci svela le inquietudini dell’animo..
 
sogni..
un mondo dove abitiamo da sempre..
dove vediamo a giugno cosa faremo a settembre..
dove il destino  ci squarcia le tende..
che poi svegli la coscenza non ci scende..
 
sogni..
che anima e storia possiede entrambe..
pianeta dove in nostro spirito..
 
non ha bisogno  di gambe..
 
 
 
 
 
Poesia scritta da Jackmax
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 

7 commenti

Chiudi pista


 
 
Padroni del nulla..
se non dei propri pensieri..
nel calpestar notturne strade..
come solitari sentieri..
quando la città dorme..
non è ancora oggi ma non più ieri..
tacciono ovunque arti e mestieri..
e ormai rincasati gli ultimi avventori..
finito anche  il giro dei netturbini..
vago solo ..
accanto il suono dei passi sui san pietrini..
in quel privilegio di chiudere la notte..
senza essere vampiri..
seguendo i turni del lavoro ed i propri destini..
dalla quotidiana lotta..
per far mia la strada e questa città un pò mignotta..
possederne i segreti del silenzio..
nel rivederla com’era una volta..
quasi un fantasma o una foto distorta..
che lascio alle spalle varcando il portone..
ma ancora respiro aprendo la porta..
appoggio chiavi e vestiti mi infilo nel letto..
cigliegina sulla torta..
 
mi spingo nel sogno ..
oppure scrivo nell’alba che nasce..
 
di una notte mai morta..
 
Poesia scritta da  
 
Jackmax
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 
 

4 commenti

Senza Parole


 

11042009037

per te che non servono parole..

ascoltarti   è facile anche tra musica e rumore..

puoi esser distante chilometri..

assente per ore..

ma  sento ogni sfumatura del tuo umore..

perché ti ascolto col cuore..

sarà forse che lo lo circondi del tuo pensare..

in una telepatia d’amore..

accendo una sigaretta quando ti sento fumare..

sorrido e ti immagino ridere..

mi rabbuio del tuo piangere..

 

entrambi figli dell’astro solare..

ci nutriamo di ogni spicchio del suo splendore..

amanti del fuoco e schiavi del sole..

 

ci incantiamo nei falò assaporandone il calore..

il crepitio  la legna e il suo inconfondibile odore..

come  luna piena in cielo  guardata pochi istanti..

ci ha unito in tempi e notti distanti..

soli o con altri ..

comunque assenti..

guardar distrattamente  gli astanti..

senza parole..

circondato di sentimenti..

 

Poesia scritta da

Jackmax

© Tutti i diritti sono riservati

 

3 commenti

Il pozzo del desiderio


 

 

 

…Affacciati ..

Attingi pure..

E se vuoi Tuffati..

Nuotare puoi..

Ma non farlo con certezza…

A volte basta una carezza…

..Altre Ti ammazza.

Son pieno..

A volte secco…

Mi riempio e mi riaccendo..

Altresì mi spengo…

Brace che non da pace..

Sono acqua fresca e pura…

Una boccata d’aria…

Ti riempio oppur ti manco….

Non sempre ti sono al fianco…

..Indecifrabile e bizzarro..

Ho un mio orgoglio..

Spesso faccio come voglio..

Tu non c’entri..

Sono quadrifoglio in un prato d’erba voglio..

Capriccioso più di un armadillo..

 

..E allora dillo !!!!

 

Mi hai perduto ???

E’ un problema serio ..

perché….

Sono il pozzo del tuo desiderio!

Puoi avere tutto..

Cose belle a tutti i costi..

non badi ai prezzi..

..Ma senza me tu niente apprezzi..

Ti disperi hai miasmi..

Perché anch’io ho meccanismi..

Come universo e vita e l’amore che li guida..

La mia fonte non è infinita..

Non ho il tocco del mida..

Non mi fermo in un punto ..

Non t’arrabbiare..

 

Non troppo a lungo..

Muoio e rinasco…

Cambio volto..

in te irrompo oppure esco..

Creo e distruggo ciò che investo..

Non cercarmi in ogni dove ..

In ogni posto..

Sono altrove..

Parlami pure non ho risposte chiare..

Se il mio frutto nasce e muore…

Sono come te umano :Volubile profondo e vario …

Nasco ed ogni giorno muoio …

…Divento pensiero…

 

..Sono il pozzo del tuo desiderio…

 

 

Poesia e Foto di

JackMax

© Tutti i diritti sono riservati

 

 

2 commenti

Sacre sponde


 

 

…ricordo un fiume..

balconi di travertino tra’ le fronde..

noi bambini  affacciati da opposte sponde..

abbeverarsi a fontane  e poi  le corse…

sgridati da mamme ancor feconde..

foular neri e pancie rotonde..

mentre tiravamo con fionde..

ricordo berretto e straccali..

calze lunghe e fibbie sui calzari…

un  vecchio ponte di ferro..

per cambiar riva..

un pittore con cavalletto e sgabello..

noi incantati dal suo pennello..

lo zampillo di’acqua da una testa leonina..

ricordo una roma ..

che doveva essere molto prima..

case sul fiume e una fumosa osteria..

suggestione o forse sogni..

un tevere dove si facevano i bagni..

l’odore di legna e antichi forni..

i bottegai a far le stesse cose tutti i giorni..

vecchine con in testa  grossi orci…

cortili con pecore e porci..

cani rincorrere gatti che inseguivano sorci..

uno ieri che  sembrano vaneggi..

carrozze alzar polvere ai loro passaggi…

cavalli ovunque come dentro ai maneggi..

sotto una chiesa dove ora ci sono parcheggi..

ricordi  sbiaditi che  mi appartengono..

di un altra vita….

non quella di oggi..

 

 

 

Poesia scritta da

Jackmax

© Tutti i diritti sono riservati

 

 

 

Lascia un commento

Radici comuni


 
ecco..
germogliano.
piccole acerbe foglie..
timide si affacciano sui rami..
come  ospiti sulle nostre soglie..
crescono si aprono ed ingrandiscono….
sorridono ad un sole che gradiscono..
giorno per giorno si infittiscono..
pronte a godere della stagione..
hanno un senso e una ragione..
sventolano oppur immobili..
nella sintesi sono abili..
dai frutti godibili
in varie forme..
adorabili..
poi il..
T
R
O
N
C
O
iiwwwwwwwwwwwwwwnnnnnnnnwnnnnnnnwnnnnnnnnnwmmmwwwwwwnnnnnnnnnnnnwwwwwwwwwwwwnnnnnnnnnwmmmmm
…….
infine radici..
stabilità ..
anche su strapiombi e su pendici..
che annusano la terra come narici..
enormi oppur fine come alici–
 
senza di loro nessuna foglia nasce..
e niente cresce..
 
quelle dell’albero come le  nostre…
invisibili e celate….
mai ostentate..
eppur c’è chi ci giudica solo….
 
DA FOGLIE APPENA NATE..
 
..le nostre ingenue risate…
 
 
 
JACKMAX
 

Lascia un commento

Il magazzino dei ricordi


 
 
 
 
E’ UN VECCHIO CAPANNONE..
POCA POLVERE TRA ORDINE E CONFUSIONE…
TROFEI E COSE BELLE  FALLIMENTI..
L’INUTILE E LE STAMPELLE..
CRUCCE DEI MIEI CRUCCI…
PER QUANDO NON CORREVO MA ARRANCAVO..
TUTTO IL CUORE E LA SUA MENTE DALL’ORIGINE AL PRESENTE..
 
OGNI COSA VI E’ RIPOSTA..
LA DOMANDA E LA RISPOSTA..
 
ANCHE QUELLA PIU NASCOSTA…
SCAFFALI DEDALI NON SOLO ROSE E PETALI…
LA PORTA DEI RICORDI ED I SUOI CARDINI STORTI…
PICCOLE GEMME TRA’ LORO DISTANTI DIETRO SCATOLONI..
 
I QUOTIDIANI "PESANTI"…
AMAREZZE E SOGNI INFRANTI…
GLI AMORI IMPORTANTI E GLI ATTIMI FUGGENTI…
BENE IN VISTA O CELATO C’E’ TUTTO IL VISSUTO..
DA QUANDO SON NATO…
IL PRIMO BACIO TRA RISA E GELATO..
LA SCUOLA  E IL SOLDATO..
…IL LAVORO PASSATO…
CAMMINO MI PERDO CON LO SGUARDO RAPITO….
INCIAMPO…
LA MIA VITA IN UN DITO…
NIENTE E’ LOGICO O CRONOLOGICO..
TUTTO EMOTIVO E COME ALLORA LO VIVO…
NON C’E’ INIZIO NE ARRIVO…
OGNI ANGOLO UN BIVIO..
UN OGGETTO IN PIANURA O CLIVIO..
COSE MIE ED ALTRUI IN ANFRATTI BUI….
UNA LEI ED UN LUI..
AVANZO CURIOSO E RIVEDO UNA CENA O RIASSAPORO UN PRANZO..
LA TV IN BIANCO E NERO…
CAROSELLO..
I COLORI E LO SHOW DI COSTANZO..
RICORDI SBIADITI SCORDATI O MAI VISTI…
FORSE ESTRANEI…
COME UN FIUME IN MILLE RIVOLI..
MI SMARRISCO IN SOTTERRANEI E VICOLI…
LA NATURA INCONTAMINATA E PURA…
COME DANTE NELLA SELVA OSCURA..
DI UN ALTRA VITA FUTURA PASSATA E DA VIVERE O SCORDATA..
CERCO UN SENSO…
UN USCITA UN BINARIO VEDO UN RAGGIO…
TROVO UN LUCERNARIO…
 
ESCO E FUORI E’ GIA’ OGGI..
 
RAZIOCINIO ED EMOZIONE LASCIO DENTRO IL CAPANNONE…
MAGAZZINO DEI PENSIERI…..
 
….CI TORNO DOMANI…
…..O FORSE IERI…
 
 
 
 POESIA DI JACKMAX
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 

Lascia un commento

I magazzini del tempo


 
 
 
 
…Come ogni anno dopo un cammino lento..
varco le soglie del magazzino del tempo..
fuori anonimo casolare..
dentro fonte di meraviglie e stupore..
meridiane che proiettano ombre di ogni colore..
clessidre di ogni dimensione  segnano giorni ed ore..
pendoli  orologi e lancette dall’inconfondibile rumore..
 
tutto scorre e tutto gira..
 
ogni oggetto sembra aver propria vita..
al rintocco di un metronomo un piano suona senza dita..
procedo tra ingranaggi e meccanismi come fosse una gita..
non vedo pareti ne confini questa stanza è infinita..
lo spazio  funzione del tempo ..
e qui c’è tutto quello dell mondo..
 
inesorabile e lento..
 
malgrado il fuori procede dentro..
pulsa come il cuore che sento..
accellera come  sabbia di  clessidra al suo centro..
 
sedimenta ricordi come cerchi di un tronco reciso..
proiettando sogni di un momento preciso..
 
avvertiamo il tempo in quel sorriso..
come solco degli anni nel viso..
 
 data o numero impresso o inciso..
dalla nostra parte oppure inviso..
 
come un gioco cattivo che ci fà storcere il naso..
ne vorremmo il segreto come di pandora il vaso..
 
oggi ho tutto il tempo del mondo..
procedo trà sfere e contrappesi..e come sempre..
 
non ci fò caso..
 
 
 
 
 
 Poesia scritta da jackmax
 
© Tutti i diritti sono riservati
 
 
 
 

1 Commento

Fermata Manzoni ( 02 Agosto 2009 )


 
Questa poesia, senza pretesa artistica alcuna, nasce dall’incontro con Jack Max,
poeta anch’egli che porta avanti un blog simile al mio, riscuotendo un discreto successo anch’egli.
Tra una birra e un tramezzino, nasce questa poesia che prende il titolo dalla fermata della metropolitana da cui, il bar dove eravamo il 2 Agosto 2009 dista poco.
Buona lettura !!
 
 
 
 
 
 
Che volemo fa ?
e che voi fa ?
se capira’???
se semo visti na bira e mezzo fa
‘ntanto stamo quà
con calma
e mica stamo a lavorà
se parla a buffo, e chi ce capirà ?
 
L’Estate se ne va come acqua fresca
e stamo quì a sperà
che scrive poesie
è l’unica cosa che bene ce riesca
ce vò na bira fresca e questo basta
purchè quarcosa esca
du omini soli
come sti du girasoli
ala fermata Manzoni
e tanti giramenti de …
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Poesia e foto
 

Jack Max e Marco Vasselli
 
© Tutti i diritti sono riservati

 

 

   
   

3 commenti

Diario di un non scrittore

Perché, in fondo, non so scrivere

Virtualidades

Blog do jornalista e professor Solon Saldanha

遊民ジャーナル

我思わぬ 故に我なし

Il mio viaggio

I viaggi della vita attraverso il lavoro, il cibo, i luoghi, le curiosità, la musica, le esperienze vissute e attuali, un viaggio nel tempo in continua evoluzione.

bArfaNi bAbA

Me, My City and My Traveling

Bonnywood Manor

Peace. Tranquility. Insanity.

Luna

Pen to paper.

The tragedy kween

A boisterous introvert illustrating her way through life.

Desert flower

living in the vibe of my emotions

Has-sent-i-do-que.blog

Has sentido que...

sonidodeansar.wordpress.com/

Viaja a través de las páginas y escucha...

ladypdiaryhome.wordpress.com/

Everyone feels glum, distressed, or perturbed as a result of life's experiences; but if these feelings last for a long time, they disrupt your life. Learning to notice and identify these feelings and mastering the habits of a healthy lifestyle takes practice. I will be sharing my personal stories and stories of individuals (on emotional issues) whose names won't be mentioned. Most of these stories will be written in the first person narrative. Promising you a noteworthy read! Cheers!

Verses Inked©

We set the ink down, on the streets of the town. where Eternity Stand Confound.

lifehubhome.wordpress.com/

Short articles to bring inspiration to people.

Alescritor

Relatos cortos y proyectos de escritor

Prefiero quedarme en casa

Un blog sobre lo que me gusta escribir

Johnny Jones

Edinburgh author of the Zander Trilogy

#AMIGOSDECENA

NU E CRU!

Word to Picture

Graphic Recording and Visual Storytelling Services

AYUBOWAN LIFE

Wish For Long Life

📖 Gioia per i libri 📖

Recensioni - Poesie - Aforismi

THINK DIRECTLY

book of knowledge and information

Cinzia and Holger's Travel Blog

TRAVELLING WITH AN EXPEDITION TRUCK

Rachana Dhaka

Have a dream and live it. This is about my work, human rights, people in social field, law, poetry, opinions, knowledge, relationships, drawings, nature, love, imagination and whatever you can think of. ज़िन्दगी बिंदास जियो दोस्तों.

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quattordicesimo anno ♥     

K P RAM

Princess of my father..

IL CANTO DEGLI OCCHI

Possiedo il canto degli occhi, possiedo il profumo della dolcezza!

Omwony writes

Lifestyle | Entertainment

dokala.art.blog

مدونة صحفية.

Figlia dei Fiori "Poisoned Flower"

Mi guardo intorno, ma senza esagerare, traendo le conclusioni che condizionano la mia vita.

ilpensierononlineare

Riflessioni e sguardi non lineari sulla Psicologia

La Mente Creativa

Blog a cura di Leonardo Scala

necessito arte

la chiave è comunicare

Màvadoetorno

Voglio sconfinare, andare al di là di qualsiasi orizzonte del pregiudizio per godermi l'infinito della diversità

EfectiVida - Efectividad, organización, productividad y desarrollo personal

En EfectiVida hablamos de eficacia, eficiencia y efectividad. También de gestión del tiempo, productividad, organización y desarrollo personal. Pero todo, sin olvidar las cosas IMPORTANTES. Porque… ¿para qué serviría la efectividad si no nos ayuda a disfrutar de la vida?

Prophetpedia

Trending facts and tech Stuffs

Ex Floppartista

Per volare alto imparai a cadere con stile!

Comodamentesedute

un angolo confortevole dove potersi raccontare

The other side to the knowns

Write what you feel, coz it doesn't make you fear

Dove una poesia può arrivare

"Leggere un libro non è uscire dal mondo, ma entrare nel mondo attraverso un altro ingresso" ~ Fabrizio Caramagna ~

VIHAAN

BEGINNING OF THE NEW ERA

The flower

Feel the words

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: